Liturgia e passione per la Settimana Santa a Procida

Tradizione e fede per una delle celebrazioni più sentite sull’isola: il programma completo degli eventi
di Marco De Rosa - 16 Marzo 2016
Liturgia e passione per la Settimana Santa a Procida (Foto di Simona Florentino)

Come ogni anno, riprendono le celebrazioni della settimana santa a Procida. Nella piccola isola incantata a largo della acque del golfo di Napoli, una serie di eventi, iniziati da giovedì 10 marzo e fino al lunedì in albis, 28 marzo, tra liturgia e tradizione.

Il primo rito della Settimana Santa a Procida è la processione degli Apostoli, organizzata dall’Arciconfraternita dei Bianchi. Dopo la “Lavanda dei piedi”, i dodici apostoli indossano la veste di confratello, si incappucciano e con una croce sulle spalle, sfilano in processione per le strade dell’isola, soffermandosi in diverse chiese.

Al mattino presto del venerdì comincia la veglia funebre alla statua lignea del “Cristo morto” presso la chiesa di Tommaso d’Aquino, sede della Congrega dei Turchini. Da qui parte un corteo che accompagna la statua del Cristo e quella dell’Addolorata all’Abbazia di San Michele.

È da Terra Murata che parte la “Processione dei Misteri”. Nata nel ‘600 ad opera dei Gesuiti, questo rito del Venerdì Santo, localizzato inizialmente solo nell’antico borgo, si è progressivamente diffuso e ampliato. La sua peculiarità è quella di permanere nelle differenze poiché, pur riferendosi sempre ad episodi biblici, alla vita, alla passione e alla morte di Cristo, si rinnova di anno in anno. I suoi Misteri, realizzati con inventiva dai procidani di tutte le età, percorrono l’isola preceduti da un’inconfondibile squillo di tromba seguito da tre colpi di tamburo.

Ma è nelle sere antecedenti alla Pasqua, che il suono penetrante della tromba arriva, come un lamento lacerante, nelle case da vari punti dell’isola; è un avvicinamento all’evento, un modo per prepararsi ad esso.

L’organizzazione della processione è affidata alla Congrega dei Turchini. Il coinvolgimento dell’isola è totale, già i piccoli appena nati vi partecipano: vengono abbigliati da angioletti della Passione, indossando un vestito nero riccamente ricamato in oro ed un copricapo con pennacchio; i giovani, invece, realizzano e portano i Misteri, che con il crescere dell’età diventano sempre più impegnativi e pesanti. La processione prosegue con i confratelli della Congrega, che trascinano catene rumorosamente per le strade e gli altri simboli della Passione; a seguire arrivano le statue e, infine, quando il silenzio della folla si fa assordante, arriva la statua lignea settecentesca del Cristo morto, accompagnata dalle note della Jone di Errico Petrella.

La manifestazione è stata realizzata grazie all’aiuto del comune di Procida, della Congregazione dell’Immacolata dei Turchini, dell’Arciconfraternita dei Bianchi, dell’associazione “I ragazzi dei misteri” e di “L’isola dei misteri”, della banda musicale Città di Procida, Pleiadi Chorus e dell’assessorato al turismo, cultura ed eventi dell’isola di Procida.

Ecco il programma completo:

Venerdì 18 marzo
Ore 19.00
, Marina di Chiaiolella – ‘O menerio a San Giuseppe.

Sabato 19 marzo
Ore 19.00,
Chiesa Santa Margherita – Inaugurazione mostra fotografica sui riti della settimana santa.

Domenica 20 marzo
Ore 10.00
- Grancie dell’isola. Processione delle Palme.

Da lunedì 21 a giovedì 24 marzo
Inizio settimana santa
- Visita alla cittadella dei misteri per scoprire le tecniche di ideazione dei Misteri della processione del Venerdì Santo;
Ore 19.00 – Congrega dei Turchini, Canto del Miserere.

Giovedì 24 marzo
Ore 18.00
, Chiesa di Sant’Antonio da Padova – Santa Messa degli apostoli con lavanda dei piedi;
Ore 19.00, antica chiesa di San Giacomo – In coena Domini;
Ore 20.00, Strade dell’isola – Corteo degli apostoli a cura dell’Arciconfraternita dei Bianchi;
Ore 21.30, Terra Murata – Cocerto di Pasqua della Banda Musicale Città di Procida.

Venerdì 25 marzo
Ore 5.00
, Congrega dei Turchini – Veglia di preghiera. Segue corteo del Cristo morto e dell’Addolorata verso l’Abbazia di San Michele;
Ore 7.30, Processione del Venerdì Santo per le strade dell’isola;
Ore 20.00, Solenne Via Crucis dall’Abbazia di San Michele alla Congrega dei Turchini.

Sabato 26 marzo
Ore 18.00
, cittadella di Terra Murata – inaugurazione delle esposizioni dei misteri della processione.

Domenica 27 marzo
Dalle ore 10.00 alle 12.00,
nelle chiese dell’isola – I riti della Pasqua;
Ore 20.30, chiesa di Santa Margherita – Concerto di Pasqua della banda musicale Città di Procida.

Lunedì 28 marzo
Ore 15.00
, lungomare Cristoforo Colombo – “Happening di Pasquetta”, musica dal vivo, dance, “Aperitive lounge”, sole e mare. Spettacolo musicale.

napoli Data/e: da 18 Marzo 2016 a 28 Marzo 2016 Telefono: +39 081 8109258, +39 081 8967516 Evento facebook, Comune di Procida – sito istituzionale, Comune di Procida – pagina facebook