Casalnuovo, premiate le eccellenze del Mezzogiorno

La cerimonia con Luigi Di Maio a Palazzo Lancellotti
di Redazione Ecampania.it - 23 Dicembre 2017
Casalnuovo, premia le eccellenze del Mezzogiorno

“L’Italia nei prossimi 10 anni diverrà il principale attrattore d’Europa per gli investimenti nel campo della moda, dell’artigianato, del ‘Made in Italy’. E’ un onore per me essere ospite della comunità di Casalnuovo perché sono realtà come questa che fanno ripartire il motore economico del Sud”. Così il vicepresidente della Camera dei Deputati Luigi Di Maio nel corso dell’intervento al convegno Mezzogiorno Eccellente che si è tenuto nella sala consiliare di Palazzo Lancellotti a Casalnuovo di Napoli. “Dobbiamo formare i giovani. Il valore aggiunto dell’Italia risiede nelle competenze dell’artigianato – ha aggiunto Di Maio – noi abbiamo già capito in che direzione orientare gli investimenti del futuro. Occorre adesso sottrarre soldi agli sprechi e indirizzarli in investimenti per il Mezzogiorno”.

Il sindaco di Casalnuovo di Napoli, Massimo Pelliccia, ha illustrato i risultati raggiunti dall’amministrazione comunale nella riqualificazione dei beni architettonici e storici della città sottolineando l’importanza della cultura come volano per la crescita del Sud, “Palazzo Lancellotti rappresenta un po’ il simbolo della nostra rinascita, di come è possibile investire bene i soldi pubblici per restituire alla comunità un bene che costituisce il fulcro della storia culturale e sociale di una città. Ringrazio il vicepresidente della Camera dei Deputati Luigi Di Maio per aver accolto il nostro invito ma ringrazio soprattutto i cittadini di Casalnuovo, sono loro i protagonisti della nostra rinascita.

Nel corso del convegno Gianluca Isaia, amministratore Isaia e Isaia Group, ha annunciato la realizzazione di corsi di formazione dedicati ai giovani del territorio napoletano che vogliano imparare l’antica tradizione della sartoria e l’istituzione di una scuola di lingua napoletana, “Abbiamo scelto di comunicare al mondo intero in due lingue – ha detto Isaia – l’inglese e il napoletano, perché la lingua partenopea è uno dei patrimoni più preziosi che abbiamo”.

Al termine del dibattito sono stati consegnati riconoscimenti ai cittadini “eccellenti” di Casalnuovo. A ricevere il premio, una copia delle chiavi storiche di Palazzo Lancellotti, sono stati Antonio Montanino, sarto e titolare Sartoria Montanino Antonio, Domenico De Luca, chef titolare storica pizzeria partenopea “Pellone”, Carmine Coppola, attore, ultimo erede della Maschera di Pulcinella, Raffaele Giglio, docente in Letteratura Italiana dell’Università Federico II di Napoli, Paola De Vivo, docente di Politiche per lo Sviluppo territoriale, Mario Barbato, pasticciere, ideatore della “Masanella”, Giuseppe Conte, sottufficiale dell’Arma dei Carabinieri già Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana, Francesco Iannelli, atleta paraolimpico, medaglia d’Oro nella disciplina del karate, Luigi Guerriero e Mario Giudice artefici della rinascita di Palazzo Lancellotti, entrambi impegnati nella direzione dei lavori di restauro. 

napoli