Sponz Fest 2017: il programma completo

All’incontre’Я - Яivoluzioni e mondi al Яovescio per per dare un effetto straniante all’alfabeto conosciuto
di Redazione Ecampania.it - 11 Agosto 2017
Sponz Fest 2017: il programma completo

Si terrà da lunedì 21 a domenica 27 Agosto 2017 la quinta edizione dello Sponz Fest: musica, teatro, letteratura, incontri, laboratori, escursioni e degustazioni a Calitri e in Alta Irpinia (Cairano, Conza, Sant’Angelo dei Lombardi, Rocca San Felice, Villamaina).

“Nel centenario del più grande evento del ‘900, la Rivoluzione Russa, lo Sponz Fest, vuole cambiare mano e diventare mancino, porsi dalla parte “altra” dell’abitudine e fare una sperimentazione del rovesciamento del mondo" - spiega Vinicio Capossela, direttore artistico dell’evento - "Rivoluzione è il giro che compie su se stesso il pianeta intorno al sole, rivoluzione è girare al contrario, scardinare l’ordine a cui siamo assuefatti, rivoluzione è ribaltare il punto di vista in modo da potere osservare le cose dal punto contrario".

"All’incontrè è il grido di battaglia delle quadriglie comandate da sposalizio dell’Alta Irpinia. Nel momento culminante del rito dionisiaco della fertilità, quando altro non si può fare per aumentare l’euforia, il Dio della dissipazione – che fa cadere “sponzati come baccalà” – ordina l’insensato: cambiare il giro di danza. Più forte non si può andare, più baccano non si può fare, non si può aumentare il numero dei convitati... ecco arriva allora l’ordine capriccioso, che rompe l’ordine e crea nuovo disordine, che rinnova la vitalità, il ri–Creo (nuova creazione del mondo) e così si urla: “Contrè!!! Girè!!! All’incontrè”.

Ma siccome la lettera eRRe in queste lingue ispide, forgiate con la zappa, sostituisce vocali e aggettivi, ecco che all’esortazione si aggiunge anche la erre finale. All’incontrè‘Я! con la erre capovolta, come spesso vengono capovolte dai vecchi contadini la esse e la zeta, per dare un effetto straniante, quasi cirillico, all’alfabeto conosciuto. In questa eRRe rovesciata, che celebra il Rovescio alla lettera, stabiliamo il punto di contatto tra una terra svuotata, rivoltosa, ispida e ribelle e un paese lontano, protagonista della più grande rivoluzione.

Ora che la politica ha perso la rappresentatività degli ideali e si è ridotta, nel migliore dei casi, ad amministrazione di consenso, vogliamo restituire l’afflato ideale a una manifestazione popolare che riprende il ribollire della materia bassa. Lo Sponz Fest è nato in un piccolo paese dell’Alta Irpinia per darsi un’occasione di pratica di comunità. Lo sponzamento è la perdita della rigidità, l’ammorbidirsi nel bagno di sudore liberatorio della festa, del ricreo, del sacro tempo dell’inutile. Le società arcaiche e il mondo contadino conservavano ancora nei geni il bagliore dei grandi riti dissipatori dell’antichità, che rinnovavano la terra scuotendola. Questa ri-creazione non è solo fisica, ma anche ideale. Viene dalla circolazione a piede libero delle idee, che si ingigantiscono nel grande vuoto. Il vuoto può essere una risorsa, se non è riempito d’ immondizia.

Le terre dell’interno sono il nostro scheletro e il nostro polmone di aria e d’immaginazione. Sono il luogo fondante della nazione (un Paese fatto di paesi e in gran parte di territori interni che subiscono destini simili, dai terremoti allo spopolamento, allo spogliamento), la radice in cui affonda la nostra ombra. Per questo lo Sponz Fest vuole essere un’occasione ideale di tutta questa Italia interna. All’incontrè’Я è, per esempio, andare proprio in quei luoghi da cui la gente se ne è andata. Già questo è un rovesciamento del mondo, un piccolo atto che può generarne altri. Trascorrere una settimana insieme per costruire un mondo al rovescio, e quindi finalmente un po’ più giusto secondo natura, può essere un atto rivoluzionario ed è quello che ci e vi proponiamo.

