Irpinia. A Bonito il fuoco della focalenza

Nella Notte dell’Immacolata, le piazze del borgo irpino saranno illuminate dal fuoco dei falò
di Giuseppe Scarica - 04 Dicembre 2017
Irpinia. A Bonito il fuoco della focalenza

La sera di venerdì 8 dicembre 2017, a partire dalle 20.30, Bonito, paese in provincia di Avellino, sarà illuminato dai falò che arderanno nelle piazze, accompagnati da canti e balli popolari e da un menù composto da fagioli alla messicana, caciocavallo impiccato, carne alla brace e tanto vino.

Come riporta il sito della Pro Loco, quella dell’Immacolata Concezione è una delle festività piu sentite nel borgo irpino. Qualche decennio dopo la proclamazione del Dogma, avvenuta l'8 dicembre 1854, ad opera di Pio IX, con la Bolla “Ineffabilis Deus”, si sviluppò nel paese una particolare forma di devozione alla Madonna Immacolata.

Fin dall’inizio del XX secolo i bonitesi, nel giorno dell’8 Dicembre, agli ordinari rituali ecclesiastici affiancano l’allestimento delle “focalenzie” in onore dell’Immacolata.

L’origine religiosa di tali falò va ricercata sempre nel contesto delle situazioni verificatesi a Roma l’8 Dicembre 1854 allorquando, fedeli di tutte le regioni del mondo, accorsero in Piazza San Pietro in occasione della tanto attesa proclamazione del Dogma. Nell’attesa che il Papa annunziasse la lieta notizia, le migliaia di persone riunite in piazza, un po’ per il freddo, ma soprattutto per devozione, allestirono numerosi “fuochi”.

avellino Data/e: 08 Dicembre 2017 Il sito ufficiale