Napoli festeggia Santa Lucia che viene dalla Svezia

Undici giovani del liceo musicale Nordiska Musikgymnasiet di Stoccolma canteranno inni tradizionali natalizi
di Redazione Ecampania.it - 07 Dicembre 2018

Per la prima volta una delle tradizioni più amate di Svezia arriva a Napoli: la Festa di Santa Lucia.

Domenica 9 dicembre 2018, alle ore 18.00, il sagrato della Basilica di Santa Maria Maggiore alla Pietrasanta sarà illuminato dal corteo di Santa Lucia, composto da undici giovani del liceo musicale Nordiska Musikgymnasiet di Stoccolma, che canteranno gli inni tradizionali natalizi.

Il concerto è organizzato dall'Ambasciata di Svezia e dal Consolato Onorario di Svezia a Napoli, in collaborazione con il Polo Pietrasanta Onlus. L'inaugurazione sarà affidata all'Ambasciatore di Svezia, Robert Rydberg.

A seguire, una degustazione di glögg (bevanda calda speziata) e pepparkakor (biscotti speziati). Per i più piccoli verrà servita una bibita tradizionale natalizia.

Per chi non potesse partecipare al concerto di Napoli, il coro si esibirà lo stesso giorno all'IKEA di Afragola alle ore 14.00.

Santa Lucia è originaria di Siracusa ed esistono diverse versioni in merito a come questa tradizione sia arrivata dall’Italia in Svezia. L'aristocrazia settecentesca svedese introdusse un'usanza che prevedeva che, la mattina del 13 dicembre, la figlia maggiore vestisse i panni di Lucia e servisse la colazione a letto ai genitori. Santa Lucia, adesso, si festeggia in tutta la Svezia: all’alba del 13 dicembre, migliaia di bambini e adolescenti illuminano il buio invernale con canti, dolci e candele. In ogni angolo del Paese, nelle famiglie, scuole, asili, uffici, negozi, ci si riunisce per ascoltare le incantevoli melodie natalizie e per festeggiare la luce in attesa del Natale. Il corteo di Santa Lucia arriva anche nelle prigioni, negli ospedali, nelle case di riposo e in altri luoghi in cui la mobilità è più difficile. E proprio questa l’idea di Santa Lucia: non bisogna cercarla, viene lei ovunque, e porta la luce dove c’è il buio.