Boscoreale. A Villa Regina il Museo del Parco Nazionale del Vesuvio

Il Polo culturale permetterà una conoscenza degli aspetti geologici, ambientali e storici del territorio
di Marco De Rosa - 18 Gennaio 2018
Boscoreale. A Villa Regina il Museo del Parco Nazionale del Vesuvio

E’ stato sottoscritto nella mattinata di giovedì 18 gennaio 2018 il contratto per i lavori di allestimento del Museo del Parco Nazionale del Vesuvio che sorgerà presso il Centro culturale - Auditorium di Villa Regina a Boscoreale.

Il Museo sarà articolato e ricco di contenuti scientifici e permetterà una conoscenza degli aspetti geologici, ambientali e storici del territorio del Vesuvio. Lo stesso s’integra sul piano del percorso di visita con l’allestimento multimediale, dedicato agli aspetti emozionali e culturali, stratificati nell’immaginario collettivo intorno alla storia del vulcano più famoso del mondo.

La realizzazione del Museo del Parco Nazionale del Vesuvio ha come obiettivo primario quello di potenziare e migliorare l’offerta turistica per il rilancio non solo delle strutture, ma anche del quartiere Villa Regina in cui sorge, che diventerà un polo per il turismo didattico e culturale.

"Quella odierna è una giornata storica per la nostra città  - ha commentato  il sindaco Giuseppe Balzano -. Arriva a conclusione il lungo iter per la realizzazione del Museo su cui abbiamo puntato e scommesso fin dall’insediamento della mia amministrazione. Questo è un grosso risultato per la nostra comunità . Il Museo  - aggiunge con soddisfazione il sindaco - contribuirà in maniera decisiva a rafforzare la vocazione turistica della città e a far conoscere la ricchezza del suo patrimonio culturale e naturale, e del suo tessuto di aziende e prodotti di qualità, che di sicuro avrà riflessi importanti anche sulla crescita economica. Il Museo  - prosegue il sindaco Balzano - è l’ultimo tassello della strategia  di valorizzazione della nostra città che a breve sarà la grande porta di accesso alla parte meridionale del Parco Nazionale del Vesuvio. Il tutto  - conclude  il primo cittadino - s’inquadra anche nella consolidata sinergia con la direzione del complesso archeologico boschese, tesa al potenziamento degli accessi all’Antiquarium “Uomo e ambiente nel territorio vesuviano” e all’adiacente Villa rustica di epoca romana, i cui lavori di ristrutturazione si completeranno nel corso dell’anno”.

L’associazione temporanea d’imprese che si è aggiudicato l’appalto avrà sessanta giorni di tempo dalla consegna del cantiere, per completare i lavori per la realizzazione di produzioni e allestimenti, con relativa posa in opera, di strutture espositive e scenografiche, di sistemi illuminotecnici, di tecnologie multimediali, produzione e acquisto di contenuti audio - video e relativi impianti elettrici e di sonorizzazione, progettazione e installazione di sistemi integrati multimediali e prodotti di comunicazione (progetto grafico pannelli scientifici), lavori di adeguamento degli impianti e di allestimento di unità ambientali nelle aiuole esterne.

Il progetto, di cui il Comune è capofila, è stato realizzato unitamente al Parco Nazionale del Vesuvio e all'Osservatorio Vesuviano, con la collaborazione della facoltà di Agraria della Federico II, ed è finanziato dal Ministero dell'Ambiente.

napoli