Pompei. La necropoli di Porta Ercolano regala nuove scoperte

Dopo le officine di vasai, rinvenuta una rarissima testimonianza funeraria preromana
di Maria Cristina Napolitano - 18 Settembre 2015

Dopo le recenti scoperte avvenute all’esterno di Porta Nola, uno  straordinario e importante ritrovamento ha interessato la Necropoli di Porta Ercolano, dove è venuta alla luce una tomba a cassa di età sannitica  del IV sec. a.C., una delle rarissime testimonianze funerarie di età preromana, con corredo funerario completo.

Gli scavi sono realizzati dalla Soprintendenza in collaborazione con l’équipe francese del Centro Jean Bérard di Napoli e hanno portato anche alla scoperta delle officine di vasai ancora in uso al momento dell’eruzione.

Il programma di ricerca è stato avviato da circa dieci anni e ha interessato l’area sita nei pressi della necropoli di Porta Ercolano, fuori dalle mura della città. Studi specifici relativi all’organizzazione, gestione e trasformazione hanno interessato le ricerche rivolte alla zona suburbana tra spazio commerciale e spazio funerario.

napoli