I depositi di Capodimonte: Storie ancora da scrivere

Il museo apre i suoi magazzini e mette in mostra i suoi capolavori fino al 15 maggio 2019
di Redazione Ecampania.it - 20 Novembre 2018
I depositi di Capodimonte: Storie ancora da scrivere

Il Museo di Capodimonte apre i suoi magazzini e mette in mostra i suoi capolavori: dipinti, statue, arazzi, porcellane, armi e oggetti di arti decorative provenienti unicamente dai cinque depositi del museo napoletano, saranno i protagonisti dell’allestimento dal titolo “Depositi di Capodimonte. Storie ancora non scritte”, aperta al pubblico dal 20 dicembre 2018 al 15 maggio 2019.

Il percorso espositivo è il secondo capitolo di una trilogia di esposizioni, iniziata con #CartaBianca nel 2018, che ha avuto il senso di sfidare il principio costitutivo del museo, proponendolo non più come entità statica e immobile, presunta lezione magistrale, ma come luogo di libertà, di creatività, di potenziale espressivo.

I depositi, considerati spesso come universi chiusi, polverosi, custodi impenetrabili con tesori nascosti e ignorati, sono in realtà il luogo originato da scelte umane, identificano un’epoca e, attraverso la selezione delle opere fatte dagli uomini, rendono possibile rintracciare un gusto, una ragione storico artistica, una esigenza conservativa.

Per la foto si ringrazia: Mauro Fiorese - Tresaure rooms del Museo Nazionale di Capodimonte – Napoli, 2015 - Courtesy: Boxart, Verona (Italia).

napoli Data/e: da 20 Dicembre 2018 a 15 Maggio 2019 Costo: 12 euro intero, 8 euro ridotto La pagina evento su Facebook, La pagina Facebook del Museo di Capodimonte, Il sito internet del Museo di Capodimonte