Le bellezze naturali del Basso Cilento: la photogallery delle Grotte di Capo Palinuro

di Marco De Rosa - 03 Settembre 2014

Noto fin dalle epiche gesta narrate nell’Eneide da Virgilio, il tratto costiero di Capo Palinuro che si allunga nel Tirreno Meridionale rappresenta uno dei gioielli naturalistici del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano. Splendido scorcio costiero grazie al continuo susseguirsi di calette, grotte e spiagge di unica bellezza, nasconde tesori faunistici grazie al persistere di un'ambiente marino incontaminato.

La particolare consistenza dell'ammasso roccioso ha favorito il fenomeno carsico e l'erosione, fenomeni accentuati anche dalla presenza di acque sulfuree e sorgenti idrotermali che hanno creato un'ambiente estremamente diversificato e con un alto numero di cavità sommerse: le 35 grotte di Capo Palinuro infatti rappresentano uno dei principali poli di interesse speleomarino in Europa. Tra queste meraviglie la più conosciuta e anche la più visitata è la “Grotta Azzurra”, lunga 85 metri e larga 90, che si trova all'altezza di Cala Guarracini e attraversa la parte settentrionale di Capo Palinuro. Caratterizzata da un carico color turchese derivante dal gioco di rifrazione della luce del sole filtra da un'apertura in profondità e dipinge in maniera unica queste pareti rocciose ricche di colate alabastrine e colonne stalatto - stagmitiche.

Tra le altre ricordiamo ancora la "Grotta dei Monaci", cosi chiamata per le numerose formazioni stalagmitiche che richiamano le sembianze di un gruppo di monaci in preghiera, la "Grotta Preistorica o delle Ossa", i cui sedimenti fossili testimoniano la frequentazione di uomini primitivi, la "Grotta del Sangue", così chiamata per l'intenso rosso che si accende sulle sue pareti, e la "Grotta Sulfurea" dove il fenomeno idrotermale caratteristico delle cavità marine di Palinuro diviene più evidente e percepibile.

Ecco una galleria fotografica che cerca di racchiudere questo tesoro naturalistico cilentano.

La caletta antistante l'Arco Naturale
Uno scorcio panoramico della spiaggia dell'Arco Naturale
A sinistra, Cala Lunga. A destra sullo sfondo, l'Arco Naturale
Lo scoglio del Coniglio
La Cala del Buondormire
Le acque cristalline della Cala del Buondormire
La Grotta delle Ciavole
La Torre Saracena di Punta Galera
L'archetiello con al suo interno, sullo sfondo, la stazione meteo
Le grotte sulfuree di Cala Fetente
Il Faro di Capo Palinuro
L'ingresso della Grotta del Sangue
Il colore rosso intenso all'interno della Grotta del Sangue
Le stalattiti presenti all'interno della Grotta del Sangue
Il Volto della Strega
Punta Spartivento
La punta più esposta sul mare di Capo Palinuro
Il punto in cui entra la luce nella Grotta Azzurra
L'ingresso della Grotta Azzurra
Il caratteristico color turchese delle acque all'interno della Grotta Azzurra
Punta Mammone
L'ingresso della Grotta dei Monaci
I monaci che danno il nome alla Grotta
La Grotta Preistorica o Grotta delle Ossa
Un particolare della Grotta Preistorica o Grotta delle Ossa
salerno