A Gragnano nasce la Locanda della Pasta tra storia e tradizione

Prodotti di eccellenza del territorio su cui si fonda l’avventura imprenditoriale della famiglia Moccia
di Maria Cristina Napolitano - 29 Giugno 2015

La “Locanda della Pasta” aprirà a Gragnano dal 2 luglio in quello che una volta era un mulino e pastificio, affacciato sullo scenario unico della Valle dei Mulini.

Circondati da torchi antichi, passeggiando accanto ad un aratro arrivato dal passato contadino e vecchie botti, ci si emoziona gustando una cucina della tradizione sposata ad alimenti di qualità. Una sosta unica in un museo privato della pasta e del vino a disposizione degli ospiti per un tuffo in una magica atmosfera di altri tempi.

La pasta di Gragnano e tanti prodotti di eccellenza del territorio, marchi di garanzia, da rilanciare a livello internazionale sono gli ingredienti principali su cui si fonda la nuova avventura imprenditoriale della famiglia Moccia di Gragnano. Un locale che si pone tra tradizione e innovazione, con l’arte dello chef  Claudio La  Ragione.

All’interno del menù della tradizione anche un’offerta per preparazioni senza glutine con apposito locale cucina dedicato. Con i suoi 300 posti all’interno e 250 disponibili sul terrazzo, un parcheggio di 1500 metri quadri, la Locanda vuole essere una vetrina internazionale, ora che i riflettori sono puntati sulla cucina italiana grazie all’Expo, per valorizzare i prodotti locali con organizzazione di momenti e incontri a tema. 

Ospiterà anche corsi di cucina per chef, arrivati da molti paesi esteri per arricchire le loro conoscenze e che poi torneranno nelle zone di appartenenza, diventando testimonial all’estero della gastronomia italiana.

Nella Locanda, ristrutturata per essere una raffinata maison del gusto, dopo più di cinquant’anni di abbandono, ci sarà anche un desk a disposizione della Coldiretti, Slow food, Confindustria, Legambiente e tutti coloro che intenderanno aderire, per avere un momento di contatto e conoscenza tra le varie aziende ed  associazioni protagoniste del progetto.

Una location che sarà teatro anche di momenti culturali, degustazioni a tema inseriti in un calendario fitto di appuntamenti.

napoli Data/e: 02 Luglio 2015