Napoli. La mostra 'Mito e Natura. Dalla Grecia a Pompei' - FOTO

Dalla lastra col Tuffatore di Paestum agli affreschi dei siti vesuviani, l'esposizione al museo campano
di Maria Cristina Napolitano - 16 Marzo 2016

Mito e Natura. Dalla Grecia a Pompei, l’esposizione al Museo Archeologico Nazionale di Napoli con una nutrita serie di oggetti che raccontano come e in quanti modi si sia sviluppata nella società antica la rappresentazione della natura che circonda l’uomo.  La mostra vuole essere lo spunto di riflessione non solo sul gusto artistico ma anche sul significato della presenza di elementi naturalistici nel repertorio figurativo greco-romano.

Le opere in mostra di carattere molto vario consentono una articolata rappresentazione della natura nella storia figurativa del mondo antico. Accanto alla documentazione ceramica e pittorica, sculture, preziosi oggetti in oro, argento e vetro consentono di cogliere la varietà delle suggestioni ispirate alla natura nel mondo classico.

L’esposizione inizia con la lastra del Tuffatore di Paestum, opera più rappresentativa e carica di significato in cui la natura diviene simbolo e si dischiude alla rappresentazione dell’infinito ultraterreno.

Si prosegue con vasi geometrici ed attici a figure nere dove è il mare che impegna la fantasia dell’artista, il mare dei traffici, dei passaggi, delle scoperte. Poi è la volta dei pesci che alludono e richiamano alla realtà del mare mentre gli alberi rappresentano il paesaggio terrestre e caratterizzano il luogo scenico delle azioni rappresentate. Ma la natura si ritrova rappresentata anche negli argenti della Casa del Menandro, o in urne cinerarie decorate con ghirlande vegetali. Tanti gli affreschi esposti provenienti dai siti vesuviani, Pompei, Stabia, Ercolano, con scene di paesaggio, giardini dipinti come quello che sembra incantato della cosiddetta Casa del Bracciale d’Oro di Pompei.  A far bella mostra di sé il Trittolemo, unica versione in scultura a tutto tondo dell’eroe attico, il cosiddetto vaso Blu, delizioso vaso cammeo già parte della collezione del MANN con scena di amorini vendemmianti. 

La lastra col Tuffatore da Paestum
Paesaggio fluviale con imbarcazioni da Pompei
Paesaggio monocromo da Ercolano, Villa dei Papiri
Paesaggio architettonico con porta sacra e tempietto
Coppe in argento
Vaso blu
Pannello con Menade
Corona di foglie di quercia
napoli