Giornate Europee del Patrimonio 2018: gli eventi in Campania

Un week end dedicato all'arte di condividere. Aperture straordinarie e biglietti ad 1 euro
di Redazione Ecampania.it - 14 Agosto 2018

Sabato 22 e domenica 23 settembre 2018 tornano, nei musei e nei luoghi della cultura di tutta Italia, le Giornate Europee del Patrimonio (GEP 2018), con tema “L’Arte di condividere”.

Visite guidate, iniziative speciali e aperture di luoghi normalmente chiusi al pubblico saranno organizzate nei musei e nei luoghi della cultura statali, cui si accederà con orari e costi ordinari nel corso delle giornate di sabato 22 e domenica 23 settembre.

Inoltre, aperture straordinarie serali al costo simbolico di 1 euro sono previste per la sera di sabato 22 settembre.

Ecco l'elenco (in continuo aggiornamento) degli eventi in giro per la Campania:

AVELLINO

Andretta - La Cavillosa
Il Comune di Andretta in collaborazione con il Museo della Civiltà Contadina e Artigiana di Andretta su proposta dell’arch. Elvira A. Miele organizza un evento quasi interamente al femminile che comprende un incontro all’Auditorium e una visita guidata al Museo.
Appuntamento sabato 22 settembre, l’incontro è previsto per le ore 17.00, la visita guidata a partire dalle ore 20.00. Il Museo si trova in Via Libertà, 45. 082732579 - comuneandretta@tiscali.it

Aquilonia - La memoria della cultura
Il Museo etnografico Beniamino Tartaglia (Via Carbonara, 3 83041 - Aquilonia) recupera la memoria della vita, del lavoro e della cultura delle aree interne d'Italia. Un allestimento unico nel suo genere, su 1500mq espositivi, con decine di botteghe ricreate con rigore filologico fin nei dettagli più veri, ricostruiti a partire dal ricordo, dalla viva parola degli anziani. E poi la scuola, le colture, la medicina popolare, la religiosità, la magia, la casa contadina...  Il Museo è socio e parte integrante del SIMIR (Sistema Museale Irpino).
Visitabile tutti i giorni, la gestione del museo è di carattere volontario.
In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio il museo sarà aperto al pubblico sabato 22 settembre dalle ore 10.00 alle ore 13.00, dalle ore 16.00 alle ore 19.00 e dalle ore 21.00 alle ore 24.00. Domenica 23 settembre invece dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00.
Biglietto gratuito. Telefono prenotazioni 082783826. aquiloniamusei@gmail.com
La visita guidata ha una durata indicativa di 90/100 minuti.

Avellino - Archivio di Stato. II villaggio operaio: il lavoro nelle Manifatture Cotoniere Meridionali
L'Archivio di Stato di Avellino, aderisce a questa apertura straordinaria con una mostra documentaria e fotografica dal titolo "II villaggio operaio: il lavoro nelle Manifatture Cotoniere Meridionali". I documenti esposti in mostra sottolineano il contributo che le industrie tessili, nate nell'area del salernitano, apportarono al meridione, quando per iniziativa di imprenditori svizzeri, dal lavoro artigianale svolto a domicilio, si passò all’industria tecnologicamente avanzata e concentrata in stabilimenti forniti di macchine. L'obiettivo della mostra è quello di costruire, attraverso la memoria storica, legami tra i luoghi della cultura e il territorio, le comunità e le persone.
Appuntamento sabato 22 e domenica 23 settembre 2018 dalle ore 17.00 alle ore 21.00. Tel. 0825779111

Avellino. Museo Irpino: Io sono la guida! - La cultura è condivisione
Io sono la guida” è il progetto di condivisione culturale realizzato al Museo Irpino di Avellino, che verrà presentato nella Sezione Risorgimentale al Carcere Borbonico, in occasione delle “Giornate Europee del Patrimonio 2018”. Ideato e curato da Mediateur per la Provincia di Avellino, l’iniziativa - unica nel suo genere in Irpinia - si propone di essere ampia e inclusiva, trasformando il museo in un luogo di incontro interculturale e condivisione delle conoscenze con le comunità di stranieri ospiti del territorio, sulle tracce del passato, sulle tradizioni condivise, su scambi e contaminazioni, su storie e racconti di chi il territorio lo vede da fuori o con occhi diversi.
Sabato 22 settembre, dalle ore 10.30 alle 12.30, sarà quindi un gruppo di giovani “guide per un giorno” di differenti nazionalità (Togo, Senegal, Russia, Nigeria, India, Pakistan), ad accogliere visitatori e connazionali, guidandoli all’interno della Sezione Risorgimentale del Museo Irpino nel corso di una particolare visita che partendo dal territorio si rivolge al mondo, nell’ottica di costruire e creare legami sempre più stretti e significativi fra i luoghi della cultura, i loro territori e le comunità che li accolgono. Uno speciale percorso in lingua italiana e nelle rispettive lingue madri che sarà accompagnato anche dal ritmo delle percussioni del bongo in un personalissimo arrangiamento delle canzoni del Risorgimento, per promuovere un modello di accoglienza e integrazione a partire dalla condivisione del patrimonio culturale.
Tel. 0825790733 – museoirpino@mediateur.it – Museo Irpino, Corso Europa, 251 – Avellino.

Bisaccia - Il restauro archeologico
Nell’ambito del tema dell'edizione 2018 delle Giornate Europee del Patrimonio dedicate all'Arte di condividere, il Museo Archeologico di Bisaccia (ospitato nel Castello Ducale) organizza, in via eccezionale, l’apertura del laboratorio di restauro: visitatori, studenti e turisti, avranno l’opportunità di conoscere da vicino un luogo importante, dove si conservano le testimonianze archeologiche provenienti dagli scavi di Cimitero Vecchio. I restauratori specializzati Serena Metozzi e Teresa Peluso di Artes Restauro e servizi per l’arte di Napoli, illustreranno e informeranno i visitatori sulle varie fasi del restauro di alcuni reperti archeologici, con esperienze pratiche fornite in tempo reale. 
Sabato 22 settembre dalle ore 17.00 alle ore 19.00, ingresso gratuito. 082789196 - info@museobisaccia.it

Montevergine - Immagini antiche: una mostra iconografica
Sabato 22 e domenica 23 settembre 2018 (dalle ore 9.00 alle ore 13.00) la Biblioteca di Montevergine propone la mostra iconografica Immagini antiche di Montevergine: attraverso incisioni, stampe, vedute si mostrano le particolarità paesaggistiche nei  secoli XVI-XIX, che possono offrire diverse chiavi di lettura e di interpretazione, prestandosi agli studi più disparati in molti ambiti di ricerca.
Ingresso gratuito. La biblioteca si trova in via Domenico Antonio Vaccaro, 1 a Mercogliano. Tel. 0825787191.

 

BENEVENTO

Benevento. Museo del Sannio: CIBUS. A Tavola per condividere
Due appuntamenti dedicati al tema del desco e del cibo, affrontato sotto molteplici punti di vista, con una visita tematica che spazierà dall'archeologia alla storia dell'arte. Nel corso della storia il cibo ha sempre avuto un forte valore simbolico e sociale. Dalla Preistoria all’Età contemporanea, la tavola è stata il luogo per eccellenza dove condividere tradizioni e rituali, ostentare il proprio status, esprimere la propria identità. “CIBUS. A tavola per condividere” è uno speciale percorso che porterà alla scoperta di come, dal passato ad oggi, non siamo solo ciò che mangiamo ma anche come, quando e dove ci accostiamo al cibo, la cui preparazione, conservazione e rappresentazione è uno dei principali fattori che qualificano un’epoca e una civiltà. Le attività sono curate da Mediateur scarl per conto della Provincia di Benevento.
Il Museo aderisce con un'apertura straordinaria, sabato 22 settembre al costo di 1 euro con ingresso fino alle ore 21,30. Mentre domenica 23 settembre il museo sarà aperto fino alle ore 17.00 al costo di 4 euro.
Museo del Sannio, Piazza Santa Sofia - Benevento. Tel. 082421818  museodelsannio@provinciabenevento.it 

Benevento. Archivio di Stato. La civiltà della transumanza nel Sannio in età moderna
L’Archivio di Stato di Benevento parteciperà alle Giornate Europee del Patrimonio 2018 con l’apertura straordinaria del 22 settembre dalle ore 16.00 alle 20.00 e del 23 settembre dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00. Sarà presentata la mostra documentaria “La civiltà della transumanza nel Sannio in età moderna”, che illustrerà attraverso documentazione tratta dai fondi Notai, Corporazioni religiose soppresse, Prefettura e Atti Demaniali il Regio tratturo Pescasseroli-Candela nel tratto del Sannio beneventano.
Il tratturo nel Sannio beneventano, costituito da un reticolo di tratturelli esistenti e dalla loro intersezione con due importantissime direttrici stradali – la via Traiana e la via Appia – interessa l’area dell’alto Tammaro e del Fortore, toccando in progressione i territori di Morcone, Santa Croce del Sannio, Circello, Reino, San Marco dei Cavoti, San Giorgio la Molara e Buonalbergo.
Brani di musica popolare concluderanno l’evento domenica 23 alle 17.30.
L'Archivio di Stato si trova in via G. De Vita, 3 a Benevento. Ingresso gratuito

