Tre scene per un murale: l’amore per Massimo Troisi

A San Giorgio a Cremano l’opera di Jorit Agoch che celebra il grande artista napoletano
di Marco De Rosa - 16 Ottobre 2017
Tre scene per un murale: l’amore per Massimo Troisi

L’amore di San Giorgio a Cremano per Massimo Troisi non ha confini. Jorit Agoch lo sa bene e ne ha approfittato per provare a fermare il tempo.

Sulla facciata esterna del PalaVeliero, in via Galdieri, il giovane artista napoletano di madre olandere, ha riprodotto tre scene, tratte dai film più celebri dell'artista napoletano.

La prima, ritrae un fermo immagine del dialogo tra Lello Arena e Massimo Troisi sul tema del "miracolo facile e del miracolo difficile" nel film 'Ricomincio da tre'.

La seconda, è un omaggio alla pellicola 'Non ci resta che piangere' ed è incentrata sull'indimenticabile scena del bidello Mario (Massimo Troisi) che detta una lettera all'insegnante Saverio (Roberto Benigni) per chiedere clemenza a Savonarola.

La terza e ultima scena rappresenta il bacio tra Mario (Massimo Troisi) e Beatrice (Mariagrazia Cucinotta) nel film 'Il Postino'.

CLICCA QUI PER ACCEDERE ALLA PHOTOGALLERY

L’opera è stata realizzata con vernice a spruzzo, per conferirle un forte impatto visivo, e sarà illuminata giorno e notte.

Il progetto è stato sostenuto da Flat Sport s.r.l., il gruppo di imprenditori che gestisce la struttura sportiva di proprietà comunale e, per una minima parte, dal Comune di San Giorgio a Cremano con la collaborazione di sponsor nazionali e locali.

napoli Durata:
15 Minuti
Tipo: cultura