“Informal Points of View” di Afeltra presso Via Porto Salumeria&Cucina

Vernissage e Aperitivo con l’artista napoletano e le sue “Visioni Vesuviane”
di Redazione Ecampania.it - 14 Aprile 2017
“Informal Points of View” di Afeltra presso Via Porto Salumeria&Cucina

Le “Visioni Vesuviane” dell’artista napoletano Tony Afeltra, a metà tra pittura e installazione, insieme a sculture ceramiche e lavori di sperimentazione materica, saranno le prossime protagoniste della seconda mostra delle “Cene dell’Arte” a Salerno.

Il vernissage è previsto per giovedì 20 aprile, a partire dalle ore 19.00, presso il Ristorante Via Porto Salumeria&Cucina, location del progetto ideato a curato da PAMart e 2Ingredienti Arte&Cibo, delle “Cene dell’Arte”.

Obiettivo della famiglia Salvati, che gestisce il ristorante, è quello di trasformare il locale in un polo multidisciplinare, dove la cultura abbia sempre un occhio di riguardo e in cui ci sia la disponibilità ad accogliere manifestazioni musicali, artistiche, presentazioni letterarie e iniziative socio-didattiche, anche per le associazioni presenti sul territorio salernitano.

Inoltre, lo chef Carlo Libano che guida la cucina e l’Ingegnere Mario Salvati hanno stipulato un forte sodalizio per fare sì che la gastronomia raggiunga livelli d’eccellenza e che riesca soddisfare i palati più esigenti. I prodotti del territorio sono il “cavallo di battaglia” del Ristorante Via Porto, con un occhio di riguardo a quelli con presidio Slow Food.

Tony Afeltra risiede a lavora a Sant’Antonio Abate. Montatore, restauratore di opere d’arte contemporanea, decoratore, scenografo per cinema teatro e televisione, docente all’ “Accademia di Belle Arti Fidia” di Vibo Valentia, ha mosso i primi passi focalizzando la sua ricerca artistica sull’Arte Concettuale, il cui fine non è solo il godimento estetico bensì la rielaborazione di idee, la presa di coscienza di ciò che è a monte degli oggetti pensati, in apparenza semplici ma in realtà molto complessi. Il pubblico potrà percepirne tutta l’essenza e concentrarsi sul concetto di “vesuvianità forte e preponderante” come egli stesso la definisce, che da anni ormai impegna l’artista in una ricerca spasmodica ed emozionale.

L’aperitivo che sarà servito durante il vernissage è stato ideato pensando ai resti archeologici, alla cucina dei Romani e ai piatti antichi del territorio Agro-Nolano, proprio alle falde del Vesuvio. I finger d’autore proposti saranno composti da melanzane “spaccate al forno”, calzoncelli con scarola ripassata, pasta e fagioli con l’occhio “ ‘mpaccata”, trippa con patate e frittata di cipollotto nocerino DOP. In abbinamento Gragnano Santacosta DOP penisola Sorrentina, un vino a base di piedirosso e sciascinoso dal carattere ben definito, fresco e piacevole perfetto da abbinare alle pietanze della tradizione popolare campana.

A presentare la serata vi sarà la giornalista enogastronomica Annamaria Parlato, con il coordinamento dell’agenzia di marketing e comunicazione Jump Up di Mercato San Severino.

Dopo il vernissage, il 4 maggio sempre presso il Via Porto, seguirà la “Cena dell’Arte”, un momento altamente culturale per discutere di arte ed enogastronomia assieme a Tony Afeltra

La mostra resterà aperta al pubblico fino al 20 maggio 2017.

salerno Data/e:
da 20 Aprile 2017 a 20 Maggio 2017
Telefono: +39089235471 Il sito del Ristorante Via Porto