Partiamo dalla fine e arriviamo all’inizio. Ecco, vi aspettiamo dalla fine”.

Tutti gli appuntamenti dello Sponz Fest sono ad ingresso libero.

PROGRAMMA DEL FESTIVAL

Lunedì 21 Agosto – LA RI-CREAZIONE
Come al termine della Creazione il Dio riposò, così anche noi, nel nostro tempo al rovescio, concludiamo la settimana iniziandola col riposo. E ciò vedemmo che era buono.
Visitare l’Irpinia vuol dire viaggiare attraverso una provincia fra le più belle d’Italia e che dell’Italia conserva le migliori caratteristiche: i monumenti, le chiese, la tradizione enogastronomica ed i parchi naturali. Itinerario in 1 giorno – Guida in Pdf dell’Irpinia
V° edizione della Festa del Libro di S. Andrea di Conza che vede la partecipazione di Andrea Scanzi

Martedi 22 Agosto – Calitri loc. Lago delle canne
Giorno Ci si va preparando, si vanno ponendo indicazioni stradali, camminate, escursioni, annusamenti del territorio
Cicloescursioni (vedi programma)
Sera Aspettando l’Alba – Festa del ringraziamento ai volontari
Campeggio libero
Cena al pascolo con cannazze, salsicce, fegatini e viscere alla brace
Attività ludiche e Musica notturna d’attesa
Poesie di Majakovskij, letture, declamazioni, performances spontanee
Visita guidata alle Rivoluzioni nel cielo, a cura dell’Osservatorio di Castel Grande, binocoli, laser, racconti
Tarda sera Massimo Zamboni in “Il cielo sotto Berlino”: letture, sonorizzazioni, racconti tratti dal suo ultimo libro “Nessuna voce dentro”

Mercoledi 23 Agosto
Alba* – Calitri – loc. Lago delle Canne** – Alla prima luce del nuovo giorno Bosco Lago delle Canne
I° Concerto all’alba – Xilouris White, il figlio del Dio di Creta, Georgos Xilouris e i tamburi di Jim White, gigante del rock inquieto
Mattina* L’area viene allestita come un campeggio all’aperto, dopo il concerto:
colazione con acqua sala
Presentazione del programma, saluto delle autorità. Intermezzo musicale con Dobranotch
Camminate/escursione a cura di Irpinia Trekking
Cicloescursioni (vedi programma)
Laboratori per bambini:
Giochi d’Ombre con Anusc Castiglioni
Giochi di cartapesta con Margherita Pillot (Calitri – Casa dell’Eca)
Giochi antichi con anziani del luogo
Passeggiata nel bosco con Alessandra Viola, “L’intelligenza delle piante”
Libera Università per Ripetenti – Prima di mezzogiorno, prima lezione: “Dov’è finita la Primavera? Non ci sono più le Rivoluzioni di una volta?” a cura di Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia (Prenota la tua lezione)
Libera università per Ripetenti – al lago delle canne
ore 12,00 – Seconda ora – fisica scienza rivoluzionaria (Prenota la tua lezione): “La rivoluzione copernicana” di  Piero Martin
Mezzogiorno* Pranzo al pascolo:  – pane, salame, caciocavallo, fagioli con cipolla
Pomeriggio Lago delle canne**: irpinia woodstock – pomeriggio musicale al pascolo a cura di Virginio Tenore (Vedi programma)

