Ricette: il piatto principe del Carnevale

Come preparare una prelibatezza che non può mancare sulle tavole del Martedì Grasso
di Clelia Esposito - 09 Febbraio 2015
lasagna napoletana

A Carnevale la regina delle pietanze campane è sicuramente la lasagna napoletana. Sebbene questo piatto domini le tavole partenopee nel giorno di Martedì Grasso, le sue origini non sono meridionali. La lasagna, infatti, è principalmente un piatto emiliano, adattato in un secondo momento alla tradizione napoletana.

La ricetta dell’Italia centro settentrionale prevede l’utilizzo della besciamella e della carne macinata; nel Sud Italia, invece, questi ingredienti sono stati sostituiti dalla ricotta, dal ragù, dalle polpettine e dalla mozzarella. Il ragù, insieme alle cervellatine, che sono sottilissime salsicce napoletane, deve essere preparato rigorosamente con la carne di maiale e costituisce l'ingrediente principale del piatto.

Anche se le tracce più antiche della lasagna si riscontrano tra il 1700 e il 1800, epoca in cui nelle cucine della corte borbonica regnavano i "monzù", eccellenti cuochi francesi, probabilmente gli ideatori di questo piatto così succulento che, si racconta, primeggiasse nelle ricche e fastose feste di corte, dobbiamo aspettare il 1843 per avere la prima ricetta della lasagna napoletana nel “Gattò di lasagnette alla Buonvicino”, scritto da Ippolito Cavalcanti, duca di Buonvicino.

Si dice che Ferdinando II di Borbone, l’ultimo Re del Regno delle Due Sicilie prima dell’Unità d’Italia, passò alla storia non tanto per il suo regno, durato poco più di un anno, ma per la sua smisurata passione per questo piatto al punto che fu soprannominato il “Re Lasagna”.

A Napoli oggi la lasagna è divenuto il simbolo dell’abbondanza e viene considerata quasi un opera d’arte. Questo piatto, infatti, non si cucina soltanto a Carnevale, ma lo si prepara ogni qual volta si presenta un’occasione importante e non si vuole sfigurare. Inoltre, conservata per qualche giorno, risulta ancora più saporita dalla sua preparazione.

Di seguito la ricetta.

Ingredienti:
500 gr di carne macinata
Pane raffermo
2 uova
2 l di sugo di pomodoro
500 gr di ricotta
1 carota
Mozzarella

Parmigiano
Basilico
Prezzemolo
Cipolla
Peperoncino
Pepe
Sale
1 pizzico di zucchero
olio

Preparazione. Per preparare le polpette: mettere in un recipiente la carne macinata, uova e pane sbriciolato, sale, pepe, prezzemolo e parmigiano a piacere. Mischiare bene il composto, formate delle polpette con le mani e friggete Per la preparazione del sugo: tritare la cipolla e carota e farla soffriggere con un po’ di olio e peperoncino, aggiungere la salsa di pomodoro, salate e aggiungere un pizzico di zucchero. Verso fine cottura, dopo circa 30 minuti, aggiungere le polpette al sugo e lasciare ancora sui fornelli per 5-10 min. Togliere le polpette dal sugo e schiacciarle. Prendere una pirofila e versare un po’ di sugo sul fondo e adagiare le lasagne. Sulle lasagne versare altro sugo, polpette, ricotta, mozzarella, parmigiano e basilico e un po’ di pepe. Continuare l’operazione con altri strati di lasagne fino alla fine degli ingredienti. Sull’ultimo strato mettere solo il sugo e parmigiano. Infornare a 220° circa 20 minuti.

avellino, benevento, caserta, napoli, salerno