Al MAV la mostra fotografica “Vesuvio. La nuova alba”

Fino al 30 giugno 2019, in esposizione gli scatti realizzati insieme agli studenti dell'Accademia di Belle Arti
di Giovanni Romano - 03 Giugno 2019
Al MAV la mostra fotografica “Vesuvio. La nuova alba”

Si intitola “Vesuvio. La nuova alba” il progetto espositivo promosso e finanziato dall’Ente Parco Nazionale del Vesuvio insieme con l'Accademia di Belle Arti di Napoli e che sarà visitabile gratuitamente dal 3 al 30 giugno 2019 nelle sale del Museo Archeologico Virtuale di Ercolano.

Alla conferenza stampa di presentazione il presidente dell'Ente Parco Nazionale del Vesuvio Agostino Casillo ha definito la mostra ''il risultato di un progetto su un lavoro durato oltre un anno e sul quale il Parco ha investito molto'' e Luigi Vicinanza presidente della Fondazione Cives che gestisce il Mav ''le immagini sono più forti delle nostre stesse parole, la potenza delle immagini sovrasta qualsiasi nostra definizione e di questo va dato merito a docenti e allievi dell'Accademia di Belle Arti''.

L’iniziativa a cura di Fabio Donato da un'idea di Maurizio Conte, consigliere dell'Ente Parco, e del curatore stesso, realizzata dalla Scuola di Fotografia dell’Accademia, nasce nell’ambito del complesso di azioni messe in campo dall'Ente Parco Nazionale a seguito del terribile incendio del 2017. Accanto alle indispensabili azioni di ripristino e recupero sul "suolo", l'Ente Parco ha aggiunto questa iniziativa per restituire mediante l'arte della fotografia il senso della volontà di rinascita di un contesto straordinario e poliedrico che è patrimonio del mondo.

“VESUVIO: la nuova alba” è un prodotto di Scuola dove gli sguardi degli studenti coinvolti seguono differenti orientamenti della fotografia. Immagini che illustrano luoghi carichi di storia come la Villa Augustea di Somma Vesuviana, Oplonti, gli Scavi di Ercolano e Pompei ma anche volti di chi lì abita e ci vive, capaci di suscitare emozioni e creatività in chi le osserva. Gli allievi, più volte accompagnati nel Parco Nazionale del Vesuvio e affiancati da esperti culturali e operatori dei settori rappresentativi dell'area, hanno avuto occasione nell'arco dell'anno accademico 2017 - 2018 di misurarsi con gli innumerevoli aspetti del territorio per poterli poi tradurre ed interpretare attraverso la fotografia.

“Queste immagini - spiega Fabio Donato - parlano di normalità, di quotidianità, di vite che si mescolano in un paesaggio unico e diverso, di un ambiente intriso di emozioni forti. E’ una narrazione a 360 gradi che si sofferma sulle atmosfere, sullo stupore e sulla cultura, nei dettagli di un paesaggio indimenticabile, per stimolare pensieri e creatività di chi le osserverà. Che è poi il ruolo di ogni arte, inclusa la fotografia”.

Cinquanta gli allievi dell’Accademia coinvolti nell’attività, duecento le immagini esposte, realizzate nel vasto territorio che ruota intorno al Parco, composto da 13 comuni su cui risiedono attività agricole, produttive, ricchezze archeologiche e artistiche, paesaggi mozzafiato. Per una complessità che mette insieme bellezza e distruzione per la presenza incombente del Vesuvio.

La Scuola di Fotografia dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, da più di 10 anni, lavora sulla cultura dell’immagine e sulla sua comunicazione visiva, approfondendola in tutte le forme e i generi. In occasione del progetto agli allievi è stata proposta una ricerca globale a tema unico per offrire loro la possibilità di misurarsi non solo con la ricerca accademica, ma anche con una reale esperienza professionale. Più volte accompagnati nell’Area del Parco Nazionale del Vesuvio e affiancati da esperti culturali e operatori dei settori rappresentativi dell’area, gli studenti hannoavuto l’occasione, nell’arco di un intero anno accademico da ottobre 2017 a giugno 2018 di misurarsi con gli innumerevoli aspetti del territorio per poterli poi tradurre ed interpretare attraverso la fotografia.

In occasione della mostra è stato realizzato un catalogo, edito da Paparo Editori, che raccoglie i contributi istituzionali dell'Accademia di Belle Arti di Napoli e del Parco Nazionale del Vesuvio insieme a note scientifiche del curatore e alle foto presenti in mostra.

La mostra sarà visitabile al Mav dal lunedì alla domenica dalle 10.00 alle 18.30.

Gli allievi che hanno partecipato all'intero percorso: Martina Amato, Anferova Kleopatra, Stefania Anicito, Fabrizio Bartolini, Carlo Belardo, Giorgia Bisanti, Cristina Bucciaglia, Selene Casparrini, Ivan Ceheuecos, Erica Cesaro, Maria Cimmino, Alessandra Coppola, Nadia Cortellessa, Emma Crimi, Immacolata Di Lillo, Pierferdinando Di Nuzzo, Luca Esposito, Francesco Ferone, Violetta Eleonora Gasparri, Paula Gonzales, Eva Herrero, Linda Iacuzio, Geremia Iodice, Roberta Lanza, Gaia La Rocca, Lucia Lippiello, Marco Mancini, Assunta Mansueto, Alessandra Mascarucci, Vincenza Mele, Carlo Mottola, Matteo Napodano, Rosa Notaro, Pamela Orrico, Silvia Pagliaro, Annacarmela Palomba, Sara Petrachi, Carla Petrone, Maria Cristina Puzio, Emanuela Rescigno, Silvia Russo, Claudia Scuro, Dario Terraglia, Alessia Valle, HuiWang, Nicolina Zeoli.

napoli Data/e: da 03 Giugno 2019 a 30 Giugno 2019 Costo: gratis La pagina evento su Facebook