Alla ricerca dei nostri “Antenati d’Archivio” ne Il Cartastorie

Quinto appuntamento per cercare il proprio passato nell’Archivio Storico del Banco di Napoli
di Rosanna De Simone - 15 Giugno 2019

Giovedì 20 giugno 2019 torna, nella sua quinta edizione, Antenati d’Archivio presso Il Cartastorie, museo dell’archivio storico della Fondazione Banco di Napoli.

L’archivio raccoglie la documentazione degli otto banchi pubblici napoletani che, istituiti dal 1570, sono stati, fino al XX secolo, lo specchio della società e della vita partenopea. I clienti depositavano i loro ducati al banco e questo rilasciava in cambio una fede di credito di pari valore che era spendibile come un’attuale carta prepagata! La fede di credito riportava, al momento di una successiva transazione, il nome dell’acquirente, quella del venditore, i ducati del pagamento ma soprattutto una lunga e dettagliata causale che descriveva fin nei minimi dettagli l’oggetto che era stato venduto o il lavoro che era stato finanziato.

Ovviamente chi doveva incassare i soldi tornava al banco e, restituendo la fede di credito, riceveva i ducati che gli spettavano. Il banco a sua volta non solo conservava la fede di credito originale ma, attraverso i suoi funzionari, li ricopiava fedelmente nei così detti libri copia polizze.

Tutti i napoletani usavano i banchi pubblici, così come le istituzioni e la Regia Corte ma anche i viaggiatori, che magari rimanevano in città per pochi giorni, depositavano i soldi al banco e pagavano attraverso le fedi di credito. Tra le pagine di questi volumi si scoprono i pagamenti per la realizzazione del sistema idrico di Napoli, gli interventi degli artisti nel Duomo della città, ma anche la compravendita degli schiavi, i pagamenti ai dottori per i loro servigi, la commissione di una pala d’altare a Caravaggio ecc…una documentazione ricca, che abbraccia più di IV secoli di storia e che si estende per oltre 330 stanze.

Tutti questi dati lo rendono archivio bancario il più grande al mondo.

Il Cartastorie racconta alcune delle storie riscoperte nell’archivio attraverso un percorso museale interattivo rivolto ad un ampio pubblico.

L’evento Antenati d’Archivio sarà un’occasione per visitare le sale di questo particolare museo accompagnati da un’esperta guida, ma soprattutto per scoprire la storia di ogni visitatore attraverso l’archivio stesso. Infatti, parte fondamentale del patrimonio dell’archivio sono le pandette, ovvero le rubriche in cui erano registrati i nomi dei clienti del banco. I ricercatori dell’archivio guideranno i visitatori nella ricerca del proprio cognome nelle pandette per poter poi risalire, attraverso i libri copia polizze, ad alcuni pagamenti dei loro antenati.

Il costo del biglietto è di 15 € da pagarsi in fase di prenotazione. Questa si può effettuare recandosi direttamente alla sede del museo Il Cartastorie, in via dei Tribunali 214 - Napoli, oppure attraverso il seguente link.  In fase di prenotazione è necessario fornire i nominativi dei partecipanti.

L’evento avrà inizio alle ore 18.30 di giovedì 20 giugno presso il museo Il Cartastorie.

napoli Data/e: 20 Giugno 2019 Costo: 15 euro Telefono: 081449400 La Pagina Facebook de Il Cartastorie