Il clarinetto incontra gli archi, ultimo appuntamento a Salerno

Il clarinettista Gaetano Falzarano e il quartetto d’archi dell’Accademia Sannita chiudono "Concerti in Luci d’artista"
di Maria Cristina Napolitano - 11 Gennaio 2017

Ultimo appuntamento per la rassegna, “Concerti in Luci d’Artista”, organizzata dal CTA di Salerno, diretta da Antonia Willburger, in collaborazione con l’ Associazione “Amici dei Concerti di Villa Guariglia”, con il patrocinio ed il supporto del Comune di Salerno ed il Conservatorio Statale di Musica “G. Martucci” di Salerno, che si affida per il gran finale al clarinetto di Gaetano Falzarano e al Quartetto d’Archi dell’Accademia Sannita, composto da Luigi Abate e Raffaele Tiseo al violino, Alessandro Zerella alla viola e Silvano Maria Fusco al cello.

Nella suggestiva cornice della Chiesa di Santa Lucia, venerdì 13 gennaio alle ore 19,30, i riflettori si accenderanno sul clarinettista Gaetano Falzarano, docente del conservatorio, endorcer Josef-Musik-Okinawa con cui collabora nella realizzazione di un nuovi strumenti e solista della Wind Simphonietta con la quale collabora dal 1992. 

Gaetano Falzarano inaugurerà la serata con l’esecuzione del Quintetto per Clarinetto e archi in Si Bemolle maggiore op.34, composto da Carl Maria Von Weber dal 1811 al 1815 per Heinrich Barmann. L’opera è scritta essenzialmente per porre in luce le indubbie risorse di virtuoso del clarinettista, in particolare nel finale “strappa applausi”, mentre agli archi è affidato un ruolo di mero accompagnamento in una sorta di “pocket concert” scritto per deliziare il pubblico con i suoi effetti. 

salerno Data/e: 13 Gennaio 2017 Costo: Gratuito