Con “Porto di Parole” Salerno diventa la città delle narrazioni differenti

Sesta edizione per la manifestazione che si svolge nel quartiere Santa Margherita
di Redazione Ecampania.it - 23 Maggio 2018
Con “Porto di Parole” Salerno diventa la città delle narrazioni differenti

Porto di Parole” è il nome dell’evento, pensato sei anni fa da Saremo Alberi, che quest’anno scommette, ancora una volta, sulla forza dei sogni e dei racconti, partendo dai più piccoli senza dimenticare i narratori per eccellenza, i genitori e i nonni.

Venerdì 25 e sabato 26 maggio 2018, dalle ore 19.00, l’area pedonale del quartiere Santa Margherita, a Salerno, diventerà la città delle parole, un luogo nel quale sarà obbligatorio raccontare.

Venti, tra scrittori ed illustratori, e altre venti, tra associazioni e realtà del terzo settore, saranno gli artefici di questo evento.

La mattina del 25 maggio Porto di Parole sarà interamente dedicato alle scuole. Ad aver risposto all’appello sono stati 11 istituti di Salerno. In quest’occasione la “ciurma” sarà composta da 800 studenti. A Topo Tip e Ciccio Pasticcio (all’anagrafe Andrea Ballabio) il compito di accogliere e condure i ragazzi nel fantastico mondo delle parole. Tra gli autori che terranno i laboratori ci sarà anche Laura Carusino di Rai Yo Yo.

Raccontare storie da regalare a chi ha voglia di ascoltare. Nel corso di Porto di Parole venti persone, tra mamme, insegnanti e nonni, daranno voce e fiabe e favole da leggere in compagnia. Un percorso iniziato ad aprile che, nel corso di queste ultime settimane ha “formato” dei veri e proprie "regalastorie". Leggere per comunicare, leggere per entrare nello sconfinato mondo della creatività che i libri riescono a tracciare parola dopo parola: sarà questo il gioco che sarà proposto a grandi e piccini.

IL PROGRAMMA

Il taglio del nastro ci sarà venerdì 25 maggio, alle ore 19.00. con i laboratori permanenti curati dall’Associazione Crenatura con il planetario: da Topo Tip, il personaggio della serie animata realizzata dal 2014 sa Studio Bozzetto & Co e già protagonista della collana di libri best seller ideata da Campanella ed edita dal 2003 da Giunti Editore; da Fanta Expo, che coinvolgerà grandi e piccini con i suoi illustratori e cosplay in un percorso colorato dedicato proprio alle narrazioni differenti.

I primi ad accogliere i visitatori del poliedrico villaggio saranno, alle ore 19.00, Luigi Pisani con le “Diverse favole… per diversi finali”, I Nuovi Scalzi con lo spettacolo itinerante “Nel paese della fabbrica delle parole” e gli allievi dell’Istituto Professionale “Trani” con la loro originale esibizione in costume.

A seguire, ci sarà lo spettacolo di percussioni “Che munnezza” degli Utungo Tabasamu che farà da sincopato preludio alla magia dell’equilibrismo con “il Filo del discorso” dei Catapulta, previsto alle ore 19.30.

Alle 19.45, Dario Cestaro presenterà la sua performance, che è anche un laboratorio, incentrata sui libri pop-up; Michele Neri, invece, alle 20.00 farà le sue letture ad alta voce su “Le avventure del paladino Astolfo” e, alle 20.30, sarà l’arte circense a trascinare i visitatori nel magico mondo di “Un Chapiteau Parapluie”.

Il teatro, i burattini, la musica, il linguaggio gestuale, la comunicazione spontanea con il pubblico saranno gli ingredienti con i quali Veronica Gonzalez imbastirà il suo show. Simona Gandòla farà volare la fantasia con “Mille e un granello” grazie alla sand art, la tecnica di illustrazione basata sulla realizzazione di disegni con la sabbia su di un piano luminoso, mediante il solo uso delle dita e dei palmi. Per finire, alle 22.00, tutti con il naso all’insù per ammirare i Cafelulè che, con loro danza verticale, regaleranno “Sogni di carta”.

Sabato 26 maggio sono otto gli eventi previsti in cartellone, oltre alle attività laboratoriali messe in campo dall’Associazione Creanatura, Topo Tip e Fanta Expo.

Alle 19.00 e alle 21.30 si potrà viaggiare con la fantasia all’interno di una mongolfiera: l’aerostato è quello dei fratelli Joseph Michel e Jacques Etienne Montgolfier, ricreato letteralmente e gonfiato insieme agli spettatori da Jordi Palet, Jordi Farrés e Pep Farrés della compagnia spagnola Farrés Brothers i Cia. Tra le meraviglie di quest’edizione ci sarà anche lo spettacolo di trasformismo sui trampoli con la compagnia Sicurteatro e le narrazioni della Compagnia Teatrale La Ribalta.

La musica corale sarà firmata dalle voci del Coro Pop diretto dal Mà Ciro Caravano; a seguire, i ritmi africani degli Utungu Tabasamu. Direttamente da Rai Yo Yo, alle ore 20.00 Lupo Lucio sarà a Porto di Parole con il suo “Vita da Lupi di Fiaba”. La magia delle parole che si fanno voce troveranno poi una nuova declinazione con lo spettacolo di Veronica Gonzalez ed il suo Teatro dei Piedi. A chiudere questa sesta edizione, alle ore 22.00, sarà la compagnia I Nuovi Scalzi con lo spettacolo di teatro narrazione dal titolo “Costellazioni. Pronti, partenza… Spazio!”.

Tutti gli eventi sono a ingresso libero.

 

 

salerno Data/e: da 25 Maggio 2018 a 26 Maggio 2018 Costo: gratuito La pagina Facebook di Salerno Porto di Parole