Mercoledì 23 agosto – In Calitri Centro
Tardo pomeriggio  a Borgo Castello – Libera università per Ripetenti (Prenota la tua lezione)
apertura della vineria La frasca a Borgo Castello con Diego Sorba (aperto dalle 16,30 alle 2,00)
Ex cinema Rossini – proiezioni “Irpinia andata e Ritorno”
“Leonarda” di Rosaria Cianciulli – La storia di Leonarda Cianciulli, la prima serial killer donna italiana, nata Montella, conosciuta come la ‘Saponificatrice di Correggio’
“Chromotherapy” di Giuseppe Rossi. Storia di Vanessa che vede il mondo in bianco e nero con Rosaria Cianciulli
Al tramonto
Salone Barberia di Sicuranza: Accoglienza in paese e ricreazione con i Cunversazionevoli
apertura punto ristoro sagra dei cingoli
rovine Torre di Nanno: “CarbonarAquilonia – Rivolta d’Ottobre in Irpinia” – Rievocazione storica a cura del Museo di Aquilonia
Di sera
Libera università per Ripetenti – aula magna – Piazza della Repubblica (Prenota la tua lezione)
“Il Rovescio della Medaglia” – I grandi perdenti nella storia dello sport – con Gianni Mura
Nel mentre…. – Cibo in piazza – “I Cingoli”
Tarda sera – Borgo Castello: Concerto “SottoCorte”, con Modo Antiquo diretto da Federico Maria Sardelli –
“Musica del Trecento italiano – madrigali, ballate, cacce, trotti e saltarelli. Scene di mercato, di bucato, di pesca o di taverna, rivestite dall’elegante, ritmica e spigolosa musica gotica. Un contrasto enorme fra alto e basso, fra nobiltà delle note e bassezza dei contenuti, un rovesciamento dell’aureo equilibrio fra poesia d’amore e musica sublime che aveva informato tutto lo stilnovo. La corte si affaccia sul popolino e lo osserva divertita.
Due voci – soprano e tenore – condite da flauti, ciaramelle, tromba da tirarsi, ribeca, viella, arpa e tamburi, per un tuffo in una sottocorte italiana di settecento anni fa.” Programma
Sera e  notte Grotte aperte in centro storico. Spazi aperti e liberi a performance artistiche di varia natura tra le quali vedremo:
La grotta del poeta a cura di Vincenzo Costantino Cinaski.
E ancora: Gerardo Balestrieri, Victor Herrero, El besito de la Chinita
II° Concerto all’alba: “A favore del vento” di Fabio Mina, figlio del vento
Calitri – A seguire colazione al capanno della Cupa offerta dall’associazione nicura onlus

Giovedi 24 Agosto – in Calitri centro
Dal mattino
Laboratori per bambini:

Giochi d’Ombre con Anusc Castiglioni – Ex Cinema Rossini
Giochi di cartapesta con Margherita Pillot – casa dell’Eca
Cicloescursioni – (vedi programma)
Tarda mattina – Borgo castello – Libera università per Ripetenti  (Prenota la tua lezione)
Vineria la Frasca aperta dalle ore 10,30 alle 14,30 e dalle 16,30 alle 20,00
Segnaliamo  ore 12,00 – Seconda ora – fisica scienza rivoluzionaria  “Alla ricerca del moto perpetuo” con Piero Martin ,Vinicio Capossela, Antonio Benzina Mainini e Dum Dum Rastafari
Prima di Mezzogiorno ricreazione – barberia musicale al Salone di Sicuranza
Pomeriggio
Ex cinema Rossini – proiezioni “Irpinia andata e Ritorno”
Storia di Sabato (Simon) Rodia che i Beatles misero in copertina in occasione dei 50 anni di “Sgt. Pepper”, il disco più noto ed evocativo dei Fab Four – con Michelangelo Iossa e Paolo Speranza
Al Tramonto Piazza Repubblica
Erri De Luca – “Il contrario di Uno, e altre contrarietà”
Sera
A cena nei vicoli del Centro Storico –  Tavoli e banchi apparecchiati lungo il centro storico – Cibo di strada con:
“Panino S-composto ” e ” Bombette di fuoco” a cura di Carmela Cerrone e Enza Perna del ristorante la Ripa” di Rocca San Felice
Cannazze e cingoli – a cura degli abitanti del borgo
Acqua Sala – all’arco degli zingari – a cura degli abitanti del borgo
Grotte aperte in centro storico di Calitri. Degustazioni – spazi aperti e liberi a performance artistiche di varia natura tra le quali vedremo:
Tarda Sera Piazza Repubblica e dintorni
La notte del tamburo: a Piazza Repubblica, Piazzale Immacolata, Piazza dell’orologio, Buccolo, gran concerto da ballo con tamborriate. Tamburi del Vesuvio, di Montemarano, Antonio Infantino
Focolai di Insurrezione spontanea:  Centro Storico – Nelle Grotte –
Victor Herrero
El besito de la Chinita
La grotta del poeta a cura di Vincenzo Costantino Cinaski

