Il Giorno della Memoria al San Carlo di Napoli

Lunedì 27 gennaio 2020, al Memus, la proiezione del documentario “The Short Life Of Anne Frank”
di Redazione Ecampania.it - 23 Gennaio 2020

Il Teatro di San Carlo di Napoli, che da molti anni dedica importanti iniziative alla Giornata della Memoria, lunedì 27 gennaio 2020 ricorderà quella che è una tra le più tragiche pagine della storia dell’Umanità.

Per l’occasione, la Fondazione Lirica offrirà a titolo gratuito, grazie all’Art Bonus, la visione al MEMUS del documentario “The Short Life Of Anne Frank” diretto e prodotto da Gerrit Netten, autore anche dei testi insieme a Wouter van der Sluis. Musiche di Vincent van Rooijen.

La proiezione è programmata ogni mezz’ora a partire dalle ore 10.00 sino alle ore 16.00.

Sarà offerta, inoltre, sempre a titolo gratuito, una visita guidata alla mostra in corso al Museo Storico del San Carlo, dal titolo “Fiabe al Museo”.

Ad accogliere i visitatori per l’intera giornata, saranno i tirocinanti del MEMUS e dell’Archivio Storico protagonisti di una delle innumerevoli iniziative di formazione curate dal Massimo Partenopeo.

Il documentario “The Short Life of Anna Frank” è uno spaccato, narrato attraverso questa vicenda privata di una famiglia, sulla Seconda Guerra Mondiale e sulla persecuzione degli ebrei. Una grande lezione sull’Olocausto.

Sempre attento ai grandi valori storico sociali, il Teatro di San Carlo ha profuso negli anni notevoli forze per rendere un doveroso e alto omaggio alle vittime dell’Olocausto, organizzando iniziative di notevole rilievo.

Ancora impressi restano i Canti di prigionia di Dallapiccola – appartenenti alla cosiddetta protest-music – e interpretati molti anni fa dall’Ensemble Strumentale e Coro del San Carlo, sulla cui genesi così si espresse il musicista: "Stavo lavorando alla mia prima opera Volo di notte quando presero a circolare strane voci che il fascismo potesse dare il via, dopo l'esempio hitleriano, ad una campagna antisemita... Avrei voluto protestare, ma insieme sentivo che ogni mio gesto sarebbe stato vano e solo attraverso la musica avrei potuto esprimere la mia indignazione...".

Oltre a particolari esecuzioni, numerosi si contano gli artisti che negli anni hanno aderito con grande sensibilità all’invito del teatro come il celebre violinista Fabrizio Von Arx, il compositore Gaetano Panariello, i violini Primi dell’Orchestra del San Carlo Cecilia Laca, Gabriele Pieranunzi così come innumerevoli sono state le esecuzioni dell’Orchestra, del Coro e del Coro di Voci Bianche.

napoli Data/e: 27 Gennaio 2020 Pagina fb Teatro San Carlo