Un murale di Jorit a Gragnano

Dopo Ponticelli, Forcella e San Giorgio, un’altra opera dell’artista nella "Città della Pasta": sarà dedicata a Totò
di Marco De Rosa - 31 Ottobre 2017
Un murale di Jorit a Gragnano

Un Murale di Jorit anche a Gragnano. Sono partiti questa mattina i lavori che porteranno l’opera del grande artista italo – olandese anche nella Capitale Europea della Pasta.

I lavori sono appena iniziati ma già c’è molta curiosità: massimo riserbo, ma indiscrezioni vogliono che il tema dell’opera sarà ovviamente la pasta, magari maneggiata da uno dei personaggi simbolo della Campania e della napoletanità: Totò, il principe della risata.

I lavori, come detto, sono partiti stamattina, in vico Zuccariello, una traversa di Via Nuova San Leone, la strada che porta a Piazza Marconi, alias Piazza San Leone, anche se non trapela ancora alcuna indiscrezione sul protagonista dell’opera, in linea con le volontà di Jorit, che predilige sempre il massimo riserbo sullo sviluppo dei suoi capolavori.

Il murale è stato finanziato grazie ad raccolta fondi a fronte dell'evento “Wine Pasta Swing” organizzato a luglio scorso da Gragnano Hub in partnership con il “Consorzio Gragnano Città della Pasta IGP”.

Jorit Agoch, lo street artist italo-olandese cresciuto a Napoli, non è nuovo a queste opere: è suo infatti il bellissimo San Gennaro a Forcella e il murales dedicato a Massimo Troisi sulla facciata del Palaveliero a San Giorgio a Cremano, senza dimenticare il volto di Maradona nell’ambito del progetto di rigenerazione urbana del quartiere di San Giovanni a Teduccio.

Nella foto, in anteprima, la fase iniziale dei lavori.

napoli