Napoli. Torna la tradizionale festa in onore della Madonna del Carmine

Come da tradizione a Luglio, la rievocazione dell’incendio del campanile
di Giuseppe Scarica - 04 Luglio 2016

Torna a Napoli, la festa dedicata a Maria SS del Monte Carmelo. Una festa che coinvolge migliaia di fedeli, sia nei giorni precedenti la festività, fissata il 16 luglio, che la sera precedente, con lo spettacolo pirotecnico e il tradizionale incendio del campanile del Santuario.

La festa del Carmine è l'ultima festa religiosa a Napoli che si sostiene coi soli fondi pervenuti dai fedeli. Ha origini antichissime e trova il suo culmine nel tradizionale incendio del Campanile, nel quale l'intera struttura di 75 metri di altezza (il campanile è il più alto della città) viene completamente rivestita da piogge di fuoco ad imitare un vero incendio che viene spento solo nel momento in cui arriva il quadro della Vergine del Carmine. Purtroppo per quest'anno, a causa dei lavori di ristrutturazione che riguardano anche il campanile, il tradizionale e suggestivo incendio non ci sarà, nonostante il fatto che nel programma è menzionato questo momento.

Ai tempi di Masaniello, c'era l'usanza di fingere un attacco ad un fortino in legno costruito in piazza del Mercato per poi chiudere la rappresentazione con l'incendio dello stesso. Masaniello, era uno dei capi dei lazzari che assalivano il fortino, e la sua rivolta iniziò proprio durante i preparativi della festa del Carmine. Durante il regno dei Borbone, i sovrani di Napoli omaggiavano la Vergine, regalando ogni anno due barili di polvere pirica per gli spettacoli esterni. Nel secolo scorso, la festa richiamava folle da ogni parte della città e della provincia, caratteristiche erano le bancarelle dei venditori di impepate di cozze, di cocomeri, e soprattutto la tradizione casalinga del tarallo e della birra al balcone di casa propria mentre si ascoltavano le canzoni radiodiffuse per le vie del quartiere.

Questo il programma ufficiale

Mercoledi 6 Luglio

ore 10.00 Celebrazione Eucaristica Presieduta da S. E. Rev.ma Mons. Filippo

Domenica 10 Luglio ore 10.00 141mo Anniversario dell'Incoronazione dell'Icona della Madonna Bruna Celebrazione Eucaristica Presieduta da S. E. Rev.ma Mons. Antonio Di Donna Vescovo di Acerra.

Mercoledi 13 Luglio

ore 10.00 Celebrazione Eucaristica Presieduta da S. E. Rev.ma Mons. Gennaro Acampa Vescovo Ausiliare dell'Arcidiocesi di Napoli.

Venerdì 15 Luglio

ore 10.00 Dalle ore 7.30 fino alle 13.00 solo durante l'intervallo tra le varie messe, sarà possibile salire e venerare da vicino l'Icona della Madonna Bruna orario SS. Messe 7 ­ 8,30 ­ 10 ­ 11.30 ­ 13.00 ­ 17.30 ore 19.00: Primi Vespri della Solennità di M. SS. del Monte Carmelo presieduti dal M.R.P Luciano M. Di Cerbo, Commissario Generale dei PP. Carmelitani ore 22.00: Veglia di Preghiera Mariana

Festa esterna Martedì 15 Luglio

 ore 20.00: Accensione delle luminarie della ditta Cesarano di Torre del Greco ore 24.00: Spettacolo pirotecnico

Sabato 16 Luglio

Solennità di M. SS. del Monte Carmelo orario SS. Messe: 6 ­ 7 ­ 8 ­ 9 ­ 10 ­ 11 ­ 12 (supplica) ­ 13 ­ 17.30 ore 19.30: Concelebrazione Eucaristica in Piazza Carmine presieduta Em.za Rev.ma il Sig. Cardinale Crescenzio Sepe Arcivescovo Metropolita della Arcidiocesi di Napoli

Novena del Carmine 6 ­ 14 Luglio

Ogni sera ore 18.15 ­ S. Rosario animato dalle varie realtà della Basilica Mercoledì 6 luglio Inizio del novenario in preparazione alla Solenne Commemorazione della B. V. Maria del Monte Carmelo, con omelia per il Don Eustachio Imperato Superiore Provinciale d'Italia della Società San Paolo. Ogni sera: Ore 18,15: S. Rosario animato dai membri della “Famiglia Carmelitana”. Ore 19,00: 6­9­10­

13 luglio: S. Messa. 7 luglio: Adorazione Eucaristica. 8 ­ 12 luglio: Canto dei Vespri. 11 luglio: Celebrazione dell’Inno AKATHISTOS.

14 luglio: Celebrazione della Parola, consegna dello Scapolare e rinnovo dell’impegno per quanti già lo indossano.

 

napoli Data/e: da 06 Luglio 2016 a 17 Luglio 2016