Riscoprendo antiche meraviglie: Villa San Marco a Stabia

Una dei complessi residenziali di epoca romana visitabili a Castellammare di Stabia
di Maria Cristina Napolitano - 10 Settembre 2015
Villa San Marco

La Villa San Marco di Stabia, l’antica Castellammare di Stabia in provincia di Napoli, è una imponente villa di epoca romana di particolare fascino e suggestione. Affreschi di estrema importanza storico-archeologica, una struttura molto ben conservata in cui è possibile addentrarsi per scoprire la vita quotidiana degli antichi romani che si recavano a Stabia per godere dell’ottimo clima, del paesaggio incantevole e delle ricchezze naturali, lasciano incantati il visitatore che rivive la storia attraversando le antiche stanze.

Villa San Marco fu individuata dagli scavatori borbonici nel 1749 ed esplorata per vari anni fino al 1754.

GUARDA LA GALLERIA FOTOGRAFICA DI VILLA SAN MARCO

Lo scavo moderno della villa ebbe inizio l’11 novembre del 1950, giorno in cui vennero individuate due colonne spiraliformi appartenenti al portico e un tratto di muro. In appena due mesi del porticato furono messi in luce due bracci con 17 colonne decorate in stucco a spirale e una doppia colonna angolare (distrutte nel terremoto del 23 novembre 1980).

L’opera di scavo continuò con successo fino al 1962. Dopo questa data ci si concentrò soprattutto sul restauro di affreschi e di ambienti.

La villa, il cui nome convenzionale deriva da una cappella ivi costruita nella seconda metà del Settecento, ha un’organizzazione planimetrica che segue un duplice orientamento: la maggior parte del complesso asseconda l’andamento della collina, nell’intento evidente di disporre i settori più rappresentativi in posizione panoramica di fronte al mare e al Vesuvio, mentre l’orientamento del quartiere termale è ricalcato su quello dell’impianto urbano adiacente alla villa, rilevato da Weber nel 1759.

L’impianto di villa San Marco risale alla prima età augustea. In questa prima fase la villa era di dimensioni minori. L’inizio della seconda fase, che con varie interruzioni e riprese si protrarrà fino al momento dell’eruzione, è stato posto nel primo quarto del I sec. d.C. Con l’ampliamento in età claudia la villa si arricchisce di un portico verso il lato meridionale. 

napoli Durata:
45 Minuti
Costo: Gratuito
Da novembre a marzo 08.30 - 17.00; da aprile a ottobre 08.30 - 19.30
Telefono: +39 081 8575347 Tipo: sito archeologico Sito Mibact