La Mefite di Rocca San Felice - FOTO

Il vado mortale descritto da Virgilio, piccolo lago della Valle dell'Ansanto
di Maria Cristina Napolitano - 11 Marzo 2016

Luoghi di straordinaria bellezza paesaggistica e di incredibile forza naturale, luoghi che non ti aspetti e che non immagini si nascondono nella regione Campania, come la Mefite di Rocca San Felice, provincia di Avellino, piccolo lago di origine solfurea nella Valle d’Ansanto. Già noto a Virgilio che ne raccontava la forza poderosa tale da condurre in un sonno eterno, il laghetto si offre alla vista dello spettatore come un’arida distesa dall’odore forte e dal vivace ribollire delle acque.

Esalazioni gassose di anidride carbonica e acido solforico (che produce l’odore acre) producono il ribollire delle acque in una zona non vulcanica. La vegetazione nelle immediate vicinanze è assente e in particolari condizioni climatiche le esalazioni risultano essere addirittura letali. Ecco il motivo per cui Virgilio descrive il luogo come uno degli accessi agli Inferi simile per le caratteristiche al Lago d’Averno nei Campi Flegrei.

LEGGI QUI L'ARTICOLO COMPLETO 

CLICCA QUI PER VEDERE LA CLIP VIDEO DELLA MEFITE

Mefite
Mefite
Mefite
Mefite
Mefite
Mefite
Mefite
Mefite
Mefite
avellino