"Ritmo Sabba", la personale di Sara Ricciardi per SWING Design Gallery

In esposizione fino al 12 gennaio 2019 presso il Palazzo Collenea Isernia di Bevento
di Redazione Ecampania.it - 23 Ottobre 2018

In occasione dell’apertura della sua nuova sede presso Palazzo Collenea Isernia, SWING Design Gallery presenta, domenica 28 ottobre, alle ore 11.00, "Ritmo Sabba", la mostra personale di Sara Ricciardi.

La ricerca della designer - tra le più interessanti nel panorama internazionale del design contemporaneo - si caratterizza per un personale approccio narrativo in cui interagiscono dimensione performativa e raffinata sperimentazione materica.

"Ritmo Sabba" nasce dalla sua fascinazione per alcune vicende storiche legate al territorio sannita.

Benevento, da sempre avvolta in un alone di mistero, ha origini antichissime che la vedono legata alla cultura pagana e ai riti mistici. Nel corso dei secoli è stata una città sannitica, poi romana e infine longobarda. In questo periodo esisteva un culto pagano e misterico legato alla dea egizia Iside, nella quale convergevano le caratteristiche sia della dea romana della Luna, Diana, sia della dea degli inferi, Ecate. Tra gli aspetti peculiari di queste divinità c’era un forte elemento femminile e un altrettanto forte legame con la magia. Da questa devozione nasce la figura della Strega, che nella zona di Benevento viene chiamata Janara.

Il progetto espositivo pensato da Sara Ricciardi per gli spazi di SWING Design Gallery attinge da questo universo. Nello specifico, viene rievocato il momento che vede protagonista il Noce di Benevento, l’albero sito sulle rive del fiume Sabato intorno al quale le Janare si riunivano per celebrare riti legati alla Luna, alla fertilità e alla terra madre.

Fulcro centrale è NOCE, un’installazione composta da vasi in ottone e quarzo rosa che supportano dei rami, simbolo di rinascita per quell’albero che venne estirpato e debellato con l’avvento del Cristianesimo. I carillon SABBA proiettano in due punti della stanza ombre di radici e luce, un invito a risvegliare il ritmo e la gioia di quelle notti lontane. Le sedute CAVALLI poste a circondare NOCE completano il “racconto corale”, sono realizzate in ferro e ceramica dipinta a mano, reinterpretando la celebre tradizione seicentesca delle maioliche di San Lorenzello.

“La mostra vuole essere un tributo al magico, un invito a un ritmo antico dimenticato, quello dei rituali pagani legati alla terra. Come in una festa notturna, tra fuochi e cavalli Longobardi, voglio invitare tutti a tornare a danzare e invocare. Un richiamo al risveglio per il luogo che amo e in cui sono nata” afferma Sara Ricciardi.

Il percorso espositivo sarà aperto al pubblico dal 30 ottobre 2018 al 12 gennaio 2019.

Sara Ricciardi è nata a Benevento nel 1989. Vive e lavora a Milano spaziando dal prodotto alla scenografia, dai workshop alla performance, dal set design all’art direction. Dopo i suoi studi tra Milano (studia Product Design alla NABA - Nuova Accademia di Belle Arti), Istanbul (Yeditepe University) e New York (Pratt Institute), nel 2016 apre il suo studio a Milano. Insegna Social Design e New Integrated Media presso il Triennio di Design e il Master di Interior Design alla NABA. Tiene workshop di Performing Art presso la DOMUS ACADEMY. Nel 2018 vince la selezione Designer Next Generation Award di Officine Panerai del “Wallpaper Design Awards 2018” come uno dei 7 migliori talenti giovani del design. Ha disegnato collezioni per CULTI e COIN Casa.

La SWING Design Gallery, fondata nel 2011 da Angela da Silva in uno spazio fronte strada del centro storico di Benevento, nasce come una piattaforma per promuovere la ricerca di talenti emergenti internazionali nel campo del design contemporaneo. Dopo poco tempo la galleria amplia la sua struttura organizzativa e commerciale, partecipando a fiere ed eventi di settore (Miart, Operae, Milano Design Week) e producendo oggetti di design da collezione fatti disegnare in esclusiva ed editi dalla stessa galleria. SWING esplora i confini tra artigianato e tecnologia, focalizzando l’attenzione su linguaggi narrativi e concettuali. Con l’obiettivo di sperimentare nuove forme di estetica contemporanea e di investigare tradizionali metodi di produzione, la galleria commissiona e produce pezzi unici e collezioni realizzate in limited edition. Dal 2018 la Galleria ha la sua sede in Palazzo Collenea Isernia.