Notturno a Pietrarsa con Karma

Uno spettacolo a 360 gradi, tra teatro, musica e storia
di Redazione Ecampania.it - 29 Aprile 2019
Notturno a Pietrarsa con Karma

A grande richiesta del pubblico torna, fra i padiglioni del Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa,Notturno a Pietrarsa", uno spettacolo itinerante, dalle origini ai giorni nostri, in programma venerdì 3 maggio 2019, alle ore 21.00.

Karma, in collaborazione con il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa e la fondazione Fs, è lieta di presentarvi "Notturno a Pietrarsa": uno spettacolo unico nel suo genere che sta riscuotendo un gran successo di pubblico dal 2016.

Una viaggiatrice dell’800 farà da file rouge raccontando la storia e le storie che anticiperanno le scene che gli spettatori vedranno: così, Re Ferdinando II, racconterà della Napoli-Portici; si rivivrà il drammatico eccidio di Pietrarsa con un corto teatrale fra le locomotive e sarà possibile conoscere la storia di un mendicante ai tempi del dopoguerra.

Le parole del regista Antonio Ruocco: "Lo spettacolo ha come tema principale il viaggio. Viaggio inteso come viaggio nella storia, nei ricordi, nella memoria e nel museo. Da re Ferdinando II al drammatico e commovente eccidio di Pietrarsa, passando per la littorina. Uno spettacolo itinerante che è un contenitore di memoria con momenti altamente drammatici, altri più divertenti, altri nostalgici. Sono 3 anni che collaboriamo col Museo, e in questi tre anni abbiamo visto la crescita del Museo grazie al direttore Orvitti, che è aperto a queste iniziative. E' l'esempio lampante della parte sana dell'Italia che ama fare Cultura"

Antonio Raia, vicepresidente di Karma sostiene: "Per me che mi occupo delle fonti storiografiche è stata un'emozione ripercorrere la storia di questo posto. Un posto che nasce per volontà di Ferdinando II e che con l'unità d'Italia perde la sua identità originale. Ma ne acquista poi un'altra...come una crisalide che cambia e diventa sempre più bella. Oggi questo museo è una perla di rara bellezza che accoglie tanti visitatori e ci permette di realizzare tanti progetti in collaborazione con la fondazione."

Per partecipare all'iniziativa è obbligatoria la prenotazione inviando un messaggio o whatsapp al numero che trovate in basso. 

Il contributo di partecipazione è di 15 euro, compreso di biglietto di ingresso al museo, ridotto 10 euro (6-10 anni).