Benevento - ex Convento San Felice. Un dinosauro in città
Visite guidate alla Mostra Paleontologica ospitata nelle sale dell'ex-Convento San Felice, sabato 22 settembre dalle ore 9.00 alle ore13.00 I visitatori saranno accompagnati in un viaggio immaginario a ritroso nel tempo fino all'Era Mesozoica, quando “Pietraroja”, oggi lussureggiante e selvaggia località di alta montagna, era una laguna dal clima tropicale. I fossili esposti sveleranno il suo misterioso habitat, popolato da pesci, rettili, anfibi e....da Scipionyx samniticus, detto “Ciro”, un cucciolo di dinosauro, divenuto famoso nel mondo per il suo straordinario stato di conservazione.
Per i non vedenti saranno predisposte schede tattili al fine di agevolare l' ottimale fruizione dei reperti.
Per l'occasione, in via straordinaria, sarà anche possibile visitare l'imponente e antico complesso del “ San Felice”, convento prima e carcere poi, e “ascoltare” l'ammaliante storia che le sue mura raccontano.
Ingresso gratuito. Tele. 0824310945

Giornate del Patrimonio a Sant'Agata de' Goti
Il Comune di Sant’Agata dei Goti partecipa alla manifestazione con diverse iniziative che si terranno sia nella giornata di sabato 22 che domenica 23 settembre 2018. (leggi qui il programma dettagliato)

Benevento. La Chiesa Civica della Santissima Annunziata è "Aperti per Voi"
La Chiesa Civica della Santissima Annunziata entra a far parte dei luoghi simbolicamente adottati dal Toring Club Italiano nell'ambito dell'iniziativa Aperti per Voi.
Ogni sabato i Volontari del Touring Club Italiano accolgono i visitatori alla scoperta delle meraviglie della chiesa.
Appuntamento sabato 22 settembre dalle ore 10.00 alle ore 13.00 (ultimo ingresso alle ore 12.00). Costo del biglietto gratuito. La chiesa si trova in Piazza Santa Rita.

 

CASERTA

Pietravairano - Il Teatro ritrovato
Nella Sala Consiliare del Comune di Pietravairano (Piazza Salvo D'Acquisto, 1), si svolgerà sabato 22 settembre alle ore 17.30 il convegno “Il Teatro ritrovato. Per la valorizzazione del complesso archeologico del Monte San Nicola di Pietravairano”, IX edizione Il teatro-tempio del Monte San Nicola, di età romana tardo-repubblicana (fine II - inizi I sec. a.C.), è stato scoperto nel 2001. 
Il monumentale e scenografico impianto, sulla cresta dell’omonima collina (409 m s.l.m.), è costituito da un tempio e da un teatro disposti in asse su differenti livelli, entro un’area estesa poco meno di 3000 metri quadrati. Nell’ultimo decennio è stato oggetto di numerose campagne di scavo e di azioni di conservazione, restauro e valorizzazione. 
Domenica 23 settembre, alle ore 9.00 è prevista l’escursione al complesso santuariale, dove si terranno anche esibizioni artistiche.
0823984122 - pino.angelone@gmail.com

Capua apre all'Europa, monumenti nascosti
Sabato 22 e domenica 23 settembre si svolgeranno due percorsi con varie iniziative, il programma prevede: sabato 22 ore 10:00: tour cittadino; sbandieratori; banda musicale della scuole; ore 10:30 tour con i Volontari Apv al Museo Campano; ore 12:00 inaugurazione del sito Aperti per voi della Chiesa di San Domenico in Piazza San Tommaso d’Aquino; mostra fotografica e le Scuole in concerto. Ore 19:00 visita chiesa e chiostro dell’Annunziata; apertura straordinaria del Belvedere vanvitelliano. Ore 20:00-23:00 apericena nel Chiostro con recital di poesie e musiche dal vivo.
Domenica 23 settembre: ore 10.00/13:00 tour dalle Chiese a Corte di Aperti per voi, Museo Campano. Apertura straordinaria della Reala Sala d’Armi borbonica (numero chiuso). Organizzazione: TOURING CLUB ITALIANO – Club di Territorio Terra di Lavoro – Aperti per voi Capua.
Costo del biglietto è di 1 euro dalle ore 20.00 alle ore 23.00 di sabato 22 settembre. Per partecipare alle iniziative è obbligatoria la prenotazione chiamando i numeri 3473737037 - 3346825871.

Caserta. Società Storia Patria di Terra di Lavoro. “Il fior dè tuoi gentili anni caduto!”
La mostra “Il fior dè tuoi gentili anni caduto!”, allestita presso la sede dell’associazione Storia Patria di Terra di Lavoro (via Passionisti 3, Caserta), propone l’esposizione di riproduzioni di fogli matricolari provenienti dall’Archivio di Stato e articoli del quotidiano “Terra di lavoro”, proveniente dal patrimonio dell’Associazione. Attraverso i documenti sarà possibile leggere le storie di ragazzi giovanissimi, letterati e uomini di legge, tutti chiamati a combattere per la Patria. L’esposizione sarà visitabile nella giornata del 22 settembre dalle 9.00 alle 13.00.
Ingresso gratuito. Tel. 0823355665

Belvedere di San Leucio (Caserta) - Il Museo della seta
Il Museo della seta del Real Belvedere di San Leucio aderisce alla manifestazione con l'effettuazione di visite, esclusivamente guidate. Durante le visite, largo spazio sarà dedicato alla trattazione della Vita di fabbrica e della storia della Colonia Leuciana, facendo altresì confronti con le altre attività manifatturiere europee contemporanee, aderendo dunque al tema “L’Arte di condividere”indicato dal Consiglio d’Europa per questa edizione.
Le visite guidate si terranno sabato 22 settembre, 9.30\10.45\12.00\15.30\17.00\18.00\19.00\20,00; e domenica 23 settembre, 9.30\10.45\12.00\15.30\17.00
Prenotazione facoltaviva chiamando il numero 0823273151 

Aversa e i suoi tesori. (Condi)visioni notturne
Una notte bianca della cultura per la città nota per una “figura urbis” pseudo radiocentrica tra le più compiute d’Europa, che concentra su una superficie di circa 8kmq più di venti monasteri che l’hanno arricchita di un prezioso patrimonio culturale materiale e immateriale. (leggi il programma completo...)

GLI EVENTI IN PROGRAMMA ALLA REGGIA DI CASERTA (sabato 22 settembre dalle ore 19.30 alle ore 22.30 ingresso 1 euro; domenica 23 settembre dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 19.00 ingresso 12 euro)
Reggia di Caserta - Luca Lione in Concerto. L'Associazione Musicale “Leopoldo Mugnone” di Caserta presenta il concerto del pianista Luca Lione presso la Cappella Palatina della Reggia di Caserta. L'evento è compreso nel biglietto di ingresso (1 euro, gratis under 18). Sabato 22 settembre ore 19.30.
Il restauro degli arredi napoleonici alla Reggia di Caserta. L'Area Conservazione Patrimonio Storico Artistico della Reggia di Caserta presenta un video illustrativo del restauro del trono di epoca napoleonica realizzato in occasione della mostra a Le Palais Fesch Musée des Beaux Arts de la Ville d'Ajaccio - "Caroline Murat, soeur de Napoléon. Reine des Arts" - tenutasi dal 30 giugno al 2 ottobre 2017, in cui il trono è stato esposto. Sabato 22 settembre ore 19.30 - 22.30. Domenica 23 settembre ore 9.00 - 13.00.
Il restauro degli elementi architettonici, artistici e del verde storico della Reggia di Caserta. L'Area Gestione, Manutenzione e Restauro del Patrimonio e l'Area Affari Generali della Reggia di Caserta presentano le attività di restauro degli elementi architettonici, artistici e del verde storico della Reggia e del Parco Reale. Sala Giunone, Reggia di Caserta. Sabato 22 settembre ore 19.30 - 22.30 e domenica 23 settembre ore 9.00 - 13.00; 15.00 - 19.00.
Le onde gravitazionali: Una nuova finestra sull'Universo. L'Istituto Nazionale Astrofisica e l'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Matematiche e Fisiche dell'Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” presentano "Le onde gravitazionali: una nuova finestra sull’Universo", performance scientifica presso il Teatro di Corte della Reggia di Caserta. Sabato 22 settembre ore 20.00 e domenica 23 settembre ore 18.00.
"Art of sharing - l'Arte di Condividere" al Giardino Inglese della Reggia di Caserta. L’Ufficio Conservazione e Valorizzazione del Giardino Inglese della Reggia di Caserta organizza visite guidate “tematiche” sulla storia del Giardino Inglese da delizia reale a orto botanico. Nel corso della visita saranno presentate anche le fasi produttive di AmaRe - l'amaro della Reggia, prodotto dall'Antica Distilleria Petrone, dalla raccolta delle erbe coltivate nel Giardino Inglese alla vendita. Punto di raccolta per le visite guidate: Ingresso Giardino Inglese. Domenica 23 settembre, orari visite: ore 10.00; 11.00; 12.00. Gruppi visita: max 30 persone.

Valle di Maddaloni. Passeggiata Reale sull'Acquedotto Carolino
L'Ufficio Parco ed Acquedotto Carolino della Reggia di Caserta propone una “Passeggiata Reale” nel Comune di Valle di Maddaloni dal titolo “Un percorso di visita sull'Acquedotto Carolino per condividere la bellezza e la complessità dell'opera ingegneristica di Luigi Vanvitelli”. La visita guidata porterà i visitatori lungo il tracciato dell'Acquedotto Carolino dai Ponti della Valle agli antichi mulini per godere non solo del meraviglioso paesaggio ma per conoscere la grandiosa opera vanvitelliana con i Ponti della Valle a tre ordini di arcate, definito il ponte più lungo d'Europa a metà settecento. Domenica 23 settembre ore 9.30, l'appuntamento per la visita è nel piazzale antistante i Ponti della Valle. La visita guidata partirà alle ore 10.00 e durerà circa 2 ore. Si consiglia abbigliamento comodo e bottiglietta d'acqua.

