La ceramica vietrese candidata al patrimonio Unesco

Il consiglio regionale della Campania approva l'iniziativa per tutelare un'eccellenza della Costiera Amalfitana
di Redazione Ecampania.it - 09 Ottobre 2018
La ceramica vietrese candidata al patrimonio Unesco

Il Consiglio Regionale della Campania ha votato all’unanimità la proposta di chiedere l’iscrizione al patrimonio Unesco per l’arte della ceramica di Vietri sul Mare.

La proposta del consigliere Enzo Maraio è stata accolta positivamente dall’assise regionale che, nella mattinata di oggi, ha fatto sua l’idea approvando il progetto.

Ora, la Regione Campania può iniziare le pratiche per candidare una delle forme più seducenti e importanti dell’artigianato della Costiera Amalfitana all’Unesco, rafforzando così l’azione di tutela e promozione delle eccellenze che insistono e resistono sul territorio.

Enzo Maraio, consigliere del Partito Socialista, firmatario della mozione, spiega le ragioni di una proposta: “La ceramica artistica di Vietri sul Mare è la sintesi di un importante patrimonio storico del nostro territorio, rappresentato in buona parte nel Museo che oggi ha sede presso Villa Guariglia a Raito di Vietri sul Mare. A ciò bisogna aggiungere il lavoro straordinario che i ceramisti di oggi continuano a fare, tutelando da un lato la tradizione artigiana senza dimenticare la ricerca e la sperimentazione. Le tante botteghe artigiane presenti a Vietri sul Mare, ognuna diversa per stile di produzione, sono una ricchezza da tutelare”.

Del tema s'era parlato già qualche tempo fa quando l'idea, lo scorso aprile, aveva iniziato a raccogliere consensi e apprezzamento sul web e non solo in Costiera.

La tutela e la valorizzazione di un'eccellenza dall'alto valore storico e culturale rappresenterebbe anche un importante volano di sviluppo economico per il territorio e per l'intero comparto turistico. 

salerno