La Napoli di Bellavista negli scatti di Luciano De Crescenzo

La mostra al Nilo Museum Shop prorogata fino al 30 aprile
di Maria Cristina Napolitano - 11 Dicembre 2014
Luciano De Crescenzo

In omaggio a Luciano De Crescenzo e a Napoli, una mostra delle più originali fotografie tratte dal volume “La Napoli di Bellavista”, le curatrici sono la figlia Paola De Crescenzo e Laura Del Verme.

La mostra inauguarata lo scorso 12 dicembre dal giornalista Pasquale Esposito è stata prorogata fino al 30 aprile 2015 presso il Nilo Museum Shop in Largo Corpo di Napoli.

Un viaggio tra luoghi unici, come l’ospedale delle bambole in vico Paperelle al Pendino, ma anche nel tempo, in quegli anni ’70 e in quello strascico del dopoguerra che nel Sud sembra essersi a lungo attardato, dove l’arte del recupero associata alla nota fantasia del popolo napoletano diventa arte dell’arrangiarsi e riesce a dar luogo a veri e propri mestieri, consacrati nei quartieri dei bassi, fino al concetto tutto napoletano di religiosità che si spinge fino a battibeccare con i Santi e per i Santi come fossero stimati amici a cui dare e da cui pretendere.

Ironica, divertente, fuori dagli schemi e dalle immagini stereotipate della Napoli da cartolina. E’ così la mostra di “Luciano De Crescenzo Fotografo”. Una selezione degli scatti più originali tratti dal volume “La Napoli di Bellavista” del 1979, che è tanto piaciuta al pubblico partenopeo incantato e divertito dal suo sapido umorismo ma anche realismo, capace di cogliere scorci inediti della città, ma soprattutto momenti di vita quotidiana a metà tra folclore e puro verismo.

Un ritratto indovinato, attraverso le immagini, della capacità propria di Napoli di non perdersi d'animo e di quel modo divertito di leggere le difficoltà, che fa di coloro che vivono in questa città degli irriducibili e talvolta incoscienti, ottimisti.

napoli Data/e: da 12 Dicembre 2014 a 30 Aprile 2015 Telefono: +39 389.1194169