Vita, amore, anarchia: 20 anni senza Fabrizio De André

Pompeilab celebra il grande artista genovese con l'esibizione di una big band di 21 artisti
di Marco De Rosa - 07 Gennaio 2019
Vita, amore, anarchia: 20 anni senza Fabrizio De André

A 20 anni dalla morte di Fabrizio De André, torna al Pompeilab il classico appuntamento dedicato all’artista genovese dal titolo “Vita, amore, anarchia”, in programma venerdì 11 gennaio 2019 presso il locale sito all’ex depuratore di via Astolelle.

“In concomitanza con il ventennale della morte del cantautore genovese – hanno spiegato gli organizzatori - abbiamo deciso di riunire le forze e di non farci sfuggire l’occasione di rievocare le sue memorabili ballate. Sarà una fantastica serata di musica, omaggio a uno dei più grandi parolieri di sempre”.

Quella di De André è una vita geniale, da ripercorrere attraverso la sua musica. Una big band di 21 artisti - Alfonso Bruno, Antonella Bianco, Antonio Florio, Carla Freddo, Chiara Carnevale, Claudio Cesarano, Fulvio Di Nocera, Gennaro Cannavale, Gerardo Attanasio, Giovanni Cinque, Laura Celentano, Marco Russo, Mariella Ferrone, Mario Paolucci, Massimo Cordovani, Massimo Rosa, Maurizio D’antonio, Pietro De Cristofaro, Riccardo Marconi, Rocco Traisci, Rosario Esposito - condurrà questo viaggio in profondità tra il senso dell’ironia e del dramma che contraddistinguono l’artista, tra il suo coraggio e la misura, ma anche attraverso le letture preferite e i suoi personaggi, appartenenti a un sottoproletariato che sfugge alla politica, anarchici e idealisti.

A presentare la serata sarà Valeria Impagliazzo, l'ingresso è a sottoscrizione libera.

napoli Data/e: 11 Gennaio 2019