Cinque spiagge nascoste per chiudere l’estate in relax

Posti nascosti, romantici, dove la tranquillità la fa da padrone
di Giuseppe Scarica - 28 Agosto 2014
spiagge, suggerimenti, nascoste, estate

Abbiamo scelto la costiera degli dei per questo nostro articolo-suggerimento, la costiera amalfitana non tradisce mai offrendo scorci, panorami e posti di una bellezza inimitabile. Da Positano ad Amalfi, passando per Praiano e Arienzo sono innumerevoli le cale, i piccoli fiordi, gli anfratti dove poter trascorrere tranquillamente una giornata al mare…e che mare.

Ovvio e sottinteso è anche il fatto che tranquillità fa rima con scomodità ed è il caso delle spiagge che abbiamo scelto, lontano dalla calca, raggiungibili a piedi, seguendo sentieri spesso scoscesi ma che al contempo offrono sollievo con aperture straordinarie sull’orizzonte.

Intraprendiamo il nostro viaggio partendo da Tordigliano, una piccola frazione del comune di Vico Equense che nonostante sia in provincia di Napoli, si estende anche sul lato salernitano della costiera. La spiaggia di Tordigliano. Raggiungiamo la SS 163 Amalfitana scavalcando i Colli di Fontanelle che ci offrono una splendida vista sui “due golfi” e scendiamo in direzione Positano.

Giunti alla mattonella chilometrica che segna il Km 8,7, appositamente segnalato,  della statale e scendiamo lungo il sentiero  che degrada verso il mare. La passeggiata è molto piacevole all’andata, meno al ritorno dove il dislivello da superare è pari a 170 metri ma ciò permette di godere della tranquillità data la non facile accessibilità. La moto può essere lasciata sul ciglio della strada al di fuori della carreggiata mentre l’auto si ha molte difficoltà a poterla posteggiare nelle sinuose curve della costiera. Scesi in spiaggia ci ritroviamo davanti un mare quasi sempre azzurro e cristallino con una lunga distesa di ciottoli che formano la spiaggia delimitata dalle rocce calcaree. Le spalle della spiaggia sono ricoperte dal verde delle conifere, un ‘immersione davvero unica  che al massimo può essere disturbata da qualche imbarcazione che sosta nello specchio d’acqua antistante.

Spostandoci verso Positano, prima di arrivare nel famoso borgo, a destra dove inizia la Marina Grande incontriamo le casette della frazione di Fornillo che sovrastano l’omonima cala. Imbocchiamo via positanesi d’America e degradiamo verso il mare in una  passeggiata che oltre ad offrire uno splendido panorama sull’isola De Li Galli e su Capri, regala scorci naturalistici di indubbio fascino, come la Grotta di Fornillo. La discesa conta 460 gradini e la macchina può essere lasciata al vicino parcheggio. A differenza di Tordigliano questa spiaggia è fornita dei servizi essenziali  cosa che le permette di essere considerata quasi a “numero chiuso”

Proseguendo sulla statale, subito dopo l’hotel San Pietro si entra nel borgo di Arienzo. La sua spiaggia è sicuramente tra le più belle della costiera con una scalinata di 270 gradini, interamente ombreggiata dalla vegetazione è stata meta negli anni scorsi di numerosi VIP. L’auto può essere lasciata sul rettilineo che anticipa la scalinata. Una villa privata per nulla invasiva, caratterizza la spiaggia donandole un tocco di esoticità con le palme che si affacciano sul cristallino mare.

La Gavitella invece ci attende nel comune di Praiano, dal centro del quale partono le indicazioni per raggiungere questa spiaggia fatta di ciottoli lunga solo 30 metri. La discesa è lunga è di riflesso anche la salita che conta 413 gradini ma come premio riceviamo in cambio una vista straordinaria su Positano, Li Galli e Capri. Per i più romantici è doveroso un bagno nella Fontana dell’Altare, una piscina di acqua trasparente raggiungibile  agevolmente a nuoto.  Anche questa spiaggia è fornita dei servizi balneari essenziali.

Chiudiamo il nostro giro in costiera con la spiaggia detta “La vite” nel comune di Amalfi, superiamo Vettica e all’altezza del km 26,7 e in corrispondenza dell’hotel il Saraceno. La discesa conta 452 gradini  e ci accompagna ad una lingua di ciottoli chiari che si immergono nell’azzurro mare amalfitano. La spiaggia è molto lunga, ed è protetta dal capo di Conca che permette al mare di mantenere costantemente il suo colore.

Se quindi non amate la calca e gli schiamazzi, per una giornata con la vostra lei, zainetto in spalla e via….la costiera vi attende!

napoli, salerno