Forza, il meglio è passato. Giorgio Pasotti al Teatro Aldo Giuffré

Lo spettacolo ripercorre le storie di noti personaggi del teatro e della letteratura italiana e internazionale
di Redazione Ecampania.it - 30 Gennaio 2019

Un mix di personaggi, storie e avvenimenti popolano uno spettacolo che attraversa diverse forme espressive: al Teatro Sociale “Aldo Giuffrè” di Battipaglia, sabato 2 febbraio, alle ore 21.00, va in scena “Forza, il meglio è passato”, per la regia di Davide Cavuti, che vede protagonisti l’attore Giorgio Pasotti e la ballerina Claudia Marinangeli.

Giorgio Pasotti è uno degli attori più apprezzati del cinema e della televisione italiana, inizia la sua carriera televisiva e cinematografica nel 1998. Debutta in teatro nel 2000, inanellando una seria di successi che lo portano a riprogrammare una carriera che si era sempre e solo manifestata tra piccolo e grande schermo.

Davide Cavuti è, invece, compositore per il cinema e il teatro: ha musicato film e spettacoli teatrali per Michele Placido, Rudiger Von Spiess, Pasquale Squitieri, Giorgio Albertazzi e Ugo Pagliai.

Pasotti e Cavuti hanno già collaborato a progetti teatrali importanti quali “Da Shakespeare a Pirandello” e “Sciuscià e altre storie”, entrambi rappresentati nei migliori festival e teatri italiani.

Lo spettacolo si ispira alla celebre frase di Ennio Flaiano “Coraggio, il meglio è passato” e, con la stessa ironia, ripercorre le storie di alcuni personaggi molto noti del teatro e della letteratura italiana e internazionale, e le varie epoche in cui hanno preso forma, cogliendo gli aspetti della vita dell’uomo quali l’essere, l’apparire, l’amore, la politica e il futuro.

“La rappresentazione teatrale – spiega il regista Davide Cavuti – vuole anche dar voce alle innumerevoli contraddizioni dell’individuo: come si vivono le ingiustizie e i dolori, il ruolo del destino e le scelte del singolo dettate dall’essenza e, spesso, anche dalla contingenza. Il tutto sarà messo in scena con grande ironia senza tralasciare, però, l’analisi dell’umano sentire in rapporto alle criticità ed ai problemi del vivere quotidiano. Seppur in una chiave tragico-umoristica, lo spettacolo vuol trasmettere un messaggio di difesa della vita di cui bisogna sempre saper apprezzare l’assoluta bellezza”.

Un ruolo centrale anche per il cinema e il teatro, che faranno sentire la loro presenza costante attraverso a riferimenti e citazioni di testi e capolavori di grandissimo impatto emotivo.

I momenti di danza, affidati alla ballerina professionista Claudia Marinangeli, proietteranno gli spettatori nei vari quadri che compongono lo spettacolo e che Giorgio Pasotti disegna, sotto la regia di Cavuti, coinvolgendo spesso il pubblico presente in sala.

Il costo del biglietto è di 25 euro settore centrale e 22 euro settore laterale. Previste riduzioni del 10% per under 12, over 65, iscritti a Cral e soci della Bcc di Battipaglia e Montecorvino Rovella.

Il botteghino del teatro è aperto dal lunedì al venerdì dalle 17.00 alle 20.00. Sarà possibile acquistare i biglietti anche la sera stessa dello spettacolo.

salerno Data/e: 02 Febbraio 2019 Costo: € 25,00 settore centrale/€ 22,00 settore laterale Telefono: 0828 303858, 338 1914455 La pagina Facebook del Teatro Sociale Aldo Giuffre'