Trilogia flegrea. I luoghi dell’acqua e del mito

Con Locus Iste lungo le sponde dell’Averno, tra leggenda e memoria, storia e natura
di Redazione Ecampania.it - 11 Novembre 2019

La seconda puntata della Trilogia flegrea - I luoghi dell’acqua e del mito proposta dall’Associazione culturale locus iste LUOGHI E MEMORIA, in collaborazione con I Sedili di Napoli Onlus, sarà una passeggiata narrata lungo il Lago d’Averno, locus identificativo dei Campi Flegrei.

Appuntamento sabato 16 novembre 2019, alle ore 10.00, presso la Rotonda di Lucrino, per un tour di circa 2-3 km lungo il periplo del lago, tra racconti storico-mitologici e panorami naturalistici.

L’antico cratere vulcanico, considerato in tempi lontanissimi come ingresso del mondo dei morti, sarà il protagonista della narrazione di Enzo Di Paoli, esperto di storia patria e storia flegrea per I Sedili di Napoli Onlus, che evocherà nel suo racconto la memoria di uomini e donne legate al mito e alla storia dell’Averno, come Ecate, divinità consacrata alla foresta, la Sibilla, la grande storia di Roma e il fantasma di un grande imperatore.

Sarà grande la meraviglia nell'ammirare la mole del cosiddetto Tempio di Apollo, imponente costruzione nata per sfidare i millenni ma vittima di quell’ultima eruzione che sconvolse la geografia dei Campi Flegrei.

Tra mirti e vigneti, sacri a Venere e a Dioniso, Barbara de Caprio, esperta naturalista dell’Associazione culturale locus iste, coinvolgerà i partecipanti a scoprire la flora e la fauna del lago utilizzando anche un’app multimediale sui propri dispositivi.

La visita sarà effettuata solo in condizioni meteo favorevoli, i soci prenotati saranno avvisati della disdetta entro tempo utile.