Musica. Il nuovo singolo di Bif è un omaggio al Cilento

Si intitola "Lunghezza d'onda" e celebra il luoghi di origine del giovane cantautore salernitano
di Redazione Ecampania.it - 09 Luglio 2019
Musica. Il nuovo singolo di Bif è un omaggio al Cilento

"Lunghezza d’onda" è il nuovo singolo del cantautore salernitano Bif, una canzone scritta per omaggiare la sua terra d’origine, il Cilento, nata sulla scia di un’improvvisazione durante un live del tour primaverile insieme al fido compagno d’avventura Stefano Fontana, chitarrista, e all’amico Massimiliano D’Alessandro, musicista e produttore.

Un’armonia di accordi, poi una melodia, qualche parola sussurrata e la convinzione di voler rimarcare che in Cilento si sta bene, al di là delle difficoltà che quotidianamente si affrontano.

Guardarsi in faccia e trovarsi sulla stessa lunghezza d’onda.

Un omaggio a quel paesaggio di cui Gioacchino Murat scrisse “Qui non si muore”, mentre osservava, dal Belvedere di San Costabile, a Castellabate, le bellezze che lo circondavano e gli si mostravano nitide agli occhi.

Lo stesso incanto che spinge un libraio di Acciaroli a serrare la bottega in anticipo per godere della magnificenza che questa terra sa regalare ai suoi abitanti: “chiuso per tramonto” è l’avviso che espone, ogni giorno, sulla porta dell’esercizio commerciale. Un obbligo morale a cui è difficile sottrarsi.

Il Cilento è una cartolina impressa nei cuori di tutti coloro che almeno una volta nella vita hanno avuto la fortuna di visitarne i luoghi.

E Bif esprime l'amore per questa terra non solo con alcuni riferimenti testuali, ma realizzando un video di accompagnamento che strizza l’occhio alle bellezze del Parco Nazionale del Cilento, in particolare alle spiagge e ai territori di Pollica e San Mauro Cilento, località in cui si reca per trovare ispirazione, locus amoenus dell’album d’esordio.

Dove il tempo scorre lento è più facile scorgere l’essenziale, misurarne il peso e trovarsi sulla stessa lunghezza d’onda.

Bif è lo pseudonimo di Stefano Bifulco, cantautore salernitano, classe 1990, che dopo alcune esperienze come musicista ha deciso di dedicarsi alla scrittura di testi, da sempre una delle sue passioni più vive.

Negli anni tra il 2013 ed il 2015 ha studiato canto con Germano Parisi e scrittura e composizione con Francesco Di Bella, maturando sotto il profilo artistico, umano ed emotivo.

"La stanza" è il titolo del suo esordio discografico, prodotto dall’etichetta Luma Records, uscito il 5 gennaio 2019.

salerno