Venerdì 25 Agosto
In Calitri
Dal mattino
Laboratori per bambini:

Giochi d’Ombre con Anusc Castiglioni – Ex Cinema Rossini (Info laboratorio d’Ombre)
Giochi di cartapesta con Margherita Pillot – casa dell’Eca
Cicloescursioni (vedi programma)
Libera università per Ripetenti (Prenota la tua lezione)  Vineria La Frasca aperta dalle ore 10,30 alle ore 14,30 a Borgo Castello e dalle ore 19,00 alle ore 1,00 in Arco di Torre di Nanno
Barberia musicale: da Sicuranza con i Cunversazionevoli
Pomeriggio Piazzale Biblioteca Centro Studi calitrani
“Ero a dirottar trattori da ore” – Racconti carnevaleschi, canti sovvervisi e “a la mmersa” della tradizione calitrana. A cura de “Il Calitrano”
Pomeriggio
Ex cinema Rossini – proiezioni “Irpinia andata e Ritorno”
“Salòn Olympia: i Fratelli del cinema” a cura di María Cecilia Reyes. Musiche originali a cura di Pier Renzo Ponzo. Estratti del libro “A raccontar la luce” di Sandro Bozzolo.
Tardo Pomeriggio “Andiamo a prendere il treno”
discesa a Calitri scalo con Banda Mariachi Tres rosas
arrivo e partenza del treno per Conza, Cairano, Andretta
Mariachi Tres rosas, Cavalieri di Montella, Dobranotch
Sera  alla Stazione di Conza – Cairano – Andretta
Intervento sui treni rivoluzionari:
“Il treno nella rivoluzione russa, Viva Zapata”. A cura di Gian Luca Farinelli, Cineteca di Bologna
Tesi di laurea Avellino – Rocchetta – Studente Andrea Lo Conte – esame davanti ad apposita commissione ferroviaria
zona banchetto – Sponz festival
In piena sera concerto
Daniele Sepe con “Capitan Capitone e i Fratelli della Costa”: canzoni rivoltose, un po’ rockettare e giusto qualche brano lento
Contemporaneamente a Calitri… accade
Prima serata Piazza Repubblica
Gran Ballo all’Incontre’Я con Tonuccio B-Folk
Gruppo di ballo folcloristico: La Zeza di Cannone e della Campagna.
Grotte aperte e musica a seguire nella notte
Notte fonda Sentiero della Cupa
“Onde ribelli”  con il  Theremin di  Massimo Simonini
Sera e notte Grotte aperte in centro storico di Calitri. Spazi aperti e liberi a performance artistiche di varia natura tra le quali vedremo:
Focolai di Insurrezione spontanea:  Centro Storico – Nelle Grotte –
“degustazione a smerza” (deg. non convenzionale delle  DOCG irpine)
A cura di Carmela Cerrone in collaborazione con Enza Perna del ristorante “La Ripa”- Rocca San Felice
“Cose Turche” – Musica e parole contro il sultano – a cura di Umut Adan
Victor Herrero
La grotta del poeta a cura di Vincenzo Costantino Cinaski

