Sentieri di Memoria, Storie e Teatro

La rassegna si terrà dal 25 al 28 ottobre 2018 nella Cappella Campestre di Santa Maria a Macerata
di Redazione Ecampania.it - 18 Ottobre 2018

“Sentieri di Memoria”, la rassegna ospitata nella Cappella Campestre di Santa Maria a Macerata in San Clemente di Caserta, riapre i battenti per la sesta edizione - in programma da giovedì 25 a domenica 28 ottobre 2018 - per raccontare storie e a far risuonare musica e parole.

Location dell'evento, un’antica chiesetta con un prezioso affresco del Quattrocento all’interno di un ampio spazio verde, che fu un cimitero fino ad una quarantina d’anni fa, e che vedrà, anche quest’anno, la consueta formula di teatro, concerti e impegno civile in tre serate di particolare interesse.

L’apertura, prevista per giovedì 28 alle 20.30, è lasciata all’attore casertano Pierluigi Tortora che della manifestazione è direttore artistico nonché ideatore, assieme a Bartolomeo Corbo.

Tortora presenterà il suo lavoro “Quando eravamo piccoli”, nato da un libro di racconti su fatti e personaggi della Caserta degli anni Ottanta.

A precedere la rappresentazione, una breve conversazione con Peppino Corbo, uno dei principali fautori della salvaguardia della cappellina e dello spazio circostante. Con lui si parlerà del “sogno” che i sanclementesi hanno a proposito di questo luogo.

Si prosegue venerdì 26, sempre alle 20.30, con la commemorazione dei 75 anni delle stragi naziste a Caserta grazie all’intervento degli studiosi Felicio Corvese, Giuseppe Angelone e Giovanni Cerchia che rievocheranno i tragici fatti dell’ottobre del 1943 durante la ritirata delle truppe tedesche. San Clemente, in particolare, ebbe un alto numero di vittime civili a causa di un palazzo che fu fatto saltare con delle mine. Ospite d’eccezione Luca Gianfrancesco, regista del docufilm “Terra Bruciata” che sta riscuotendo grande successo nelle sale e in vari concorsi cinematografici. Per l'occasione, sarà proiettato il trailer ed alcune scene dell’opera.

Domenica 28, alle ore 18.30, ci sarà la consegna del Premio “Santa Maria a Macerata” che, ogni anno, viene assegnato ad una personalità che si è distinta in campo artistico, sportivo o sociale e che abbia dei legami forti con il territorio.

Quest’anno la scelta è caduta su Elisa e Luigi Ferraro, fondatori della Fondazione “Giuseppe Ferraro” onlus, la quale opera a favore dei minori in difficoltà familiari. Con loro si parlerà dei problemi delle famiglie, di affido e di adozione.

La serata proseguirà con una delle più belle voci del panorama musicale campano e nazionale, Gianni Lamagna che, accompagnato dal musicista Gianluca Marino, proporrà il suo “Del penar d’amore, nelle canzoni di Napoli”, un raffinato concerto per voce e chitarra.

Come nelle migliori feste non potrà mancare il momento gastronomico con “Alla tavola di Donna Clizia”, organizzata e preparata dall’Antica Macelleria “F.lli Corbo” a base piatti della tradizione casertana rivisitati e serviti da figuranti in costume. Le cena, su prenotazione, è dedicata a Donna Clizia della Ratta, una donna del '600 andata in sposa a Giovanni Pagano, un nobile locale.

 

caserta Data/e: da 25 Ottobre 2018 a 28 Ottobre 2018 Costo: gratuito - cena su prenotazione Il sito web di Sentieri di memoria | Storie e Teatro, La pagina Facebook di Sentieri di memoria | Storie e Teatro