Piedimonte Matese. Le vie dell'acqua del cotone
Inedito percorso alla riscoperta della storia della città legata alla produzione di cotone con visita dei luoghi più significativi del periodo d’oro della filanda fondata nel 1812 da Gian Giacomo Egg. L’imprenditore svizzero, spinto dal blocco continentale del 1806 a spostare nel Regno delle due Sicilie la produzione tessile, trovò nella città di Piedimonte Matese, circondata dai monti e solcata dagli affluenti del Volturno, le condizioni necessarie per l’attività manifatturiera. Il Cotonificio sorse nell’attuale Piazza Carmine, sfruttando l’edificio abbandonato del Convento di S. Maria del Carmine, di cui Egg ottenne l’uso gratuito per 16 anni dalla Regina Carolina, moglie di Murat. 
Qui l’incontro tra due corsi d’acqua garantiva la forza idraulica necessaria per azionare i telai a spoletta volante e Jacquard. Anche il governo borbonico si schierò a favore dell’industria manifatturiera, concedendo all’imprenditore molti privilegi, tra cui l’esenzione da ogni dazio sul cotone importato, e istituendo con Ferdinando I, il Real Istituto d’incoraggiamento alle Scienze naturali per lo sviluppo del Cotonificio di Piedimonte e l’industrializzazione di tutto il Meridione. La filanda Egg nel 1838 veniva definita dalla stampa come la più grande e moderna industria del Regno, che dava lavoro a più di 1000 operai, affiancati dai lavoratori svizzeri già esperti nell’arte del telaio, tra cui, anche, 100 fanciulle del Real Albergo dei Poveri: orfane, povere e bisognose di inserirsi nella società.  
L’evento nato dalla collaborazione tra Soprintendenza e l’associazione culturale Byblos: IDEE PER LA MENTE, si avvale, anche, del patrocinio dell’Amministrazione Comunale Luogo di incontro: Museo Civico Raffaele Marocco, Largo San Domenico, 2.
Appuntamento domenica 23 settembre in Piazza Carmine a Piedimonte Matese, le visite si svolgeranno alle ore 10.00, 12.00, 16.00, 18.00 e 20.00.
 

NAPOLI

Bacoli. Gli eventi delle Giornate Europee del Patrimonio al Parco Archeologico dei Campi Flegrei
Il Forte di Baia, avamposto difensivo della capitale del Regno e custode della storia dei Campi Flegrei. 
Visita agli spazi del Castello (inclusa la Chiesa) e alle sale del Museo, a cura dell'Istituto Italiano dei Castelli in collaborazione con la Terra dei miti. Appuntamento sabato 22 settembre presso il Parco Archeologico dei Campi Flegrei, alle ore 10.00 e alle ore 12.00. E' obbligatoria la prenotazione chiamando al numero 3336853918 e 3356211058. Il costo è di 4 euro più contributo associativo. 
Il Castello di Baia e la fortezza del tempo. Itinerario guidato (durata 1 h) all'interno del castello, con apertura straordinaria della chiesa  e delle prigioni: approfondimenti su aspetti storici, architettonici, militari e orientamento all'osservazione del paesaggio flegreo. A cura dell'Associazione Timiline. Appuntamento domenica 23 settembre alle ore 10.00, 11.00 e 12.00 presso il Parco Archeologico dei Campi Flegrei, obbligatoria la prenotazione chiamando il numero 3317451461. Il costo è di 4 euro più contributo associativo.
Il Parco in Festa. Visite guidate, laboratori, performance musicali. A cura dell'Associazione Legambiente Volontariato Campi Flegrei (Nell'ambito di Malazé, Festival ArcheoEnoGastronomico dei Campi Flegrei). Appuntamento domenica 23 settembre alle ore 10.00 e alle ore 18.00, prenotazione obbligatoria chiamando il numero 08119936289
Miseno Mirabilis tra ritmi e vini di Dioniso. Visita guidata alla scoperta dei ritmi e strumenti ancestrali legati all'antico culto di Dioniso (con degustazione all'esterno del sito). A cura dell'Associazione Culturavventura. Appuntamento domenica 23 settembre alle ore 11.00 presso la Piscina Mirabilis, obbligatoria la prenotazione chiamando il numero 3394195725, previsto un contributo associativo.
Una giornata con i gladiatori. Apertura straordinaria e visita guidata teatralizzata, a cura dell'Associazione Gruppo Archeologico Kyme. Appuntamento domenica 23 settembre alle ore 10.30, 11.30 e 12.30 presso l'Anfiteatro di Cuma (Via Cuma, 434) previsto un contributo associativo, obbligatoria la prenotazione chiamando al 3343329500.
Achaeosensorial. Passeggiata archeologica e naturalistica con percorsi specifici per bambini. A cura dell'Associazione Legambiente Città Flegrea. Appuntamento domenica 23 settembre alle ore 15.00 e alle ore 17.00 presso il Parco archeologico dei Campi Flegrei, biglietto 4 euro più contributo associativo. Prenotazione obbligatoria chiamando il numero 331636020.

Capri. Villa Jovis. Architettura e paesaggio archeologico. Il Parco di Villa Jovis ospiterà un gruppo internazionale di giovani architetti riuniti dall’Accademia Adrianea e dal Dipartimento di Architettura dell’Università Federico II di Napoli, in collaborazione con il Polo museale della Campania, per il “Workshop internazionale di architettura nell’ambito del master dell’accademia adrianea - piranesi prix de rome architecture and museum design for archeology”. In tale occasione, la Direzione del Parco guiderà i giovani professionisti – e i visitatori che desiderano partecipare-in visita per una conoscenza approfondita delle testimonianze architettoniche del Palazzo di Tiberio e della sistemazione attuale del Parco e delle sue strutture medievali (Chiesa di S. Maria del Soccorso) e moderne (cd. Casa Carmelina), la cui ristrutturazione è finalizzata alla creazione di servizi ricettivi per la didattica e il ristoro. La visita sarà ampliata al “Parco Astarita” e al “Fondo Poma”, aree di grande valore paesaggistico, che in età romana partecipavano, con i loro belvedere, alla magnificenza del Palazzo imperiale. Il pubblico potrà partecipare, iscrivendosi alle ore 10.00 alla lista di prenotazione all’ingresso del sito.
Appuntamento sabato 22 e domenica 23 settembre, costo del biglietto 6 euro.

Ercolano - MAV: il reale e l’immaginario
Il Mav (Via 4 Novembre, 44 - Ercolano) è un museo tecnologico in 5D, nel quale il visitatore ha la possibilità di compiere un viaggio nel tempo immergendosi totalmente in una realtà parallela e virtuale ai tempi della terribile eruzione del Vesuvio datata 79 d.C. Oltre alla visita al percorso museale, i visitatori potranno vedere il film in multiD “Eruzione del Vesuvio”.
Sabato 22 e domenica 23 settembre il museo resterà aperto al pubblico dalle ore 10.00 alle ore 18.30. Costo biglietto 8 euro. 0817776843 - info@museomav.it

Scavi di Ercolano. Bellezza da condividere al Parco archeologico di Ercolano 
Il Parco sabato 22 settembre offre ai visitatori la magia dei suoi paesaggi notturni con la scenografia di protagonisti quali il Vesuvio a Est, Capri, il Golfo e Napoli a Est e Nord, con visite guidate ai monumenti da parte del personale del PARCO dalle 20.00 alle 23.00 (ultimo ingresso ore 22.30). 
Costo del biglietto 1 euro. Per informazioni 0817777008 

Scavi di Ercolano. Expanded Interiors
Percorsi tematici sull'installazione Expanded Interiors nell'ambito dell'iniziativa Maiuri Pop up con visite a cura di Coopculturee, previo appuntamento, per gruppi di 30 partecipanti.
Sabato 22 e domenica 23 settembre dalle ore 8.30 alle ore 18.00.
Biglietto 11 euro. Prenotazione obbligatoria telefonando al numero 848800288.  

Nola. Insula del Duomo
A Nola l’attenzione sarà puntata sul Duomo e le sue meraviglie più nascoste. Sarà realizzato un inedito percorso nella fabbrica più importante della città, tra i sottotetti, il campanile e altri luoghi solitamente inaccessibili. Inoltre in questa occasione sarà inaugurata la mostra “Il Mosaico dell’aquila: da Nola a Capua/da Capua a Nola”, dedicata al mosaico rinvenuto nell'insula episcopale di Nola nel secolo XIX e oggi esposto nel Museo Campano.
Appuntamento sabato 22 e domenica 23 settembre alle ore 17.00, 18.15, 19.30 e 20.45. 
Per partecipare all'evento è obbligatoria la prenotazione chiamando il numero 3475461957.