Sabato 26 Agosto in Calitri
Mattino

Cicloescursioni (vedi programma)
Libera Università per Ripetenti (Prenota la tua lezione) Vineria la frasca aperta dalle ore 10,30 alle ore 14,30
Barberia Musicale: da Sicuranza, con i Cunversazionevoli
Tardo pomeriggio
Aperitivo in CACIOCAVALLERIA D&D  con Elezione del Caciocavaliere 2017 a cura dei Cavalieri di Montella
Prima serata
La Gran Parata del 17

EmiR Kusturica & The no smoking orkestra (Serbia)
Dobranotch (San Pietroburgo)
Vinicio Capossela (Calitri)
Ospite: Antonio Pompo’ – cantante al rovescio
Ospiti e comizianti a sorpresa
A seguire grande notte del centro storico. Grotte con eventi singoli.
Borgo Castello – III° Concerto all’ alba:
ALESSIO FRANCHINI e il Circolo dei Baccanali in “Angeli con un’ala sola” – omaggio a Jeff Buckley
apertura Vineria La Frasca dalle ore 4,30 a fine concerto

Domenica 27 Agosto – Rocca San Felice – Villamaina – Sant’Angelo dei Lombardi 
Località Mefite

“…Fino a che verso il tramonto si ritrovarono come falene abbagliate in altra rupe, in altro loco… Loco antichissimo dove Virgilio pose le bocche dell’Ade: la Mefite….”
Giampiero Galasso: Mephite: l’“altra” dea
Alla Mefite (Rocca San Felice – Villamaina). Spettacolo teatrale a tema mondo infero, mondo di sotto. A cura di Marco Martinelli e Ermanna Montanari del Teatro delle Albe
A sera – Sant’Angelo dei Lombardi
“… Una euforia contagiosa prende tutti a quel punto, quella di essere scampati alla morte. Ci si incammina verso l’antica abbazia scoperchiata… Al Goleto! Al Goleto! … Si sparge la voce e l’ordine. Ci si affolla, si spinge!…. È la festa dei Folli!!..”
Abbazia del Goleto (S. Angelo dei Lombardi) – “Gran Festa dei Folli” a cura di Giovannangelo De Gennaro
Intervento introduttivo sui riti di rovesciamento dell’ordine nel medioevo, le feste dei folli…
Concerto medievale di repertorio, con danze, gruppi ..
Finale: presentazione dello Sponz Fest…. come se fosse la prima sera…accadrà questo questo e quest’altro…
La Compagnia teatrale Clan H in“Storie Su Rotaie”. IdeA/Azione performativa nei vagoni dell’Avellino-Rocchetta. Paesaggi, suoni, immagini, racconti e storie d’Irpinia diretta da Salvatore Mazza

** Mappa Lago delle Canne
* In Alta Irpinia per storia, memoria, tradizione e abitudine si ha una percezione e un modo di affrontare il tempo diversamente da quello a cui si è abituati in altre zone d’Italia. Consigliamo quindi di affrontare i tempi dello Sponz Fest con la necessaria rilassatezza.
Alba (verso le 5,00)
Mattina (dopo le 9,00)
Tarda Mattina (verso le 10,30)
Prima di mezzogiorno (verso le 11,30)
Mezzogiorno (verso le 13,30)
Pomeriggio (dopo le 15,00)
Tardo Pomeriggio (verso le 16,30)
Al tramonto (verso le 19,00)
Sera (dalle 20,00 circa)
Tarda Sera (dopo le 22,00)
Notte (dopo l’una)
Notte fonda (verso le 3,00)

avellino Data/e: da 21 Agosto 2017 a 27 Agosto 2017 La pagina Facebook dello Sponz Fest, Il sito ufficiale dello Sponz Fest