Dante e Antignano, mercati e metropolitane

Visita guidata al piccolo borgo napoletano situato tra l'Arenella e il Vomero
di Redazione Ecampania.it - 04 Dicembre 2018

Qual è l'origine del termine “Antignano”? Dove avvenne per la prima volta il miracolo di San Gennaro? Di queste e di altre vicende è custode un piccolo borgo, tra l'Arenella e il Vomero, dove Erika Chiappinelli, guida autorizzata della Regione Campania, condurrà una visita guidata domenica 9 dicembre 2018, alle ore 10.30.

Si parte dalla Basilica di San Gennaro ad Antignano per visitare il borgo, che oggi fa da sfondo, ogni mattina, ad un coloratissimo mercato napoletano.

Qui, alla fine del 1400, Gianni Pontano, poeta e ministro di Ferrante I e di Alfonso II d'Aragona, fece costruire la sua “casa di campagna”, dove si dedicava allo studio e alle letture e dove riuniva le sue amicizie accademiche, nei famosi giardini.

Il tour prosegue verso la metropolitana di Quattro Giornate, dedicata alla Resistenza di Napoli durante la seconda guerra mondiale. La stazione fa parte del circuito delle stazioni dell'arte ed è stata realizzata dall'architetto Domenico Orlacchio nel 2001. 

A seguire, visita alla fermata di Piazza Dante, anch'essa stazione dell'arte, opera di Gae Aulenti, inaugurata il 27 marzo 2002 e realizzata da altri artisti quali Pistoletto, De Maria, Kounellis, Kosuth e Alfano.

La visita guidata terminerà in Piazza Dante, l'antico “Largo Mercatello”

La visita guidata si svolgerà con un minimo di 10 partecipanti prenotati. Il biglietto della metropolitana è a carico del singolo partecipante.

Il contributo richiesto è di € 5,00. La prenotazione obbligatoria entro le ore 23.00 di venerdì 7 dicembre.