Nola. Museo Storico archeologico 
L'Età del Bronzo Antico. 
In occasione della manifestazione il Museo Storico archeologico di Nola, propone ai visitatori visite guidate alle collezioni, con particolare attenzione ai reperti dell’Età del Bronzo Antico della Sezione protostorica, a cura dei Servizi Educativi del Museo. Sabato 22 settembre dalle ore 9.00, ingresso gratuito.
Archeosolidale. Verrà inaugurata una mostra collettiva di dipinti e sculture degli artisti del M.A.R.I.C. – Movimento Artistico Recupero identità Culturali. Il progetto del M.A.R.I.C., avviato nell’ottobre 2016, nasce per manifestare solidarietà alla popolazione di Accumoli (Rt), uno dei paesi devastati dagli ultimi terremoti che hanno colpito il Centro Italia e ha l’obiettivo di costruire nella cittadina un centro polifunzionale che sia di supporto alla popolazione affinché si preservi l’identità culturale di tale comunità. Durante l’inaugurazione ci sarà l’Intervento telefonico del sindaco di Accumoli Stefano Petrucci. L’esposizione avrà la durata di un mese. Appuntamento domenica 23 settembre alle ore 10.30, ingresso gratuito.
Storia del territorio. 
Il Museo Storico Archeologico di Nola, propone ai visitatori visite guidate alle collezioni, dai reperti dell’Età del Bronzo Antico ai corredi funerari dalla fase finale dell’età del Ferro, fino ai reperti di epoca romana, provenienti dal territorio, a cura dei Servizi Educativi del Museo. Appuntamento domenica 23 settembre dalle ore 9.00, ingresso gratuito.

Napoli - Biblioteca nazionale Vittorio Emanuele III - L'Arte di condividere: apertura straordinaria
Anche quest'anno la Biblioteca Nazionale di Napoli (Piazza del Plebiscito, 1) aderisce alle Giornate Europee del Patrimonio 2018 per condividere il proprio patrimonio con il pubblico. Sarà possibile visitare le sale monumentali e affrescate che ospitano le storiche collezioni librarie. In esposizione pregiati  documenti, manoscritti, edizioni a stampa, incisioni di grande interesse. Performance teatrali.
Programma in definizione.

Napoli - Archivio di Stato
L'Archivio di Stato di Napoli (Piazzetta del Grande Archivio, 5 - Napoli) resterà aperto al pubblico, in via straordinaria, domenica 23 settembre, dalle 9:00 alle 12:00. Il pubblico avrà la possibilità di visitare alcuni fra i più suggestivi locali dell'Archivio: la Sala Tasso, la Sala Catasti, l'Atrio del Platano e la Sala Filangieri.
Il personale accompagnerà i partecipanti lungo un percorso storico-artistico e archivistico che li introdurrà alla conoscenza del complesso monumentale dei SS. Severino e Sossio e del patrimonio documentario in esso conservato. La visita terminerà con l'illustrazione della mostra "Le Reali scuole di ballo", allestita in Sala Filangieri. Costo del biglietto è gratuito. 

Napoli - La Chiesa delle Anime Pezzentelle
Apertura serale straordinaria del Complesso Museale, al prezzo eccezionale di 3 euro con visite guidate comprese nel contributo d'ingresso. Appuntamento sabato 22 settembre dalle ore 19.30 alle ore 23.00. Le visite guidate partono ogni 30 minuti (19.45, 20.15, 20.45, 21.15, 21.45, 22.15). Ultimo ingresso ore 22.15. L’accesso sarà consentito fino ai limiti di capienza. E' possibile prenotare l’orario di visita desiderato inviando una mail al complessomusealepurgatorio@gmail.com.
www.purgatorioadarco.it

Napoli - MANN - Le attività in occasione delle Giornate Europee del Partimonio.
Conferenza: "L'architettura e le arti" con Peter Greenaway. La conferenza si terrà alle ore 11.00 di sabato 22 settembre 2018 presso la Sala del Plastico di Pompei del Museo Archeologico Nazionale di Napoli (piazza Museo Nazionale, 19 - Napoli). Introducono il direttore Paolo Giulierini e il professor Uberto Siola. 
Visita laboratorio per famiglie sugli orologi solari. Appuntamento sabato 22 settembre alle ore 11.30 presso l'Atrio del MANN. Con l’aiuto di plastici che riproducono antichi orologi solari orizzontali, verticali e conici, accompagnati da racconti illustrati, impareremo a leggere le ore del sole in compagnia di Augusto, Papa Gregorio e tanti altri personaggi a cura di Alessandra Pagliano e degli allievi del DIARC, in collaborazione con il Servizio Educativo del MANN
Conferenza/laboratorio: Che cosa sono i metalli e qual’è la loro origine? Le miniere dai tempi antichi ai giorni nostri. L’incontro (sabato 22 settembre ore 19.00), con l’ausilio di campioni di giacimenti minerari, illustrerà come si sia evoluta la ricerca mineraria dall’antichità ai giorni nostri e tratterà l’importanza di vari tipi di metalli per l’umanità. A fine incontro, visita alla sezione Metalli del Laboratorio di Restauro del Mann a cura di Giuseppina Balassone e Nicola Mondillo. In collaborazione con l’Università Federico II di Napoli - Dipartimento di Scienze della Terra, dell’Ambiente e delle Risorse.
Mostra: Pompei e Ercolano: visioni di una scoperta. Domenica 23 settembre 2018 alle ore 11.30 si terrà la visita guidata alla mostra “Pompei ed Ercolano: visioni di una scoperta”, a cura di Caterina Martucci.
Visita guidata: “Alessandro Farnese il condottiero”. Domenica 23 settembre 2018 alle ore 17.00 visita guidata a cura di Assunta Iengo.
Visita guidata: "I soffitti del MANN tra arte e storia". Sabato 22 settembre ore 20.30 la visita è a cura di Elena Camerlingo. Prenotazione obbligatoria telefonando al numero 0814422328. Biglietto di ingresso ad 1 euro
Visita al laboratorio di restauro del MANN. Sabato 22 settembre dalle ore 20.15 alle ore 22.30. Prenotazione obbligatoria telefonando al numero 0814422328. Biglietto di ingresso ad 1 euro.
Raccontami (Tu) l'Egitto. L’obiettivo è un vero è proprio scambio instaurato al momento con persone di origine nord africana, per raccontare loro cosa conosciamo della cultura dell’antico Egitto, attraverso la visita alla collezione Egizia del MANN e cosa sanno, ricordano, conoscono i nord Africani della civiltà che gli appartiene. Una prova, una lezione estemporanea, che ci condurrà alla conoscenza di storie, aneddoti, e soprattutto  promuoverà la condivisione e l’accoglienza. Appuntamento sabato 22 settembre ore 12.00 e ore 18.00. 

Napoli - Museo di Capodimonte - L'Arte di condividere: GEP 2018 a Capodimonte
Apertura straordinaria a 1 euro sabato 22 settembre a partire dalle 19.30 fino alle 22.30.
Visite guidate gratuite a cura dei Servizi Educativi del Museo.
Performance Teatrali e Musicali nelle sale del Museo a cura dell'Associazione MusiCapodimonte.
In occasione della mostra Carta Bianca. Capodimonte Imaginaire visitabile fino al 9 dicembre, ogni visitatore potrà immaginare la propria sala-mostra, fotografando dieci opere della collezione del Museo e Real Bosco di Capodimonte e partecipando al contest #LamiaCartaBianca sui social del museo
Infine per seguire e raccontare le Giornate Europee del Patrimonio 2018 si possono fotografare i capolavori e le sale dell'appartamento così come i suggestivi scorci del Real Bosco e condividere le immagini sui i nostri canali social ufficiali utilizzando gli hashtag istituzionali delle GEP 2018: #artedicondividere #GEP2018 #EuropeForCulture
Museo di Capodimonte, Via Miano, 2 Napoli - 0817499109 - mu-cap.accoglienza.capodimonte@beniculturali.it 

Napoli - MADRE, museo d'arte contemporanea Donnaregina
Fluxus. Arte e cinema in flusso continuo. 
Sabato 22 settembre alle ore 11.00 è in programma la visita tematica alle mostre in corso e alle collezioni: un originale approfondimento dedicato al legame tra le arti – dal cinema alla performance, dall’architettura alle arti visive – che prenderà avvio dalla mostra 1977 2018 Mario Martone Museo Madre per poi esplorare il percorso del secondo piano con le opere del progetto in progress Per_formare una collezione. Costo del biglietto 8 euro, per partecipare alla visita tematica è obbligatoria la prenotazione chiamando il numero 08119737254.
Pompei@Madre. Patrimonio contemporaneo. Sabato 22 settembre alle ore 20.00 un percorso che racconta la prossimità tra archeologia e contemporaneità, partendo dalla collezione site-specific del museo in dialogo con i reperti provenienti da Pompei nella mostra Pompei@Madre, che ha ricevuto il logo dell'Anno Europeo del Patrimonio. Costo biglietto 1 euro per partecipare alla visita tematica è obbligatoria la prenotazione chiamando il numero 08119737254.
Nessun dorma!. Sabato 22 settembre alle ore 21.00 è in programma una visita performativa: dall’atrio al terrazzo, dalle scale ai cortili, dal primo al secondo piano del museo Madre: una visita che coinvolge i visitatori, esplorando lo spazio-tempo dell’istituzione museale. Il contemporaneo, le sue parole chiave, le ricerche e le pratiche dell’arte dei nostri giorni diventano oggetto di un confronto con il pubblico, che sarà chiamato in prima persona a vivere un’esperienza di visita “performativa”. Immagini, oggetti, letture, gesti, serviranno a definire 10 parole chiave dell’arte contemporanea. Costo biglietto 1 euro per partecipare alla visita tematica è obbligatoria la prenotazione chiamando il numero 08119737254.
Le Collezioni_kids edition. Domenica 23 settembre alle ore 11.00 è in programma una visita guidata per adulti e bambini: dalle sale monografiche al primo piano del Madre – in cui l’accostamento con opere e manufatti provenienti da Pompei rimette in prospettiva le opere della collezione site-specific, trasformando il museo in una vera e propria domus contemporanea – fino alle opere del progetto in progress Per_formare una collezione. L’itinerario guidato attraverso le arti di ogni tempo nelle mostre in corso e le collezioni del Madre si trasforma in una visita a misura di bambino: perché il museo è un affare di famiglia!
Costo biglietto 8 euro per partecipare alla visita tematica è obbligatoria la prenotazione chiamando il numero 08119737254.

