"Signori, Biglietti!" in scena a Boscoreale

Al Teatro Minerva avventure imbarazzanti, equivoci e tante risate nello spettacolo de "I Ragazzi di Boscoteatro"
di Marco De Rosa - 18 Aprile 2017
"Signori, Biglietti!" in scena a Boscoreale

Avventure imbarazzanti, equivoci e tante risate sabato 22 e domenica 23 aprile, alle ore 20.00, sul palco del teatro Minerva di Boscoreale dove la giovane compagnia teatrale "I Ragazzi di Boscoteatro" metterà in scena "Signori, Biglietti!", divertente commedia in tre atti di Giovanni Rescigno.

Avventure imbarazzanti, equivoci e tante risate sabato 22 e domenica 23 aprile, alle ore 20.00, sul palco del teatro Minerva di Boscoreale dove la giovane compagnia teatrale "I Ragazzi di Boscoteatro" metterà in scena "Signori, Biglietti!", divertente commedia in tre atti di Giovanni Rescigno.

Un appuntamento da non perdere che vedrà impegnati, per la prima volta sulle scene, i giovanissimi attori (tutti di età compresa tra i 16 e i 28 anni più qualche presenza "matura") della debuttante compagnia teatrale nata dall'estro e dalla fantasia di Pasquale Piacente che, per l'occasione, si cimenterà alla regia. I costumi e le scenografie sono a cura di Fanny Celentano.

Il progetto è nato con il coinvolgimento di don Alessandro Valentino, parroco della chiesa Immacolata Concezione, insieme con i ragazzi e gli educatori dell'Azione Cattolica e dell'oratorio vesuviano. Toccherà a loro, infatti,  accompagnare per mano gli spettatori alla scoperta di una "piece" teatrale frizzante, piena di vicende paradossali, equivoci e tanto sano divertimento.

Il ricavato della vendita dei biglietti sarà devoluto in beneficenza. 

mentre costumi e scenografie sono curati da Fanny Celentano.

Il progetto è nato con il coinvolgimento di don Alessandro Valentino, parroco della chiesa Immacolata Concezione, insieme con i ragazzi e gli educatori dell'Azione Cattolica e dell'oratorio vesuviano. Toccherà a loro, infatti,  accompagnare per mano gli spettatori alla scoperta di una "piece" teatrale frizzante, piena di vicende paradossali, equivoci e tanto sano divertimento.

Il ricavato della vendita dei biglietti sarà devoluto in beneficenza.