Christian Summer Youth Fest

Oltre 700 giovani si sono dati appuntamento a Materdomini
di Redazione Ecampania.it - 09 Agosto 2019
Christian Summer Youth Fest

Dal 1 al 4 agosto scorso 700 giovani del Rns tra i 16 e i 30 anni provenienti da tutta Italia si sono radunati a Meterdomini, in provincia di Avellino, presso il Santuario di S. Gerardo, per il Christian Summer Youth Fest. Questo evento estivo è stato per tutti un tempo di evangelizzazione e di crescita personale.

I giovani hanno partecipato a momenti di preghiera comunitaria, di festa e di divertimento, di condivisione fraterna, alle celebrazioni eucaristiche e al roveto ardente. Tutto è avvenuto da parte dei giovani, protagonisti del CSYF, con un cuore desideroso di Dio e traboccante di gioia.

Il tema scelto per questo appuntamento estivo è stato: “Avrete forza dallo Spirito e mi sarete testimoni” (Atti 1,8). Tutto è ruotato attorno a questo tema, in modo particolare l’inno presentato ai giovani, che con grande esultanza è stato cantato e ballato numerosissime volte, senza mai stancarsi. 

Nella prima giornata del CSYF dopo la preghiera comunitaria, hanno raggiunto il palco due carissimi fratelli nella fede, Raffaella Del Giudice e Angelo Brancaleone, nonché i Delegati nazionali (attuale ed uscente) per l’Ambito Evangelizzazione Giovani del Rns. Questi due giovani adulti hanno fatto comprendere la forza che si può trarre dall’essere deboli. Perché è proprio nella debolezza che si manifesta la potenza di Dio. In un mondo in cui ci fanno credere che per essere “avanti” bisogna farsi vedere sempre forti, come sempre Gesù capovolge la mentalità di questo mondo, incoraggiando tutti i giovani a non avere vergogna delle proprie debolezze. Queste ultime infatti devono essere accolte dentro di noi, e come i fallimenti, non sono altro che situazioni che Dio permette per farci crescere e diventare più forti.

Nella seconda giornata del CSYF con grande gioia è stata accolta Luciana Leone, Direttore editoriale edizioni RnS, la quale ci ha parlato dello Spirito Santo come Colui che ci fa rinascere dall’Alto e ci fa assumere una nuova visione della vita, facendoci comprendere che al centro del nostro cuore ci deve essere Gesù. Questa è una rivoluzione copernicana, poiché ponendo Gesù al centro della nostra esistenza, ameremo e perdoneremo come lui. Subito dopo l’incontro con Luciana Leone, i giovani sono stati invitati a fare deserto per poter entrare in una relazione intima con il Signore, e per prendere consapevolezza dei doni che ognuno ha ricevuto in modo gratuito.

Nella terza giornata sono stati tenuti alcuni simposi da diverse figure professionali, uomini e donne di fede, che hanno offerto ai giovani riflessioni su alcune tematiche : discernimento ( Pasquale D’urzo), radici ( Don Fulvio Bresciani), civiltà dell’amore ( Alberto Civitan), relazioni e comunità carismatiche (Rosario Sollazzo), giovani e fede (Valeria Del Vescovo), social media  (Bruno Mastroianni) , giovani e parola di Dio (Carmela Romano) , giovani e servizio (Mario Landi).

Nel pomeriggio della stessa giornata   i giovani del CSYF hanno raggiunto l’Oasi Dunale Lega Ambiente di Capaccio che si è riempita dei colori delle magliette ricevute all’inizio del ritiro. E’ stato un pomeriggio dedicato al relax per alcuni e al divertimento per chi ha scelto di tuffarsi a mare. Nel tardo pomeriggio è avvenuta la celebrazione eucaristica sulla spiaggia e il momento più “chiassoso” è avvenuto verso la sera dove nello stesso luogo   si è tenuto un concerto di evangelizzazione a cura del Servizio nazionale di Musica e Canto e della danza del RnS. Pregare sotto il cielo e cantare a squarciagola sulla spiaggia, è stato un momento di forte conversione e affidamento a Dio, oltre che di divertimento.

L’ultima giornata del CSYF è stata vissuta con grande attesa ed entusiasmo per l’arrivo di Salvatore Martinez, Presidente nazionale RnS. Il nostro carissimo presidente esordisce col dire che dopo i momenti di grazia vissuti è necessario partire ovvero andare nella direzione che Gesù sceglie per noi, per poter annunciare a tutti che Lui è il Signore e il Salvatore della nostra vita. “Quando si proclama il nome di Gesù, qualcosa accade sempre” in questo modo Martinez spinge tutti i giovani ad annunciare il Vangelo con coraggio e ad essere influencer come Maria.

Rossella Avitabile

(foto Antonio Sobra)

avellino