Napoli - Museo Pignatelli. Il Museo delle carrozze e la collezione fotografica. 
Il Museo Pignatelli propone una visita di approfondimento, con gli addetti del Servizio educativo, dedicata al museo delle carrozze e alla collezione di fotografie acquisite dal 2010 ad oggi, nell’ambito del progetto Casa della Fotografia.
Appuntamento domenica 23 settembre alle ore 11.00, costo del biglietto 5 euro. 

Napoli - Castel dell'Ovo per tutte le età
Il 22 e il 23 settembre, con il tema “Anno europeo del patrimonio culturale: l’Arte di condividere”, il Segretariato regionale per la Campania propone due differenti percorsi. Sarà l’occasione per riflettere sui  temi trasversali dell’inclusione e della partecipazione coinvolgendo attivamente un pubblico di varie fasce di età.
Sabato 22 settembre, in collaborazione con l’Assessorato al Welfare del Comune di Napoli, sono previsti degli itinerari didattici dedicati ai servizi educativi territoriali di ciascuna Municipalità. I partecipanti apprenderanno, attraverso il gioco,  la storia di Castel dell’Ovo, sede, tra l’altro, del Segretariato regionale per la Campania.
Domenica 23 settembre, in collaborazione con l’Istituto Italiano dei Castelli – sezione Campania, sono previste due visite guidate al Castello, con partenza alle ore 10.30 e alle 12.00, in occasione delle quali sarà possibile accedere eccezionalmente anche in aree abitualmente non visitabili, e approfondire la conoscenza delle varie trasformazioni degli spazi in relazione alle vicende storiche della città.
Prenotazione obbligatoria per le visite guidate gratuite fino ad esaurimento posti disponibili.
Info: 0812464216 – email sr-cam.comunicazione@beniculturali.it

Napoli - Certosa di San Martino
La Madonna delle ciliegie. Un riposo nella fuga in Egitto.
 Viene pubblicato e presentato il quaderno della mostra iconografica “La Madonna delle ciliegie. Un riposo nella fuga in Egitto” che si è svolta lo scorso inverno alla Certosa. il quaderno raccoglie, saggi di natura iconografica e sul tema della diffusione delle immagini in epoca anteriore alla fotografia, oltre alle schede delle opere esposte L’esposizione ha presentato opere del patrimonio del Museo, mai esposte al pubblico: una tela degli inizi del Seicento di un pittore seguace di Barocci, replica con variazioni del Riposo nella Fuga in Egitto dello stesso autore, insieme a stampe, sullo stesso soggetto, databili dal Cinquecento all’Ottocento, fornendo spunti di riflessione non soltanto sulla formazione del patrimonio museale – in gran parte frutto di donazioni da parte di colti e encomiabili collezionisti privati – ma anche sul tema della replica e riproduzione nell’arte, tra copie e incisioni. Nel Refettorio della Certosa presenteranno il quaderno: Anna Imponente, direttore del Polo museale della Campania, Rita Pastorelli, direttore della Certosa e il Monsignor Professor Ugo Dovere della Diocesi di Napoli e le curatrici, Ileana Creazzo e Annalisa Porzio. Appuntamento sabato 22 settembre alle ore 10.30. Costo del biglietto 6 euro.
Incontro-Seminario. Le tecniche fotografiche dei “protofotografi”.
 Seminario sulle tecniche fotografiche utilizzate dai “protofotografi”, in occasione della mostra in corso al museo “Alphonse Bernoud pioniere della fotografia. Luoghi, persone, eventi”. Allestita nella antica Spezieria dei monaci della Certosa di San Martino, l’esposizione è la prima mostra monografica dedicata a uno tra i più versatili e poliedrici fotografi dell’Ottocento, il francese Alphonse Bernoud (Meximieux 1820-Lione 1889) che, come altri pionieri della fotografia, scelse la penisola italiana per svolgere la propria attività professionale e diffondere i prodigiosi risultati della nuova invenzione, stabilendosi verso il 1856 a Napoli, città che divenne ben presto sede principale della sua intensa attività. La mostra presenta oltre duecento opere - da collezioni pubbliche e, in parte considerevole, da collezioni private- che testimoniano la sua moderna concezione imprenditoriale della fotografia che, senza rinunciare al suo status di arte, assumeva un ruolo fondamentale nell’informazione pubblica, affermando anticipatamente l’importanza del fotoreportage. Insieme alle foto stampate all’albumina, la tecnica più diffusa dell’epoca, ad alcuni dagherrotipi e a qualche inedita ‘carta salata’ in vari formati, dal ‘mezzano’ alla carte de visite, dalle vedute in stereoscopia alle cabinet, è presentata anche una selezione di strumentazione d’epoca, tra cui alcuni apparecchi appartenuti al fotografo francese. L’incontro-seminario con Fabio Speranza, curatore della mostra, consentirà ai visitatori di approfondire, anche attraverso proiezioni di filmati ed immagini, le tecniche fotografiche utilizzate dai “protofotografi”, dalla dagherrotipia, alla calotipia, al collodio umido. Appuntamento sabato 22 settembre alle ore 12.00. Costo del biglietto 6 euro.
La quinta dimensione delle Certose
. I visitatori potranno partecipare all’inizio del semestre di sperimentazione del progetto CHROME (Cultural Heritage Resources Orienting Multimodal Experiences) “La quinta dimensione delle Certose". L’architettura nelle rappresentazioni multimodali tra visione reale e virtuale”.Un progetto che prevede la più grande raccolta di risorse digitali relativa alle tre Certose della Campania mai operata, al fine di progettare e realizzare tecnologie avanzate per una fruizione innovativa di tale patrimonio. La prima tecnologia oggetto della sperimentazione sarà il cave virtuale, un sistema di proiezione avvolgente su schermo semicircolare di 4x3 metri, su cui vengono proiettate le immagini delle ricostruzioni tridimensionali delle certose. I visitatori possono chiedere ad un agente artificiale di illustrare i dettagli di quanto proiettato indicando e puntando, con semplici gesti, gli elementi sullo schermo. il progetto CHROME è frutto di un consorzio interdisciplinare composto dall'istituto di Linguistca Computazionale di Pisa e dall'Istituto di Scienze Applicate e Sistemi Intelligenti, entrambi appartenenti al CNR, da tre università italiane (Federico II di Napoli, Università di Salerno e Università di RomaTre) e dal Polo Museale della Campania. La dimostrazione sarà installata nell’area bookshop del Museo e sarà attiva per due settimane. Appuntamento sabato 22 settembre alle ore 16.30. Costo del biglietto 6 euro.
IncontrArti. Storia e storie migranti alla Certosa. 
Nel Refettorio della Certosa, verrà presentato il progetto “IncontrArti. Storia e storie migranti alla Certosa” rivolto agli immigrati e a tutti coloro che abbiano voglia di confrontarsi, con lo scopo di raccontare le storie della città. Storie felici, drammatiche, prodigiose, storie di luoghi e di persone. Seguirà una visita guidata alla sezione del museo “Immagini e memorie del Regno e della città di Napoli”, per coloro che desiderano approfondire la conoscenza del luogo in cui vivono ma che potrà diventare occasione, se vorranno, per condividere e raccontare altre storie, quelle personali, ordinarie o eccezionali, nuovi spaccati di vita quotidiana nella città. Il Museo di San Martino nella splendida Certosa è, per antica scelta, il “museo della città”, di una città nutrita alla radice da molteplici culture, da sempre porto ospitale per uomini e donne di tutto il mondo. Una vocazione che si desidera confermare incontrando con calore i cittadini di oggi, e di domani. La visita si svolgerà in lingua italiana. Un appuntamento che diverrà mensile, organizzato dal Polo museale della Campania in collaborazione con l'Associazione antirazzista Interetnica “3 Febbraio". Appuntamento domenica 23 settembre alle ore 10.30. Prenotazione obbligatoria al numero 0812294524.

Napoli. Gli eventi delle Giornate Europee del Patrimonio al Palazzo Reale 
Opere in... deposito! Il Palazzo Reale di Napoli propone, per la prima volta al pubblico, la visita straordinaria al ‘deposito quadri’, recentemente interessato da lavori di risanamento conservativo, adeguamento impiantistico e funzionale. Nonostante l'allestimento fitto dei dipinti nelle sale musealizzate dell'Appartamento Storico, le circostanze storiche legate al trasferimento nel palazzo della Biblioteca Nazionale Vittorio Emanuele III, a partire dal 1922, hanno ridotto l’assetto arredato del Palazzo Reale alle sale degli appartamenti di etichetta, attualmente visitabili, comportando la conservazione in deposito di numerosi dipinti e arredi. Nel ‘deposito quadri’ sono conservati dipinti di epoca e provenienza diverse nonché opere da nuove acquisizioni. Si distingue, per omogeneità di collezione, il nucleo di opere che la regina Margherita di Savoia, spinta dalla sua passione per l'arte, aveva acquistato alle Esposizioni Nazionali e Internazionali tra Otto e Novecento e che furono donate nel 1928 al Palazzo Reale di Napoli.
Appuntamento domenica 23 settembre dalle ore 9.30 alle ore 13.00. Costo del biglietto 6 euro.
Visita alle Sale Pompeiane di Palazzo Reale a Napoli. 
In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio la Soprintendenza abap di Napoli apre gratuitamente al pubblico le sale pompeiane di Palazzo Reale sabato 22 e domenica 23 settembre per divulgare la conoscenza di quei luoghi del nostro patrimonio dei Beni Culturali ancora poco noti.
Le Sale Pompeiane furono realizzate da Clemente D’Agostino e Gennaro Maldarelli su progetto di Gaetano Genovesi nel 1840 ca. La coppia di tavoli parietali in commesso di marmi combinati a mosaico è di Giuseppe Canart, mentre il tavolo, che è un campionario di marmi antichi, pietre dure e pregiate è di manifattura napoletana del 1830.
Le sale saranno visitabili sabato e domenica dalle ore 9.00 alle ore 13.00. Ingresso gratuito.

