Eremo dei Camaldoli, Ipogei ellenistici e Valle delle Ferriere: si scopre la Campania

Visite guidate a cura della Sirecoop per sabato 11 e domenica 12 ottobre
di Maria Cristina Napolitano - 09 Ottobre 2014
Napoli Eremo dei Camaldoli

Alla scoperta della Campania con la Cooperativa Sire che ha in programma per sabato 11 e domenica 12 ottobre delle visite guidate all’Eremo dei Camaldoli, un percorso tra Piazza Bellini con le mura greche fino alla Necropoli Ellenistica di Neapolis e la mostra sugli scavi della metro e un itinerario alla Valle delle Ferriere.

Sabato 11 ottobre è in programma alle ore 10 la visita all’Eremo dei Camaldoli, tra arte e spiritualità. L’itinerario darà la possibilità ai visitatori di conoscere l’antico Complesso dell’ Eremo dei Camaldoli  sede, per 400 anni, dei monaci Camaldolesi, e fondato sulla collina dei Camaldoli da cui si gode un bellissimo panorama di Napoli, del suo golfo e della penisola Sorrentina.  Ancora oggi  questo luogo, attualmente retto dalle suore Brigidine, conserva un'impronta ascetica e mistica che continua ad attirare pellegrini e viaggiatori in cerca di pace.

Il raduno dei partecipanti è previsto alle ore 10:00 presso l’ingresso dell’Eremo dei Camaldoli in via Eremo 87, Napoli. 

La prenotazione è obbligatoria. E’ previsto un contributo organizzativo

Domenica 12 ottobre alle 10 è previsto un percorso che parte dalle mura di epoca greca di Piazza Bellini, passando per la mostra degli scavi della metro, l’illustrazione dei meravigliosi palazzi dell’area Vergini_Sanità fino alla sede dell’Associazione Celanapoli dove si comprenderà la magnificenza della Necropoli Ellenistica di Neapolis, traccia significativa della città greca. La visita all’Ipogeo dei “Togati”, preceduta da una proiezione video, illustra l’articolata stratificazione che caratterizza l’area. Successivamente i visitatori, introdotti nel monumento (databile tra la fine del IV e gli inizi del III sec. a.c.), potranno ammirare, intagliato nel masso tufaceo, un autentico unicum: l'altorilievo raffigurante una scena di commiato funebre.

L’appuntamento è alle ore 10:00 presso Porta san Gennaro (piazza Cavour – Napoli); la prenotazione è obbligatoria ed è previsto un contributo organizzativo.

Domenica 12 ottobre alle ore 10 la guida naturalistica Umberto Massimiliano Saetta in collaborazione con la Cooperativa sociale Sire condurrà i visitatori alla Valle delle Ferriere ad Amalfi, in provincia di Salerno. Il percorso, adatto anche ai bambini, parte dalla piazzetta di Pontone, prendendo la mulattiera che passa sopra la fontanina e poi davanti alla trattoria Antico Borgo. Si segue il sentiero principale lasciando a destra le due ripide scalinate e più avanti a sinistra, dopo un arco, l'inizio della lunga scalinata che porta ad Amalfi. Continuando verso l'interno della valle si scendono alcuni scalini e inizia la salita che conduce, fra stretti terrazzamenti, limoneti e vigneti che si stendono sopra il sentiero, fino alla sella a quota +310 slm. Di qui si percorre un sentiero lastricato, prima in ripida discesa e dopo aver superato con minimi saliscendi, fino ad un piccolo edificio dell'acquedotto. Oltrepassato il casotto, dopo pochi metri, si scende a sinistra e dopo alcune centinaia di metri si giunge alla Ferriera, si passa sotto l'arco dell'antico acquedotto arrivando così in riva al torrente Canneto. Salendo al lato del torrente fino ad arrivare nei pressi di un ponticello, dove poco più a monte c'è la Riserva Integrale dove è possibile ammirare in tutto il suo splendore la felce Woodwardia, la cui origine risale al periodo Terziario, tipica rappresentante di una flora tropical-montana che 70 milioni di anni fa caratterizzava le aree montuose di alcune regioni del Mediterraneo. Poiché è una delle poche testimonianze di quella antica flora, oggi è da considerarsi un vero e proprio “fossile vivente”.

Difficoltà del percorso: media (adatto anche ai bambini)

Abbigliamento consigliato:zainetto, scarpe sportive o da trekking e indumenti comodi, k-way.

Almeno 1 bottiglia d'acqua da un litro

Durata: dalle 10,00 alle 15,00

Lunghezza complessiva:  7 km ca

Quota massima: 300 mt s.l.m.

Appuntamento: a Pontone di Scala alle 10,00 all’ultimo parcheggio, quello della balconata vicino alla fontanina

Il percorso non prevede il ritorno a piedi al punto di partenza, che sarà raggiunto da Amalfi tramite una navetta pubblica per Pontone di Scala. Il biglietto è a carico dei partecipanti.

La colazione è a sacco ed è a cura dei partecipanti. È previsto un assaggio di vino

Contributo organizzativo: euro 10,00 - Contributo organizzativo SOCI Ass. Siti Reali: euro 8,00. La prenotazione è obbligatoria fino al giorno prima: 392 2863436 - cultura@sirecoop.it

napoli, salerno Data/e: da 11 Ottobre 2014 a 12 Ottobre 2014