Costiera Amalfitana: il luogo perfetto per un tour in macchina

Viaggio su quattro ruote alla scoperta di luoghi incantevoli che ci invidia tutto il mondo
di Redazione Ecampania.it - 04 Settembre 2017
Costiera Amalfitana: il luogo perfetto per un tour in macchina

Vivere la Costiera Amalfitana? D’accordo, niente da ridire: da sempre questo luogo rappresenta uno dei preferiti dai vacanzieri italiani e stranieri, soprattutto perché in grado di offrire scorci paesaggistici incredibili, spiagge incontaminate e divertimento a volontà. Ma come visitarla, beh, è un altro discorso. Che merita un approfondimento. Questo perché la Costiera Amalfitana, per sua natura, dà il meglio di se stessa se visitata con un divertentissimo e indipendente road trip. Viaggiare in automobile, infatti, è il modo migliore per godersi una vacanza presso la Costiera libera da impicci e programmi, senza alcuna fretta o orario, e senza farsi prendere dal panico legato al dover visitare tutto nel minor tempo possibile. Basta semplicemente premunirsi con alcuni accorgimenti, ed il gioco è fatto: ad esempio avere in dotazione un buon navigatore satellitare come quello della Coyote, ma anche controllare la meccanica dell’auto, le ruote e i restanti aspetti tecnici del veicolo. Poi vi basterà trovare un luogo dove pernottare e tutto quello che dovrete fare sarà godervi la Costiera!

Visitare la Costiera Amalfitana in auto: perché?

La Costiera Amalfitana rappresenta uno dei luoghi che il mondo intero ci invidia, soprattutto per realtà molto gettonate come Vietri, Amalfi e ovviamente lo splendido Golfo di Salerno. Ma queste sono mete visitabili anche normalmente. Perché, dunque, scegliere di viaggiare per la Costiera in auto? Semplicemente perché con questo mezzo è possibile raggiungere quelle perle della Costiera Amalfitana altrimenti molto complesse da visitare, che nessuna guida turistica conosce, o che generalmente non vengono bazzicate dai turisti. Basti ad esempio citare Conca dei Marini: accessibile solo dalla statale 163, questa incredibile grotta ospita un laghetto naturale che è un autentico tesoro sommerso, fatto di privacy e di riflessi paradisiaci. E poi largo a mete ideali da visitare con un road trip, come Positano e Atrani: la prima ospita litorali fantastici come Spiaggia Grande e Fornillo, mentre la seconda rappresenta uno dei borghi in stile bizantino più belli dello Stivale.

Amalfi: la perla della Costiera

Non citare Amalfi, se si parla di un road trip presso la Costiera, è un vero e proprio crimine dato che stiamo parlando della sua perla indiscussa: una cittadina che merita almeno un pernottamento, per via della quantità enorme di cose da vedere. Si parte ovviamente da Piazza del Duomo, un po’ classica e un po’ arabeggiante, per poi recarsi in direzione della Fontana di Sant’Andrea e poi dritti verso il quartiere di Vagliendola, famoso per il suo caratteristico Museo della Carta. Da visitare anche Piazza dei Dogi, che ospita il noto Arsenale della Repubblica: uno dei cantieri navali più antichi dello Stivale.

Cetara e Minori: alla scoperta delle tradizioni

Non solo turismo: la Costiera Amalfitana ospita anche alcune perle che ancora oggi conservano intatte le tradizioni dei bei tempi che furono. Parliamo innanzitutto di Cetara: in assoluto uno dei borghi più belli e storici della Costiera Amalfitana. Si tratta nello specifico di una cittadella di pescatori famosa per il miglior pesce della Costiera, dunque perfetta per gli amanti della gastronomia e delle tradizioni, anche alla luce del fatto che Cetara è conosciutissima in Giappone per via dell’esportazione del tonno. La seconda perla è Minori: una città famosa per via del suo antichissimo passato romano, e dunque per una serie di edifici e di affreschi risalenti all’Antico Impero. Nello specifico, parliamo del Ninfeo e della Villa Marittima, oltre ovviamente al Duomo di Santa Trofimena.

salerno Durata:
5 Ore
Costo: grauito