Napoli - Passeggiate musicali napoletane
Nell’ambito della seconda edizione del Festival gratuito “Spinacorona. Passeggiate musicali napoletane” (www.spinacorona.it), realizzato sotto la direzione artistica dell’ideatore maestro Michele Campanella, promosso dall'Assessorato alla Cultura e al Turismo di Napoli, con il supporto organizzativo della Fondazione Festival Pucciniano, la Biblioteca Universitaria di Napoli ospiterà il concerto del trio strumentale: Susanna Bertuccioli, arpa; Simonide Braconi, viola; Marco Zoni, flauto.  
Musiche di Rota, Sonata per flauto e arpa e Debussy, Sonata per flauto, viola e arpa.
La BUN ha scelto di presentare il concerto come evento delle Giornate Europee del Patrimonio 2018, che avranno come tema “L’arte di condividere”, poiché la musica è sicuramente la forma d’arte che più riesce a creare occasioni di incontro e condivisione, soprattutto tra i giovani, ad abbattere le barriere e a sviluppare il rispetto per le diversità.
Il concerto si terrà nel loggiato monumentale della Biblioteca sabato 22 settembre alle ore 13.00, in via G. Palladino, 39 - Napoli. Ingresso gratuito.

Napoli - Museo della ceramica Duca di Martina in Villa Floridiana. Armonie barocche in Villa Floridiana. Concerto per chitarra classica di Eugenio Silva. In programma musiche di: Johann Sebastian Bach, Domenico Scarlatti (1685-1757), Agustín Pío Barrios (1885-1944). Il concerto fa parte del ciclo di concerti curato da Simonetta Tancredi. Appuntamento domenica 23 settembre ore 11.00, costo del biglietto 4 euro. Tel. 0815788418

Napoli - Palazzo Donn'Anna - Le collezioni private: dalle dimore ai musei
La Fondazione De Felice apre le porte del Teatro di Palazzo Donn'Anna (Largo Donn'Anna - Napoli), invertendo il tema in "Condividere l'Arte". Nell'arco dell'intera giornata di sabato 22 settembre, sotto lo spazio "condiviso" delle volte barocche del Teatro si snoderà il racconto su "Le collezioni private: dalle dimore ai musei". 
Dalle donazioni di Giancarlo Alisio e di Angelo e Mario Astarita alla donazione della Cappella di S. Maria dei Pignatelli, dalla donazione delle fotografie di Dragonetto Filangieri alle donazioni ai Musei Napoletani. 
La lunga e brillante tradizione napoletana di incrementare le raccolte pubbliche con lasciti e donazioni private verrà raccontata, nell'arco della giornata, attraverso le parole di Pierluigi Leone de Castris, Leonardo di Mauro, Eleonora Filangieri, Antonello Migliozzi, Serena Mormone Rossana Muzi e Fabio Pignatelli. Pagine di musica barocca, eseguita da giovani talenti partenopei, accompagneranno le conversazioni; una video installazione racconterà la storia del progetto di Ezio De Felice e Eirene Sbriziolo di destinare il Teatro di Palazzo Donn'Anna a spazio di condivisione scientifica e culturale.
Sabato 22 settembre 2018 dalle ore 10.00 alle ore 19.00. Biglietto gratuito 0815751121 - segreteria@fondazionedefelice.it

Napoli. Dall'antica Neapolis alla Napoli post bellica
Visita guidata, della durata di 2 ore, che inizierà in Piazza San Gaetano, con una introduzione breve della storia della città: dall'antica Neapolis alla Napoli post bellica; a seguire visita alla gotica basilica di San Lorenzo Maggiore e alle sue cappelle in stile barocco opera di Cosimo Fanzago. Ingresso al Complesso Monumentale San Lorenzo Maggiore con visita al chiostro medievale, alle sale Capitolare e Sisto V, all'area archeologica sotterranea dove si potranno ammirare i meravigliosi resti del Macellum dell'antico foro romano di Neapolis.Visita guidata per gruppo min 10 pax e max 60 pax.
Le visite si terranno sabato 22 e domenica 23 settembre alle ore 10.30 e alle ore 15.30. Costo del biglietto 12 euro. Prenotazione facoltativa chiamando al numero 0812110860

Napoli. Il Teatro e il Museo Memus
Il Teatro di San Carlo partecipa, insieme al suo Museo e Archivio Storico “Memus”, sito all’interno di Palazzo Reale, alle Giornate europee del Patrimonio 2018 dedicate al tema “L’Arte di Condividere”. In corso la mostra “Rossini, furore napoletano” che espone documenti inediti, provenienti dalla ricca Collezione Ragni-Cuoco, nell’ambito delle Celebrazioni per il 150° anniversario dalla morte di Gioachino Rossini (1868-2018). Visite guidate al Teatro, 22 settembre: in italiano 10.30-12.30-14.30-16.30; in inglese 11.30 e 15.30. 23 settembre, in italiano 10.30-14.30-16.30; in inglese 11.30 e 15.30. Museo Memus, visita libera.
Costo del biglietto 10 euro. Tel. 0817972412

Portici. Pietrarsa in famiglia
Il Museo di Pietrarsa propone “Pietrarsa in famiglia”, un’offerta speciale per riscoprire il suo patrimonio. Tutti i nuclei familiari composti da due adulti e due bambini pagheranno un biglietto di ingresso ridotto.
Sabato 22 settembre dalle ore 10.00 alle ore 18.00, biglietto di ingresso 7 euro, 10 euro per nucleo familiare (2 adulti e 2 under 18).

Portici. Un Museo da Favola - incontri fantastici e percorsi itineranti
Grandi e piccini sono invitati a scoprire la storia dei treni e delle Ferrovie attraverso percorsi guidati che conciliano il piacere della conoscenza con il fascino della narrazione di favole. Tutti i bambini possono venire a trovarci in costume, mascherati da Super Eroe o da Principessa! Una clessidra tra i binari (ore 10.30 di domenica 23 settembre – età 11-13 anni).
Immersi nella suggestiva cornice di Pietrarsa i ragazzi saranno protagonisti di una visita interattiva: divisi in squadre dovranno ricostruire l'evoluzione del trasporto ferroviario e di alcuni avvenimenti che hanno caratterizzato la storia d'Italia. Attraverso la risoluzione di una catena di enigmi, svelando i segreti che si nascondono tra i vagoni, "otterranno" così la chiave virtuale che darà loro accesso ad un altro padiglione del Museo. Il tutto mentre una clessidra scandirà implacabilmente il tempo che li separa dalla fine della partita.
Domenica 23 settembre dalle ore 10.00 alle ore 18.00, biglietto di ingresso 7 euro, 25 euro per nucleo familiare (2 adulti e 2 under 18).

Pozzuoli, Museo Diocesano: sulle tracce dei santi patroni veri e presunti
Sabato 22 e domenica 23 settembre l’Ufficio diocesano per i Beni culturali organizza visite guidate al patrimonio iconografico dei santi patroni veri e presunti. Quando l’apostolo Paolo, in viaggio verso Roma dove avrebbe dovuto sottoporsi ad un processo, sbarcò a Pozzuoli sul finire dell’inverno dell’anno 61, trovò ad accoglierlo una numerosa comunità di cristiani. Si può quindi sostenere che Pozzuoli vanta, insieme a Roma, la più antica Chiesa d’Italia, che equivale a dire dell’intero Occidente. Nel 305 la terra flegrea fu bagnata dal sangue di san Gennaro e dei suoi sette compagni nel corso di una delle ultime campagne di persecuzione – tra le più sanguinose – scatenate da Diocleziano. Su questo robusto tronco storico sono fiorite poi numerose leggende sicché la diocesi di Pozzuoli possiede uno straordinario patrimonio letterario – e soprattutto figurativo – riguardante le proprie origini.
Il Museo Diocesano di Pozzuoli si trova in via Campi Flegrei, sarà aperto al pubblico sabato dalle ore 10.30, domenica dalle ore 10.00. Il costo del biglietto è di 5 euro. Tel. 0815263230 - museo@diocesipozzuoli.org

Pozzuoli. Nuove ricerche a Cuma
Apertura straordinaria della città bassa con visite guidate e presentazione delle ricerche archeologiche in corso, a cura dell'Università degli Studi di Napoli L'Orientale, dell'Università degli Studi di Napoli Federico II e del Centro Jean Bérard. Visita guidata al Tempio Maggiore dell'Acropoli, a cura dell'Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli. Le visite al costo di 4 euro (biglietto circuito flegreo) si terranno sabato 22 e domenica 23 settembre dalle ore 10.00 alle ore 17.00.

