Sant’Agata dei Goti celebra "Un mondo di suoni"

Il borgo sannita aderisce, il 22 e 23 settembre 2018, alle Giornate Europee del Patrimonio
di Redazione Ecampania.it - 10 Settembre 2018
Sant’Agata dei Goti celebra "Un mondo di suoni"

Il Comune di Sant’Agata dei Goti, in provincia di Benevento, partecipa all’edizione 2018 delle Giornate Europee del Patrimonio in programma sabato 22 e domenica 23 settembre, con "Un Mondo di Suoni", intervento cofinanziato dal POC Campania 2014-2020. “Rigenerazione urbana, politiche per il turismo e la cultura. Programma regionale di eventi e iniziative promozionali”.  

La manifestazione si tiene in concomitanza con gli eventi di "Autunno Bandiere Arancioni" del Touring Club Italiano. 

Sabato 22 settembre, alle ore 18.30, sarà possibile prendere parte alla rievocazione storica dal titolo "Il miracolo delle reliquie". Si partirà da Villa Torricella fino a raggiungere lo spazio antistante la Chiesa di San Menna, dove avrà luogo la rievocazione del miracolo avvenuto al conte Roberto Drengot  tra il 1102 e il 1107 grazie alle reliquie di San Menna in Sant’Agata.

Secondo il racconto di Paolo Diacono, Roberto Drengot, conte di Alife, Caiazzo, Airola e Sant’Agata dei Goti, traslò le reliquie di San Menna Eremita da Caiazzo alla Chiesa di San Menna, ristrutturata come cappella comitale, in prossimità del castello di Sant'Agata de' Goti.

LEGGI LA NOSTRA GUIDA COMPLETA AGLI EVENTI DELLE GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO 2018 IN CAMPANIA

Alle ore 20.30 prenderà il via “Tufacea - notte bianca della cultura”, un percorso guidato ai monumenti, con partenza da Piazza Trieste, che si aprirà con un’escursione lungo il costone tufaceo, elemento naturale di grande fascino, scavato nei secoli dai due affluenti del fiume Isclero, Martorano e Riello.

La visita, a cura degli studenti dell’Istituto ISS Alfonso M. De’ Liguori, proseguirà ai monumenti principali della cittadina nella loro veste notturna: il Castello Ducale, con il Salone affrescato all’epoca di Carlo I Carafa, già duca di Maddaloni e dal 1703 signore di Sant’Agata de’ Goti; la Chiesa di San Menna, edificio del XII secolo intitolato al santo eremita vissuto sul Monte Taburno, dove si conserva un pavimento ritenuto il più antico dell’Italia meridionale; la Chiesa dell’Annunziata, edificio gotico con pregevoli affreschi nell’abside e nella controfacciata, tra cui uno splendido Giudizio Universale; la Chiesa di Sant’Angelo in Munculanis, edificio di epoca longobarda con una cripta caratterizzata da sepolture a scolatoio; la Chiesa di Santa Maria di Costantinopoli con l’annesso Monastero delle Suore Redentoriste, costruita nel Settecento sulle rovine di una precedente cappella, per volere di Sant’Alfonso Maria de’ Liguori, vescovo di Sant’Agata dal 1762 al 1775 e fondatore della Congregazione del Santissimo Redentore; la Chiesa di San Francesco con l’annesso complesso francescano, oggi sede municipale, con il soffitto affrescato dal celebre pittore Tommaso Giaquinto; la barocca Cattedrale dell’Assunta, fondata nel sec. X e affiancata da un bellissimo campanile a tre ordini, che conserva pregevoli opere artistiche ed una cripta romanica in cui sono visibili tracce di affreschi trecenteschi; il Museo Diocesano, inaugurato nel 1996 dall’allora cardinale Joseph Ratzinger, poi Papa Benedetto XVI, che conserva reperti di arte sacra e comprende la Sezione dei luoghi alfonsiani con oggetti legati alla vita di Sant’Alfonso Maria de’ Liguori.

Alle ore 22.00 ci sarà il concerto di KARIMA presso il Chiostro di Palazzo San Francesco.

Domenica 23 settembre, invece, alle ore 10.00 e 15.30 si terrà il Percorso dell’Acqua con partenza da Piazza Trieste per discendere verso i lavatoi di Reullo, Ponte Vigiano e risalire verso il ponte di Viale Vittorio Emanuele.

Alle ore 17.30, in Piazza Trieste, si terrà la Caccia al Tesoro. Ai partecipanti l’arduo compito di risolvere una serie di quesiti sulla storia e sull’arte, passando da luogo a luogo del centro storico di Sant’Agata de’ Goti e facendo tappe presso i più importanti monumenti storici, dando modo loro di conoscere un qualcosa di particolare di questa città.

benevento Data/e: da 22 Settembre 2018 a 23 Settembre 2018