Un esempio di barocco napoletano: la Chiesa e il presepe di Santa Maria in Portico

Sabato 15 dicembre 2018, visita guidata con l’Associazione Culturale Locus Iste
di Redazione Ecampania.it - 10 Dicembre 2018
Locus Iste

Sabato 15 dicembre 2018, visita guidata con l’Associazione Culturale Locus Iste alla Chiesa di Santa Maria in Portico, a Napoli, edificata nella Napoli barocca di Fanzago, dei Vaccaro, di Luca Giordano, ove trionfavano stucchi, maioliche, piperno, marmi policromi.

La sua costruzione si deve alla duchessa Felice Maria Orsini di Gravina che lasciò in eredità alla Congregazione dei Chierici regolari della Madre di Dio, provenienti da Lucca, parte delle sue proprietà.

Nella chiesa, inoltre, si trova il più antico complesso presepiale, costituito da figure a grandezza umana in manichini lignei articolabili con le teste in "tela-plastica" realizzato da Pietro Ceraso nel 1647.

L’appuntamento è in via Santa Maria in Portico alle ore 10.15.

Per motivi organizzativi la prenotazione è obbligatoria e deve avvenire entro e non oltre le ore 19.00 del giorno precedente la visita.