Monte di Procida. Iside, i misteri e le speranze dei classiari di Misenum
Conferenza itinerante a cura del Funzionario Responsabile dei Servizi Educativi Dott. Pasquale Schiano di Cola. Appuntamento sabato 22 settembre alle ore 10.30 presso la Necropoli di Cappella a Monte di Procida. Per partecipare il costo è gratuito ma è obbligatoria la prenotazione chiamando il numero 0815233797

 

SALERNO

Amalfi. Il regno dell'acqua
Il Club UNESCO di Amalfi, organizza una passeggiata nella riserva naturale orientata “Valle delle Ferriere” nel comune di Scala (SA) alla scoperta della Woodwardia radicans e di altre felci millenarie. Appuntamento sabato 22 settembre ore 9.30. Biglietto gratuito, obbligatoria la prenotazione chiamando il numero 0116965476

Baronissi. Villa d'Arco - Alla scoperta dell’insediamento fortificato del Monte Bastiglia
Il Club per l’UNESCO di Baronissi, organizza “Alla scoperta dell’insediamento fortificato del Monte Bastiglia” collegato alle presenze storico - culturali quali il Castello di Arechi e la Costiera amalfitana, celebre sito del patrimonio culturale dell’umanità. Una passeggiata che partirà da Villa d’Arco, campo base per attività di trekking verso il monte Bastiglia e collaborerà ad ogni aspetto organizzativo e logistico della manifestazione. L’importante iniziativa è finalizzata a promuovere la conoscenza anche storica del territorio della valle dell’Irno. Per raggiungere villa D’Arco, sede della presentazione, occorre lasciare l’auto ai piedi del Tuoro della Madonna delle Grazie, percorrere il ponte sull’autostrada che porta al tratto iniziale della Via Langobardorum per la Bastiglia.
Appuntamento sabato 22 settembre ore 19.00 in Via Madonna delle Grazie, 17 a Baronissi. Costo del biglietto gratuito. Tel. 3474013329

Sala Consilina - Cultura e tradizioni nel Vallo di Diano
Il Comune di Sala Consilina propone un ciclo di approfondimenti storici a cura dell'Ass. Torquato Tasso e in collaborazione con Nova Civitas-soc. coop. I Soci della Torquato Tasso garantiranno le visite sotto un aspetto puramente didattico, rivolte ai residenti per una maggiore conoscenza del patrimonio culturale presente nel territorio ed ai visitatori presenti in loco. Gli approfondimenti saranno di tipo interattivo in modo da far immergere il visitatore nella vita del passato per poter comprendere meglio i nostri giorni. Eretta nel 1735 dalla importante famiglia Bigotti, nella cui vicinanza trovasi il Palazzo gentilizio.
La famiglia Bigotti era in stretti rapporti con i Certosini di Padula e la Cappella rappresenta uno degli esempi più rilevanti dell’Architettura Barocca nel Vallo di Diano, per l’alternarsi in facciata di elementi concavi ad altri convessi. L’esterno, inoltre, è decorato da lesene e capitelli corinzi. Nella parte superiore l’eleganza delle volte documenta le capacità tecniche ed artistiche degli scalpellini nella lavorazione della pietra locale. L’interno è decorato con stucchi e l’altare si fregia di tarsie lignee alternate a marmi policromi.
Appuntamento presso la Cappella San Giuseppe (via Jacopo Sannazzaro - Sala Consilina) sabato 22 settembre, 10.00-12.30; 16.00-19.00 e 20.00-23.00; domenica 23 settembre, 10.00-12.30 e 16.00-19.00. Telefono 0975525211. 

Salerno. Museo archeologico provinciale
La "Psyché" dei popoli - Il Museo Archeologico Provinciale di Salerno (via San Benedetto, 28) e l’associazione Fonderie Culturali invitano a scoprire la “Psyché” dei popoli che anticamente hanno abitato il nostro territorio. In collaborazione con il dott. Achille Mazzeo (psicoterapeuta e formatore)si svolgerà una visita guidata: andremo alla scoperta dei miti, delle credenze e delle usanze dei nostri antenati e indagheremo quei processi psicologici implicati nella creazione dei simboli e dei miti che hanno caratterizzato il mondo antico e non solo. Un nuovo modo di vedere l’archeologia, la mitologia e la storia, affinché ogni visitatore possa comprendere quanto nel profondo l’antico e il moderno condividano la stessa interiorità.
Appuntamento sabato 22 settembre dalle ore 20.00 alle ore 22.30. Ingresso speciale a 1 euro. 
Viaggio dalla preistoria al contemporaneo. 
al Museo Archeologico provinciale di Salerno i bambini andranno alla scoperta delle antiche pitture rupestri fino ad arrivare alla moderna Street Art. Scopriranno i segreti, le tecniche e le opere in un viaggio dalla preistoria al contemporaneo, condividendo le antiche tecniche con quelle più moderne “dell’arte di strada”. Laboratori didattici per bambini dai 5 ai 12 anni. Domenica 23 settembre dalle ore 17.00 alle ore 19.00costo del biglietto 5 euro. 

Salerno - Visita alla Pinacoteca
Domenica 23 settembre dalle ore 17.00 alle ore 19.00 si solgerà una visita alla Pinacoteca e si analizzeranno i quadri da un punto di vista del significato e dei simboli e, quindi, all'analisi psicologica per immergersi in una sorta di viaggio nella psicologia dell'arte.
Costo biglietto 1 euro. Tel. 089614605

Salerno - Apertura straordinaria della Chiesa di San Giorgio
Il monastero e la chiesa di San Giorgio costituiscono uno dei più antichi insediamenti monastici di Salerno. Apertura straordinaria sabato 22 settembre dalle ore 10.00 alle ore 12.00 e dalle ore 18.00 alle ore 22.00 e domenica 23 settembre dalle ore 10.00 alle ore 14.00. 

Salerno - Il Duomo aperto fino alle 22.00
Il Duomo di Salerno viene fondato per volontà di Roberto il Guiscardo a partire dal 1076, anno della conquista della città di Salerno da parte dei Normanni, dopo un assedio durato sette mesi.
La chiesa è dedicata a S. Matteo Evangelista e sorge presso la sepoltura del santo, su un’area precedentemente occupata dalle chiese di S. Maria degli Angeli e S. Giovanni Battista.
L’aspetto attuale del duomo deriva dagli interventi realizzati in età barocca.
Appuntamento sabato 22 settembre dalle ore 9.00 alle ore 23.00 e domenica 23 settembre dalle ore 9.00 alle ore 20.00.

Salerno - Apertura serale della Chiesa del SS Salvatore
Adiacente al complesso di San Pietro a Corte nel lato meridionale, lungo la via Mercanti, è collocata la piccola chiesa del SS Salvatore. La chiesa resterà eccezionalmente aperta al pubblico sabato 22 settembre dalle ore 10.00 alle ore 12.00 e dalle ore 18.00 alle ore 22.00 e domenica 23 settembre dalle ore 10.00 alle ore 12.00.

Salerno - Apertura straodinaria del Giardino di Casa Altieri e Collezione "Paramenti sacri del 700"
La manifestazione prevede l’esposizione, all’interno del giardino privato di casa Altieri, di abiti liturgici antichi, custoditi nella Sacrestia della chiesa dedicata al Santo Patrono Matteo dal Parroco della Cattedrale, Don Michele Pecoraro.
Appuntamento in via Tasso, 5 a Salerno sabato 22 settembre dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 19.00 alle ore 22.00 e domenica 23 settembre dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 17.00 alle ore 20.00.

Salerno - Musica medievale in Santa Maria De Lama
Nella chiesa di Santa Maria della Lama, nel centro storico di Salerno, concerto di musica medievale a cura degli studenti del liceo statale Alfano I di Salerno- Esibizione musicale degli alunni Andrea Ronca, flauto e Mattia Vestuto, chitarra. Appuntamento sabato 22 settembre dalle ore 10.00 alle ore 13.00.

Salerno - Apertura serale del Museo Diocesano
Il Museo Diocesano prolunga gli orari d'apertura con una straordinaria visita serale. La sede attuale è collocata all’interno dell’ex Seminario Diocesano, dove è ospitata anche la Biblioteca e l’Archivio Diocesani. L’edificio, fondato dopo il Concilio di Trento e ristrutturato nel XVIII secolo, presenta una facciata neoclassica realizzata nel 1832.
Le raccolte di opere d’arte conservate nel museo costituiscono uno spaccato della cultura espressa in città per oltre mille anni. Un posto di rilievo è occupato dalle tavolette d’avorio, la più vasta e completa collezione eburnea del Medioevo cristiano esistente al mondo, composta da ben 69 formelle con scene del Vecchio Testamento e del Nuovo Testamento. La loro datazione è oscillante fra fine XI secolo e primi decenni del XII.
Un altro pezzo importante del museo è l'Exultet, un rotolo in pergamena con miniature, che veniva usato durante la liturgia del Sabato Santo.
Appuntamento sabato 22 e domenica 23 settembre. Il Museo resterà aperto il sabato dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 22.00, mentre domenica sarà aperto al pubblico dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 19.00. Il costo del biglietto è di 2 euro, dopo le ore 20.00 il costo è di 1 euro. 

Salerno. Visita guidata e apertura serale del Complesso Monumentale di San Pietro a Corte
Visita guidata dell'Ipogeo e della Cappella Sant'Anna del Complesso Monumentale di S.Pietro a Corte (Largo Antica Corte - Salerno). Appuntamento sabato 22 settembre dalle ore 9.30 alle ore 23.00 e domenica 23 settembre dalle ore 9.00 alle ore 13.00.

