Pozzuoli. Due progetti per aprire il sito archeologico del Rione Terra

La spesa complessiva è di 530mila euro. Il Comune chiede finanziamenti
di Redazione Ecampania.it - 24 Marzo 2015

Due progetti per valorizzare il territorio e recuperare il patrimonio archeologico della città di Pozzuoli. Presentati dall’Amministrazione Comunale due richieste di finanziamento nell’ambito degli Obiettivi Operativi del Por Campania 2007-2013.

I progetti, per una spesa complessiva di 530mila euro, previa approvazione della Regione Campania e della Soprintendenza Archeologica per la Campania, saranno attuati da settembre 2015 a gennaio 2016. In particolare il programma di interventi prevede la riapertura del percorso archeologico Rione Terra (spesa prevista 250mila euro) ed iniziative turistiche di rilevanza nazionale denominate “TerraMoto” (spesa prevista 280mila euro).

Con l'attuazione dei progetti sarà di nuovo aperto alla fruizione dei turisti dopo 7 anni di attesa per 15 week-end consecutivi, dal 19 settembre 2015 al 6 gennaio 2016 il percorso archeologico della rocca flegrea, abbinando anche altri luoghi storico-archeologici più importanti di Pozzuoli in linea con l'obiettivo della promozione culturale in occasione dell'Expo 2015 di Milano.

“Pozzuoli sta cambiando volto ed ora con i progetti del PAC si può arricchire della partnership con la Soprintendenza centrale regionale, - ha detto il sindaco Vincenzo Figliolia - abbiamo fissato la data di riapertura del percorso archeologico del Rione Terra e, parallelamente, abbiamo presentato al ministero per i Beni culturali la bozza definitiva del bando di gara internazionale per la individuazione del soggetto gestore del Rione Terra per l'apertura degli alberghi diffusi, come indicato anche dal ministro Dario Franceschini”. 

napoli