“Looking back while going forward”: Sylvia Plachy a Napoli

La mostra della fotografa statunitense a Magazzini Fotografici
di Marina Indulgenza - 29 Ottobre 2016
“Looking back while going forward”: Sylvia Plachy a Napoli

Dallo scorso 26 ottobre Magazzini Fotografici, l’innovativo spazio espositivo dedicato alla fotografica che si trova nell’antico Palazzo Caracciolo D’Avellino a Napoli, ospita la mostra “Looking back while going forward” della celebre fotografa statunitense di origini ungheresi, Sylvia Plachy.

Ventinove ritratti che compongono un viaggio attraverso i volti che l’autrice ha incontrato durante il suo cammino artistico e personale in cui, come afferma Roberta Fuorvia, curatrice della mostra, “lo spettatore avrà la possibilità di rivivere il fervore artistico dagli inizi degli anni ’70 ad oggi e dei personaggi che ne hanno fatto la storia. I ritratti selezionati per la mostra, sono l’altro volto degli interpreti cinematografici e degli artisti che la fotografia di Sylvia Plachy custodisce e preserva nel tempo. Michelangelo Antonioni, Pedro Almodovar, Tom Waits diventano figure eteree, rappresentazione intima in una conversazione a tu per tu con l’autrice. La femminilità, la pacatezza e l’inquietudine di Andy Warhol, lo sguardo ipnotico di Tilda Swinton, la tenerezza dell’amore tra Dario Fo e Franca Rame, la sicurezza e la fragilità di Giancarlo Giannini, la familiarità e vulnerabilità di Alicia Neel mentre pettina i suoi capelli lunghi, bianchi e materni, diventano dei must nell’antologia della fotografa ungaro-statunitense. E’ questa la forza di Plachy, un misto di consapevolezza e conservazione fanciullesca, una narrazione visiva spontanea e senza filtri.”

Sylvia Plachy è nata a Budapest nel 1943. Fuggì dall’Ungheria con i suoi genitori dopo che la rivoluzione colpì il suo Paese nel 1956. Si stabilì, poi, negli Stati Uniti nel 1958. Dopo aver ottenuto un BFA al Pratt Institute, ha iniziato a lavorare come fotografa e come photo editor. Ha fotografato in tutto il mondo e le sue immagini sono apparse su riviste e libri come Jubilee, New York Magazine, Time, Newsweek, Metropolis e il New Yorker.

Tra il 1974 e il 2004 è stata fotografa per il Village Voice di New York City. Il suo primo libro dal titolo “Unguided Tour”, ha vinto il premio per il miglior Infinity Award nel 1990 e il suo libro di memorie fotografiche dell’Europa orientale, “Self Portrait with Cows Going Home”, ha vinto il premio Golden Light 2004. Tra gli altri premi ricordiamo il Page One Award nella sezione giornalismo della Columbia University, il Guggenheim Fellowship e il Dr. Erich Salomon Preis. La sua mostra, “When Will It Be Tomorrow” è stata allestita al Mai Mano di Budapest nel 2015 e allo Sepsiszentgyorgy in Romania, nel 2016.

Nel corso degli anni Sylvia Plachy ha insegnato in molti workshop in Messico, a Budapest, in Colorado, a Santa Fe, nel Maine, a Woodstock NY e a Los Angeles. Attualmente, conduce un workshop presso l’ICP di New York. Le sue fotografie, oltre a far parte di collezioni private, sono esposte MOMA di New York, al San Francisco Museum of Art, al Philadelphia Museum e al Museo di Houston.

Informazioni:
Da mercoledì 26 ottobre a lunedì 21 novembre 2016
Visite guidate su appuntamento
Orari dal giovedì al sabato dalle 10.00 alle 18.00.

napoli Data/e: da 26 Ottobre 2016 a 21 Novembre 2016