Salerno. Visita guidata al Museo Virtuale
Apertura straordinaria del Museo Virtuale della Scuola Medica Salernitana situato nel cuore del centro storico di Salerno. Il museo attraverso installazioni multimediali e stereoscopiche, intrattiene il visitatore in un percorso immersivo e coinvolgente, seppure rigoroso e puntuale. Appuntamento sabato 22 settembre dalle ore 9.30 alle ore 13.00 e dalle ore 17.00 alle ore 23.00, domenica 23 settembre dalle ore 10.00 alle ore 13.00. Il costo del biglietto è di 3 euro, dopo le ore 20.00 è 1 euro.

Cava de' Tirreni. Apertura straordinaria al pubblico con visite guidate della Biblioteca Statale della Badia
In occasione dell’edizione 2018 delle Giornate Europee del Patrimonio, previste per sabato 22 e domenica 23 settembre, dedicate quest'anno al tema “L’Arte di  condividere”, la Biblioteca Statale della Badia di Cava effettuerà un'apertura straordinaria al pubblico con visite guidate.
Le visite consentiranno di accedere alle sale della Biblioteca e osservare alcune tra le più preziose opere conservate, quali il Morgengabe (documento più antico dell’Archivio), il diploma del 1035 del principe Guaimario IV, il diploma del 1131 di re Ruggero II, il Codex Legum Langobardorum del sec. XI e altri tra i cimeli più importanti. 
Visite guidate 22 settembre alle ore 15.30, 16.30, 17.30 per gruppi di massimo 50 persone. Visite guidate 23 settembre alle ore 09.30, 10.30, 11.30 per gruppi di massimo 50 persone. La prenotazione è facoltaviva chiamando il numero 089345255

Perdifumo. Il silenzio - valore territoriale del Cilento
Appuntamento al Museo Vichiano di Perdifumo (Piazza Gian Battista Vico, 1) sabato 22 settembre, ingresso speciale a 1 euro dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 16.00 alle ore 23.00.
Tel. 0974845549 - fondazionegbvico@libero.it 

Agropoli. Museo Acropolis. Arte e Paesaggi nel Cilento Antico
Il museo della Fondazione Giambattista vico presenta un evento focalizzato sul pittore cilentano Paolo De Matteis nato a Piano Vetrale il 1662 e morto a Napoli nel 1728. Il Museo Acropolis (via Scipione del Vecchio - Agropoli) vanta nella sala n.5 tre importanti opere realizzate dall’artista cilentano: Il “San Nicola in Contemplazione della Madonna”, “San Michele Arcangelo” e la “Deposizione del Cristo” di importante valore artistico e storico. De Mattei fin dall’adolescenza di trasferì a Napoli dove diventò subito allievo del grande pittore napoletano Luca Giordano famoso in Europa e nel Mondo. Come il suo maestro, anche Paolo De Matteis venne in contatto con importanti maestri di numerosi Paesi europei in cui lavorò e portò la sua arte.
Appuntamento sabato 22 settembre dalle ore 10.00 alle ore 13.00, dalle ore 16.00 alle ore 23.00 e domenica 23 settembre dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 16.00 alle ore 21.00. Costo del biglietto 1,50 euro, ridotto 1 euro solo sabato 22 settembre dalle 16.00 alle ore 23.00. Tel. 0974845549 - fondazionegbvico@libero.it 

Teggiano. Le collezioni del Museo Diocesano San Pietro
Il Museo diocesano San Pietro aderisce alla manifestazione con aperture straordinarie. Il Museo è allocato nell’antica chiesa parrocchiale di San Pietro Apostolo, in Teggiano (Via San Pietro, 1) ed ospita una collezione di dipinti, sculture ed oggetti liturgici, riguardanti il patrimonio mobile ecclesiastico diocesano. Tra le opere esposte merita attenzione la pala mariana del Rosario, attribuita a Decio Tramontano (fine XVI sec.), una serie di crocifissi in muratura e stucco policromo (XIII, XIV e XV sec.) e degli affreschi strappati, provenienti dalla cripta di Santa Venera (Crocifissione e santi, XIV sec.). Notevole anche la cappella Francone, da poco restaurata, con la tomba del 1401 del milite Bartolomeo e quella dei Rossi, col sepolcro dell’arcidiacono Guglielmo Rossi, del 1512.
Il museo resterà aperto al pubblico sabato 22 e domenica 23 settembre, ingresso gratuito, dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00. Tel. 097579930 - museoteggiano@diocesiteggiano.it

Teggiano. Il Complesso Monumentale della Santissima Pietà
Il Comune di Teggiano, con l’associazione Nova Civitas, aderisce alle Giornate Europee del Patrimonio 2018 con l’apertura del Complesso Monumentale della SS. Pietà e della mostra d'arte ivi allestita dal titolo "Colori, una parte di noi" con le opere di Pasquale Corvino e Rosa Penna. Il complesso, sorto in epoca trecentesca, come convento benedettino maschile, fu trasformato da Antonello Sanseverino, Principe di Salerno e Signore di Diano, dopo il 1475, in convento dei frati Minori Osservanti di San Francesco. Nella stessa epoca fu arricchito di opere d'arte. All'interno del Convento vi è il grande chiostro con colonne in pietra lavorata e affreschi sulle vele e le lunette del XIV e XV secolo. Nel refettorio si conserva la "Andata al Calvario", un grande affresco datato 1486. Il complesso monumentale della SS. Pietà, in uno all’annessa Chiesa di Sant’Antonio, è il monumento più bello, importante e ricco di Teggiano.
Ingresso gratuito, sabato 22 settembre dalle ore 19.00 alle ore 21.00 e domenica 23 dalle ore 11.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.30 alle ore 17.30.

Sarno. Preziosi patrimoni: alla scoperta del territorio
Il Museo Archeologico della Valle del Sarno propone ai visitatori una nuova mostra dedicala al raffinato corredo di una bambina vissuta nell’VIII secolo, sepolta con preziosi oggetti di ornamento, saranno anche esposti reperti di notevole pregio, databili dall’epoca arcaica a quella romana, recuperati nel territorio dell’antica Nuceria, generalmente custoditi nei depositi. Nell’ambito della rassegna “Settembre Libri”, promossa dal Comune di Sarno, alle 10.30, sarà presentato il libro di Nicola Bottiglieri “La tomba del tuffatore”, una raccolta di coinvolgenti racconti ambientati nel golfo di Salerno. In serata, alle 19.00 sarà inaugurata anche la mostra fotografica “Condividere emozioni” di Prezioso Carpentieri che con estrema sensibilità ha catturato con il suo obiettivo paesaggi unici e scenari mozzafiato, capaci di suscitare forti emozioni in quanti si avvicinano alle istantanee. A seguire l’Officina Teatrale PRIMOMITO presenterà due pièce di teatro contemporaneo, lavori di laboratorio teatrale sperimentale per grandi e piccoli. Alcuni attori adulti accompagneranno il pubblico in un viaggio nella poesia di Alda Merini, puntando un faro sulla follia, mentre i più giovani condivideranno pensieri e racconti sull’amore, richiamandosi anche alla famosa leggenda di Cristalda e Pizzomunno. Nel corso delle due Giornate saranno realizzate visite guidate alla mostree alle collezioni a cura del personale del Museo.
Appuntamento sabato 22 e domenica 23 settembre, costo del biglietto gratuito. Tel. 081941451

Ravello. Duomo
Inaugurazione dei Lavori di restauro e valorizzazione dei Giardini del Monsignore, del Teatro all'aperto e del Museo del Duomo di Ravello. Appuntamento domenica 23 settembre alle ore 17.30, costo del biglietto gratuito.

Eboli. Il Museo di presenta
Il Museo archeologico di Eboli propone al pubblico isite guidate conla possibilità di scegliere tra quattro percorsi tematici differenziati: Il Mondo femminile nel territorio della valle del Sele, partendo dalle documentazioni più antiche in esposizione, appartenenti all'età del Ferro, ponendo l'accento sugli strumenti legati alle attività muliebri nonché all'abbigliamento ivi compresi i gioielli; Il Medioevo, attraverso la documentazione di recente esposizione, proveniente dal centro storico di Eboli, appartenente al XIII secolo; L’Ideologia funeraria; La Musica nel mondo Antico, con proiezione di filmati di presentazione degli strumenti musicali e proposte di suoni realizzati con riproduzioni fedeli degli stessi.
Appuntamento domenica 23 settembre dalle ore 9.00 alle ore 13.00. Ingresso gratuito. Tel. 0828332684

Vietri sul Mare. La festa dei Boccali
Si inaugura la XIII edizione La Festa dei Boccali evento artistico ed enogastronomico voluto ed organizzato dall’Associazione di Volontariato Humus Onlus che da più di 18 anni si occupa di promuovere la tradizionale arte della ceramica come strumento di comunicazione e aggregazione, solidarietà e crescita culturale, promozione e integrazione sociale. (leggi tutte le informazioni...)

Minori sotto le stelle
In programma un'apertura straordinaria serale della villa romana di Minori. Nel corso della manifestazione è previsto un servizio gratuito di visite guidate a cura della locale pro loco. Appuntamento sabato 22 settembre dalle ore 8.00 alle ore 19.30 e apertura straordinaria serale dalle ore 19.30 alle ore 22.30, domenica 23 settembre dalle ore 8.00 alle ore 14.00.

avellino, benevento, caserta, napoli, salerno Data/e: da 22 Settembre 2018 a 23 Settembre 2018